Home DestinazioniEuropaItaliaTorino Le Luci d’Artista natalizie di Torino

Le Luci d’Artista natalizie di Torino

di Paola
38 commenti

A dicembre ogni città viene addobbata con luci natalizie e decorazioni di ogni tipo. Torino invece le batte tutte sul tempo sfoggiando le sue Luci d’Artista già da fine ottobre. Le Luci d’Artista però non sono semplici luci di Natale, sono delle installazioni luminose create da artisti contemporanei che spaziano da poesie a costellazioni, passando per giochi di luce più astratti.

Dove vedere le Luci d’Artista di Torino

L’esibizione di arte contemporanea Luci d’Artista viene riproposta ogni anno dal 1998, con l’installazione delle decorazioni luminose che ne fanno parte da fine ottobre a metà gennaio in varie strade e piazze del centro cittadino, e sulla Mole Antonelliana, simbolo di Torino.

ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A TORINO
Prima di partire acquista online la tessera Torino + Piemonte Card per visitare musei, castelli, fortezze e residenze reali di Torino e del Piemonte e viaggiare gratis sui mezzi pubblici cittadini.

L’esilio in periferia delle Luci d’Artista di Torino

Purtroppo dal 2017 molte installazioni sono state spostate nei quartieri periferici rendendo impossibile ammirarle nel loro insieme con una passeggiata nel salotto buono, come chiamano il centro città i torinesi.

Il centro è sicuramente la zona più bella ed elegante di Torino, nella quale i turisti possono passeggiare a piedi e ammirare monumenti e palazzi magnifici ad ogni angolo. Con le Luci d’Artista, le vie e le piazze del centro diventavano quasi magiche e secondo me è stato davvero un peccato privarle di queste opere per spostarle in quartieri periferici fuori dai circuiti turistici.

L’esilio delle Luci d’Artista non è stata una buona mossa dal punto di vista turistico e ha suscitato pure le ire dei commercianti locali. Nessun turista infatti si spingerebbe fino al periferico quartiere di Barriera di Milano solo per vedere una singola installazione e chi veniva apposta a Torino per fare un giro in centro e ammirare le luci ora non viene più. Inoltre già nel 2017 diverse opere spostate in quartieri degradati sono state vandalizzate, come è successo alle panchine Illuminate Benchs e ai coni gelato Ice Cream Light.

Il ritorno delle Luci d’Artista nel centro di Torino

Ogni anno devo rinnovare questo post perché le Luci d’Artista cambiano destinazione. Per fortuna nel 2019 sono tornate abbastanza in centro, dove spero che restino anche nei prossimi anni.

Nel 2019-20 le Luci d’Artista di Torino sono state installate in queste vie/piazze:

  • Cosmometrie di Mario Airò in Piazza Carignano
  • Vele di Natale di Vasco Are in piazza Foroni
  • Ancora una volta di Valerio Berruti in via Giulia di Barolo
  • Tappeto volante di Daniel Buren in piazza Palazzo di Città.
  • Volo su… di Francesco Casorati in via di Nanni.
  • Miracola di Roberto Cuoghi in piazza San Carlo
  • Regno dei fiori: nido cosmico di tutte le anime di Nicola De Maria in piazza Carlina.
  • Il Giardino Barocco Verticale di Richi Ferrero in via Alfieri, 6 su Palazzo Valperga Galleani
  • L’energia che unisce si espande nel blu di Marco Gastini alla Galleria Umberto I (quella di Porta Palazzo)
  • Planetario di Carmelo Giammello in via Roma
  • Migrazione (climate change) di Piero Gilardi (1942) alla Galleria San Federico
  • Illuminate Benches di Jeppe Hein in piazza Risorgimento
  • Piccoli spiriti blu di Rebecca Horn al Monte dei Cappuccini
  • Cultura=Capitale di Alfredo Jaar in piazza Carlo Alberto sulla facciata della Biblioteca Nazionale).
  • Doppio Passaggio di Joseph Kosuth sul ponte Vittorio Emanuele I
  • Luì e l’arte di andare nel bosco di Luigi Mainolfi in via Lagrange
  • Il volo dei numeri di Mario Merz alla Mole Antonelliana
  • Vento solare di Luigi Nervo in piazzetta Mollino.
  • L’amore non fa rumore di Domenico Luca Pannoli in piazza Eugenio Montale
  • Palomar di Giulio Paolini in via Po
  • Amare le differenze di Michelangelo Pistoletto in piazza della Repubblica
  • My noon di Tobias Rehberger in via Gianelli nel cortile della scuola elementare Carlo Collodi
  • Ice Cream Light di Vanessa Safavi in piazza Livio Bianco
  • Noi di Luigi Stoisa in via Garibaldi.
  • Luce Fontana Ruota di Gilberto Zorio in corso Unità d’Italia, vicino al laghetto di Italia 61

Le opere d’arte contemporanea che compongono le Luci d’Artista

Chi non ha mai visto le Luci d’Artista non può immaginare quanto siano belle e suggestive, totalmente distanti dalle solite stelline e renne appese ovunque. Sono state infatti tutte create da artisti contemporanei molto noti nel settore. Ok, c’è pure un opera di Mario Merz che non sono ancora riuscita a capire perché è così famoso e apprezzato a Torino, ma le altre sono davvero belline.

Per darvi un’anteprima delle splendide Luci d’Artista di Torino vi pubblico le foto di tutte le incredibili installazioni degli anni scorsi ♥

Se poi riuscite a vedere tutte le Luci d’Artista di Torino, comprese quelle esiliate in periferia, scrivetemelo nei commenti ⬇︎

Dove dormire a Torino

A Torino puoi dormire in eleganti hotel nel centro cittadino situati in palazzi storici o in moderni appartamenti dotati di tutti i comfort. Scegli su Booking.com la sistemazione perfetta per te prima di partire.

Articolo scritto a dicembre 2017 e aggiornato a novembre 2019

.

Altri articoli che potrebbero interessarti

38 commenti

Lucy the Wombat 14/12/2019 - 17:30

Ma le hai scattate tu le foto? Sono bellisssime!! Che poi io sono una che romanticismo proprio zero, ma con “L’Amore non fa rumore” mi sono un po’ commossa ^_^

Rispondi
Paola 14/12/2019 - 23:00

Ehm… no, ho usato banalissime foto contrassegnate per il riutilizzo 😀 Non sono mai riuscita a organizzare il giro delle luci con tanto di macchina fotografica! Anche io mi commuovo con le luci d’artista, poi però passata la via dove sono appese torno il Grinch 😉

Rispondi
chiarapancaldi 08/11/2019 - 22:55

Sono stata a vedere le Luci d’Artista qualche anno fa per Capodanno, e devo ammettere che alcune sono davvero spettacolari! L’anno dopo, invece, abbiamo continuato la tradizione con quelle di Salerno!

Rispondi
Paola 09/11/2019 - 08:04

Le due Luci d’Artista sono collegate: la manifestazione di Salerno si è ispirata a quella di Torino e l’ha portata avanti indipendentemente. Secondo me si è trattato di un bellissimo esempio di diffusione dell’arte!

Rispondi
pedalandocontrovento 07/11/2019 - 09:59

Non sapevo di questo “evento”, sono bellissime, un motivo in più per andare a visitare Torino nel periodo Natalizio.

Rispondi
Paola 07/11/2019 - 12:21

Io invece grazie al tuo commento ho appena letto e commentato un post pieno di ispirazione sul tuo bellissimo blog ♥︎ (vado sempre a curiosare se anche i miei lettori hanno un blog!)

Rispondi
Elena 29/11/2018 - 12:07

Negli anni di università a Torino, viste tutte eccome! Sempre bellissime! E anche per questo 2018 la gita a Torino è d’obbligo!

Rispondi
Paola 29/11/2018 - 22:47

Sono davvero spettacolari, peccato solo che siano finite in periferia così non è più possibile vederle tutte con una passeggiata nel centro. Quando vieni a Torino scrivimi, possiamo fare il giro insieme 🙂

Rispondi
occhioalloscatto.com 15/08/2018 - 18:26

Anche a Salerno c’è un evento simile. E’ davvero magico ammirare tante luci soprattutto nel periodo natalizio 🙂

Rispondi
Paola 15/08/2018 - 18:53

Credo dipenda anche molto dalla ‘qualità’ delle luci. A me piacciono molto le installazioni artistiche, le luci di Natale ‘normali’ invece non mi interessano molto 🙂

Rispondi
Angelica & Christian - Destinazione Mondo 20 26/01/2018 - 22:26

Grazie per questo articolo così utile Paola!
Noi siamo di parte perché abbiamo adorato l’atmosfera natalizia di Torino.
Solo il pensiero scavato tra i ricordi ci fanno venire tanta nostalgia ed impazienza per poter rivivere questo clima così magico in una città così meravigliosa!
Un abbraccio,
Engi e Chri

Rispondi
Paola 26/01/2018 - 22:43

Che bello, sono contenta che Torino vi sia piaciuta! Di solito è una città molto sottovalutata dai turisti quando invece ha tanto da dare, anche in altri periodi non natalizi 🙂

Rispondi
drinkfromlife 06/01/2018 - 18:40

Ciao, non conoscevo questa manifestazione. Mi piace moltissimo! Mi ha colpito molto la strada con le costellazioni ma in generale tutte le istallazioni che hai fotografato sono stupende. Che ingegno! Adoro Torino, è una città dove spiritualità e creatività vanno a braccetto.

