Reliant Robin con la Robin di Car 2

Tutto sulle Reliant Robin, le incredibili auto super British a tre ruote schifate persino da Mr Bean

Quando abitavo in Inghilterra spesso vedevo parcheggiata davanti a casa una stranissima auto a tre ruote che ho scoperto essere una Reliant Robin, più o meno la versione inglese della nostra Ape Piaggio.

La Reliant Robin è un mezzo a tre ruote con un motore da motorino che veniva registrata e tassata come motociclo invece che come autoveicolo, e che dava così un grande risparmio su tasse e benzina rispetto ad un’auto convenzionale.

L’unico piccolissimo problema di queste macchinette erano solo i frequenti ribaltamenti appena sfiorate le 50 miglia orarie. Il progettista, probabilmente dedito all’alcol, aveva infatti messo il motore nel cofano davanti, abbinandolo alla trazione posteriore, caratteristiche che combinate insieme consentono la possibilità di impennare e schiantarsi contro un pub prima di iniziare a bere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ovvio che con queste premesse assurde non volessi saperne di più e, grazie al potere di internet, sono riuscita a risalire alla storia della Reliant, la sua casa produttrice.

L’avvincente storia della Reliant e delle sue auto a tre ruote

La Reliant, ora chiusa, è stata una fabbrica inglese di automobili, attiva dal 1935 al 2002. Se pensiamo al tipo di auto prodotto, è incredibile come qualcuno nel 2002 potesse ancora comprare un giocattolino a tre ruote spendendo più o meno la stessa cifra di un’utilitaria decente, circa £ 10.000, secondo le ricerche che ho fatto! La Reliant comunque nacque nel momento in cui il proprietario T.L. Williams rilevò dalla Raleigh, una famosa fabbrica inglese di biciclette super cool, i diritti per produrre un veicolo a motore con tre ruote.

Reliant Robin gialla

Nel 1952 la Reliant produsse anche una futuristica versione a quattro ruote di nome Regal ed iniziò a produrre vere auto a quattro ruote solo nel 1961 con i modelli Sabre e Scimitar, prodotti però pure loro in vetroresina, materiale che mi fa immaginare incidenti mortali alla prima accelerata. Credo che generazioni di inglesi siano sopravvissuti solo per via della loro innata prudenza e rispetto delle regole, mentre con un’auto del genere noi italiani ci saremmo già estinti dopo il primo anno di produzione.

Non a caso il momento di maggior successo della fabbrica è stato all’inizio degli anni ’70, quando l’Inghilterra era piena di hippies fattoni e nessuno pensava alla sicurezza di guidatore e passeggeri. Nel 1969 la Reliant inglobò addirittura la Bond Cars, suo diretto concorrente, e nel 1975 dichiarò di aver superato la soglia di 250.000 vetture costruite.

Reliant Robin rossa

Quando gli inglesi decisero infine di voler guidare anche loro auto che non si ribaltavano ad ogni curva, iniziò il declino di questi modelli a tre ruote e nel 2002 la Reliant smise definitivamente di produrli, per passare ad occuparsi dell’importazione di piccoli veicoli europei come le Api Piaggio, ancora a tre ruote.

Nel frattempo i diritti per la produzione della Robin, il modello di maggior successo della Reliant, erano stati ceduti nel 2001 alla B&N Plastics, una fabbrica nel Suffolk. Dopo solo sei mesi di produzione delle nuove Robin, il governo inglese si accorse che la vetroresina non era così resistente in caso di schianto e dichiarò il mezzo insicuro, così anche la B&N Plastics dovette cessarne la produzione.

La Robin e le altre auto a tre ruote popolari in Inghilterra

Nel corso degli anni sono stati prodotti vari modelli di auto a tre ruote, dalla berlina al van, ma il modello di maggior successo e che maggiormente identifica il genere è la Reliant Robin, che viene oggi considerata in Inghilterra un modello classico ed ha il suo seguito di appassionati, club e raduni, proprio come avviene per la Fiat 500 da noi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Reliant Robin in televisione con Mr Bean e Top Gear

Non sono comunque l’unica persona al mondo che pensa che lo scopo di un’auto a tre ruote sia ribaltarsi in modo diverntete perché la Reliant Robin ha avuto il suo momento di gloria in televisione proprio grazie a questa sua caratteristica.

Se amate l’incomprensibile umorismo britannico, sicuramente vi ricorderete dell’auto blu che Mr Bean cerca di far ribaltare ogni volta che la incontra nelle stradine di campagna, ed è proprio una Reliant Robin. Su YouTube ho trovato un video che racchiude tutti gli sketch di Mr Bean con la Reliant Robin e devo ammettere che sono molto divertenti, a differenza di Mr Bean da solo che non mi ha mai fatto così ridere.

Il fatto che la Reliant Robin si impenna senza difficoltà e si ribalta ad ogni curva ha attirato anche l’attenzione dei produttori di Top Gear che hanno voluto testarla personalmente in una puntata del 2007. Il video è inglese, ma si capisce abbastanza bene anche senza sottotitoli. Fa riderissimo il momento in cui Jeremy Clarkson chiede all’equivalente inglese di Hugh Hefner di aiutarlo a raddrizzarla.

La Reliant Robin in versione da gara con GTA 5

Infine, questa macchinetta si è guadagnata anche un posto nel celebre videogioco GTA 5 grazie ai suoi ribaltamenti incredibilmente spettacolari, ma ci sono anche alcuni inglesi pazzi che fanno davvero le gare con le Robin!

Se volete saperne di più sui vari modelli il sito ufficiale della Reliant Motor Club, in inglese, ha raccolto foto e descrizioni di tutta la produzione della Reliant, ma non ho trovato nulla in italiano.

Gara automobilistica in Inghilterra con macchine a tre ruote della Reliant

Conoscevate già queste auto a tre ruote? Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti ⬇︎

6 Replies to “Tutto sulle Reliant Robin, le incredibili auto super British a tre ruote schifate persino da Mr Bean

  1. Hahahaha non conoscevo quest’auto tranne per mr. bean e la sua storia è… affasciante!!!! Bhe anche l’Italia ha fatto la sua parte…chi non ha un amico che non si sia ribaltato con la ape car del nonno? Qui in Friuli ne girano ancora tantissime!

  2. cose simili esistevano anche in italia (cerca “casalini sulky”) e si vedevano pure in film con lino banfi 🙂 poi qui sono evolute in 4 ruote ed esistono ancora come microcar motocarro… e sui prezzi pure qui costano come un’auto!

Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento :)