Sistema imperiale britannico

Le unità di misura del sistema imperiale britannico e la matematica in base dodici

In Inghilterra il contachilometri della macchina segna miglia invece di chilometri, le birre si misurano in pinte o mezze pinte e il peso viene indicato in pietre perché nella Perfida Albione vige il sistema imperiale britannico, un simpatico sistema di misura creato per confondere turisti e espatriati.

Le differenze tra il sistema metrico decimale, il sistema imperiale britannico e il sistema consuetudinario statunitense

In quasi tutto il mondo vige il sistema metrico decimale mentre il Regno Unito e gli Stati Uniti continuano ad utilizzare i loro sistemi di misura, che non si differenziano solo per i nomi (miglia invece di chilometri, pietre invece di chili), ma proprio per il loro valore e per il modo in cui si moltiplicano per ottenere misure più grandi o più piccole.

Il Sistema imperiale britannico infatti è un sistema di misura non decimale che usa come base il dodici e i suoi multipli. Per esempio, qui un piede corrisponde a dodici pollici, ma non state a misurarvi le dita perché vi ho preparato il riassunto di matematica da portarvi in vacanza. Se non vi interessano i numeri potete invece saltare subito al paragrafo successivo in cui vi racconto da dove sono uscite queste misure.

Parentesi di matematica spiegata semplice semplice

Tutti i sistemi di misura si basano su misure convenzionali, cioè dei valori che tutti accettiamo come base per i nostri calcoli. Tutte le altre misure, più grandi e più piccole, vengono calcolate con i loro multipli e sottomultipli.

A partire da un metro possiamo infatti calcolare i decametri, gli ettometri e i chilometri che sono più grandi, e i decimetri, centimetri e millimetri che sono più piccoli. Cento centimetri formano un metro, cento metri un chilometro perché si basano su un sistema decimale.

Misure di grandezza nel sistema metrico decimale
Misure di grandezza nel sistema metrico decimale

Questo passaggio ve lo spiega benissimo il sito Equivalenze.it, da cui ho tratto l’immagine sopra.

Ora aggiungiamo ancora un passaggio per capire il dramma di passare da un sistema di misura ad un altro. Vi ricordate quando alle elementari ci avevano spiegato i sistemi decimali? Il nostro sistema metrico funziona in base 10 ovvero tutti i numeri vengono rappresentati con dieci cifre, da 0 a 9. Un sistema di misura in base 4 invece avrà 4 cifre, da 0 a 3, e il numero 10 indicherà quindi il 5. Ora che siamo pronte per risolvere i giochini di matematica sulla Settimana Enigmistica, vi informo che pollici, piedi, iarde e miglia sono tutti multipli di dodici (12). Il che ci risparmia di scrivere qualche cifra sui grandi numeri, ma poi ci obbliga a moltiplicare e dividere tutto per dodici ogni volta che vogliamo usare l’unità di misura più piccola o più grande.

Tabella di conversione del sistema imperiale britannico
Tabella di conversione del sistema imperiale britannico tratta dal sito Simone Scuola

Come se non bastasse il sistema imperiale britannico per complicarci la vita, c’è pure il sistema consuetudinario statunitense che segue regole tutte sue. Gli americani per il loro sistema di misura hanno infatti preso ispirazione dal sistema imperiale britannico usato prima dell’indipendenza, e lo hanno personalizzato con la revisione del 1824 diminuendo il valore della pinta. Al pub quindi gli americani oggi bevono molta meno birra rispetto agli inglesi che ordinano lo stesso numero di pinte.

Le principali unità di misura inglesi

Le misure del sistema imperiale britannico con cui ho avuto maggiori contatti sono pollici, miglia, pinte e pietre. Le altre misure nella vita quotidiana vengono usate meno, un po’ come noi italiani non usiamo quasi mai i decametri.

➽ I polliciinch – equivalgono a 25,4 millimetri e li usiamo più che altro per misurare se la lavatrice è della misura giusta per incastrarsi in cucina.

➽ Il migliomile –ci serve per calcolare le distanze tra una città e un’altra, o più banalmente se il nostro fish & chips preferito è a una distanza ragionevole a piedi. Da non sottovalutare neanche le miglia orarie se non volete decollare sui dossi o fare le rotonde alla Fast and Furious visto che un miglio è circa 1,6 chilometri. E ricordate anche che qui si guida a sinistra!

➽ Le pinte e le mezze pintepint, half pint – saranno le nostre migliori amiche al pub. Visto che la stragrande maggioranza della vita sociale in Inghilterra è legata all’alcol, ci conviene imparare subito che la mezza pinta è il bicchiere piccolo da circa un quarto di litro. A me half pint comunque è già più che sufficiente per ridere in modo immotivato, ma un vero British non lascerà mai il pub senza aver bevuto almeno mezzo gallone, e lascio a voi l’equivalenza (un gallone sono otto pinte).

Uomini intenti a bere pinte di birra
Uomini intenti a bere pinte di birra

Perché gli inglesi non usano il sistema metrico decimale

Come per la guida a sinistra, anche il sistema di misura inglese ha avuto una larga diffusione al tempo dell’Impero Britannico, ma quando le colonie hanno ottenuto l’indipendenza hanno abbandonato i multipli di dodici per passare felicemente al sistema metrico decimale.

Il sistema imperiale britannico era stato adottato nel 1824 con il British Weights and Measures Act e deriva dalle antiche unità di misura inglesi, a loro volta derivate da quelle usate da Romani, Celti, Angli e Sassoni. Il sistema metrico decimale invece era stato introdotto in Francia nel 1795, ai tempi della rivoluzione francese, per poi diffondersi ovunque.

Per via dei trattati di accesso all’Unione Europea, gli inglesi hanno dovuto accettare il sistema metrico decimale nel 1995, ma hanno continuato lo stesso ad utilizzare il loro amato sistema imperiale britannico, tant’è che il doppio uso è stato formalmente accettato nel 2009.

Non avendo idea se la Brexit riporterà l’Inghilterra al sistema di misura imperiale, ho sfruttato un tè con i parenti di MyLove per chiedere a dei veri locals cosa ne pensano, e sembrano tutti molto felici del sistema metrico decimale. Pur ammettendo che per qualche motivo sconosciuto le distanze vengono indicate esclusivamente in miglia, gli inglesi che ho intervistato non vorrebbero mai tornare al sistema imperiale britannico e mi hanno spiegato che in edilizia gli standard sono comunque già millimetri e centimetri.

metro in centimetri

In ogni caso, per evitavi mal di testa da conversione, vi consiglio di installare un’app che converta le misure sul vostro telefono e di impostare il contachilometri dell’auto in modo che possa darvi la velocità sia in miglia che in chilometri. E non aspettatevi birra a litri, il pub locale vi servirà sempre e solo regolari pinte di birra!

One Reply to “Le unità di misura del sistema imperiale britannico e la matematica in base dodici”

Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento :)