Il castello di Framlingham tra impressionanti mura fortificate e un pizzico di Storia

Castello di Framlingham

L’approccio verso la Storia è molto diverso da Italia a Inghilterra. Da noi qualsiasi vecchio edificio è sommerso da divieti di toccare i muri, fotografare, calpestare le aiuole, per cui sostanzialmente all’interno di un palazzo, castello o museo non si può fare nulla se non guardare gli oggetti esposti. In Inghilterra invece sono molto più permissivi, e se da un lato sento la mancanza di musei particolarmente curati o interessanti fuori dalle grandi città, dall’altro mi sento molto più leggera a visitare i siti dell’English Heritage Trust senza dover mostrare il solito rispetto forzoso verso i monumenti.

Tempo fa, quando sono venuti a trovarci uno dei fratelli di MyLove con moglie e figli, siamo andati a visitare il castello di Framlingham, vicino a casa nostra in Suffolk. Questo sito è perfetto per passare la giornata in compagnia senza stressarsi per la presenza dei bambini perché sono quasi sempre presenti delle animazioni pensate apposta per loro. Gli attori sono così convincenti che, fingendo di tenere d’occhio i nipotini, siamo finiti anche noi con il fiato sospeso per la storia di un povero fantasma intrappolato.

Giusto per chiarire, in Inghilterra “andare a vedere un castello” significa fare un picnic all’aperto nel giardino all’interno delle mura più che passare ore in un museo. A Framlingham il museo comunque c’era, ma davvero molto essenziale.

Anatomia del castello di Framlingham

Il wall walk, ovvero la passeggiata sulle mura, è l’attrazione principale del castello, e la vista mozzafiato sulla campagna del Suffolk è davvero emozionante. Il giro panoramico passa per le tredici torri di pietra del 1190 collegate in cerchio. Si sale su per una scala a chiocciola e poi si gira in cerchio fino a tornare al punto di partenza.

Vista dalle mura di Framlingham

Dal lato esterno delle mura si vedono un grande lago paludoso ed ettari di campagna con pecore e qualche drago. I draghi non ci sono davvero, stavo solo lasciando correre l’immaginazione, ma su quel muro ti senti davvero un cavaliere di re Artù intento a scrutare l’arrivo dei nemici. D’altra parte tutta la struttura è nata a scopo difensivo e l’altezza delle mura serviva per individuare eventuali aggressori a miglia di distanza.

La maggior parte degli edifici medievali interni invece sono scomparsi, lasciando solo una palazzina di fine ‘700 nata come casa per i poveri ed oggi adibita a museo. Il complesso è quindi surreale, enormi mura fortificate con un interno completamente spoglio e tenuto a prato inglese, con i tavolini su cui mangiare i paninis (proprio paninis, perché gli inglesi ahimè li pluralizzano).

Antichi edifici scomparsi

L’unico edifico presente all’interno delle mura del castello di Framlingham è la Poor House, costruita sulle fondamenta della Sala Grande medievale. Nel corso degli anni il castello è infatti passato da essere una residenza nobiliare ad un centro dove vivevano e lavoravano i poveri provenienti dai villaggi circostanti.

Sembra comunque che nel periodo di maggior prestigio di Framlingham, i Tudor abbiano ingrandito la cucina e le stalle originali del 1300, ma non resta nulla per confermarlo, se non delle nicchie e dei fori sul lato interno delle mura che dovevano essere stati caminetti o finestre.

Il periodo Tudor ha lasciato solo i caratteristici camini di mattoni rossi in cima alla maggior parte delle torri del castello, ognuno con uno stile e un disegno differente. Sembra che questi camini siano stati stati aggiunti solo per modernizzare e dare un tocco fashion al castello perché curiosamente nessuno ha mai funzionato come condotto di fumi o vapori.

Maria bloody Tudor e il momento di fama del castello di Framlingham

I Tudor comunque non si interessavano solo di design, erano anche ben immanicati nella storia inglese, ed il castello di Framlingham ha avuto il suo momento di gloria proprio grazie alla Maria famosa per gli spargimenti di sangue e per il cocktail Bloody Mary.

Alla morte di Edoardo VI nel 1553 infatti si aprì una complicata questione di diritti di successione mischiata a questioni religiose. Maria, non avendo raggiunto Londra in tempo per far valere le sue ragioni, si ritrovò a scappare dai suoi rivali prima a Ipswich e poi proprio al castello di Framlingham che nei vari passaggi di proprietà era nel frattempo arrivato alla dinastia Tudor. Sorprendentemente, nonostante Maria fosse cattolica, il popolo d’Inghilterra aveva deciso di sostenerla e così passò da fuggitiva a prima regina d’Inghilterra nel luglio dello stesso anno.

Costi ed info utili per la visita

Il castello di Framlingham non è adatto se siete attratti dai musei con millemila pezzi esposti. Il museo che racconta la storia del castello dal medioevo ai giorni nostri è composto da un paio di cartelloni espositivi e due postazioni con mattoni di spugna per far costruire i caminetti Tudor ai bambini. È invece perfetto se volete divertirvi in famiglia facendo un picnic nell’area interna alle mura. Se siete amanti delle passeggiate a piedi o in bicicletta dal castello parte un percorso molto facile carino che si snoda nei dintorni ed è ben visibile dalle mura.

Sulla pagina web del castello di Framlingham dell’English Heritage Trust trovate un calendario con gli eventi aggiornati, mentre se siete affamati di dettagli storici e architettonici in biglietteria c’è la completissima guida in vendita. Il biglietto di ingresso per un adulto costa £ 7,60 e ci sono riduzioni per bambini e studenti, mentre i soci dell’English Heritage Trust e gli accompagnatori di persone con disabilità entrano gratis. Se prevedete di visitare tanti castelli in un anno potrebbe essere una buona idea fare la tessera dell’English Heritage Trust perché funziona come gli abbonamenti musei con tutti gli ingressi del circuito gratuiti.

3 pensieri su “Il castello di Framlingham tra impressionanti mura fortificate e un pizzico di Storia

  1. Sa ha detto:

    Interessante davvero! Hai qualche indicazione particolare su Londra? Magari qualche posto curioso fuori dai circuiti turistici classici?

  2. Sa ha detto:

    Andrò a novembre per festeggiare con 3 amiche i nostri 40 anni! Siamo già state tutte a Londra quindi volevo proporre qualcosa di diverso!

E tu cosa ne pensi?