Rispondi
Paola 06/01/2018 - 19:12

Io l’aspetto spirituale di Torino non l’ho ancora trovato… però la via con le costellazioni è fantastica davvero e si trova proprio nell’area centrale più frequentata dai turisti 🙂

Rispondi
Giorni Rubati (@GiorniRubati) 06/01/2018 - 10:59

Devono essere davvero uno spettacolo: arte e illuminotecnica insieme! Non sono mai stata a Torino per Natale…potrebbe essere un’idea per il prossimo anno.

Rispondi
Paola 06/01/2018 - 11:03

Speriamo che il prossimo anno siano di nuovo tutte in centro!

Rispondi
Feddysworld 05/01/2018 - 09:27

Ci sono andata prima di Natale, mi sono innamorata di Torino! Magica 🙂

Rispondi
Paola 05/01/2018 - 16:49

A proposito di magia… a Torino c’è anche un giro turistico legato proprio alla credenza popolare che sia una città magica!

Rispondi
Rocio Novarino 30/12/2017 - 16:34

ed ecco che scopro che anche tu sei di Torino! 🙂 🙂 e per l’appunto abbiamo un post in comune (come forse avrai notato). Molto carina la descrizione, sicuramente dettagliatissima per chi si imbatte per la prima volta nell Luci d’Artista!!

Rispondi
Paola 30/12/2017 - 16:50

Eh già, che coincidenza! Io ora sono ritornata per un po’ a Torino, ma conto di ripartire presto. Una volta che inizi a viaggiare non puoi più fermarti 😉

Rispondi
Silvia Rossi 29/12/2017 - 12:51

Che meraviglia!

Rispondi
Margherita 29/12/2017 - 09:27

Non sono ancora mai stata a Torino ma vorrei davvero visitarla bene e presto! Il periodo natalizio sembra anche un’ottima occasione per pssare di là!! Da Berlino purtroppo i collegamenti non sono ottimali ma spero che inseriscano un collegamento low cost presto!!

Rispondi
Paola 29/12/2017 - 11:39

Altrimenti puoi fare Milano + Torino in un paio di giorni, con il treno sono collegate molto bene 🙂

Rispondi
ingirovagandomum 17/12/2017 - 11:32

Ricordo Torino illuminata dalle Luci d’artista come un momento magico dell’anno. Concordo con te che spostarle nei quartieri più periferici non sia una mossa vincente. Tutti i quartieri e tutte le città hanno le luminarie ma un’iniziativa così particolare poteva essere circoscritta al centro.

Rispondi
Paola 17/12/2017 - 12:15

Fuori dal centro diventa difficile vederle tutte, si perde davvero molto tempo per spostarsi e non credo che i turisti vogliano sacrificare il loro tempo in città sul bus 🙁

Rispondi
Katia / Il Miraggio Blog di Viaggi e Arte 17/12/2017 - 11:22

Quanto adoro le illuminarie natalizie, rendono tutto più bello! Come ti avevo scritto in un altro post, devo assolutamente visitare Torino e mi stai facendo venire voglia di visitarla di corsa!

Rispondi
Paola 17/12/2017 - 11:28

Ho già in mente altri post su Torino, ora che sono qui mi sto davvero rendendo conto della bellezza di questa città!

Rispondi
Dani 15/12/2017 - 15:59

Che bello il centro di Torino tutto illuminato! Ci sono stata qualche settimana fa per lavoro e mi ha colpito molto!

Rispondi
Paola 15/12/2017 - 22:43

Torino ha un grandissimo potenziale turistico, dovrebbero valorizzarlo di più, è una città magnifica che già solo con le luci si presenta in modo diverso 🙂

Rispondi
Rivogliolabarbie 10/12/2017 - 14:56

Ho amato Torino quando l’ho visitato qualche anno fa, la trovo immensamente più bella dopo il “restauro” per le Olimpiadi invernali. Mio marito è juventino quindi non credo faremo fatica a trovare una buona motivazione per tornare, magari il prossimo anno nel periodo natalizio per goderci le luci d’artista!
Erica

Rispondi
Paola 10/12/2017 - 18:35

Allora tuo marito vorrà assolutamente vedere il museo della Juve… io non capisco nulla di calcio, ma anche il mio boyfriend è juventino (un inglese juventino, esatto!!!) ed ho quasi finito le scuse per non andarci 😛

Rispondi
Rivogliolabarbie 10/12/2017 - 19:07

Figurati se non siamo stati al museo della Juve….è stata una tappa obbligata! Quello che mi preoccupa è il suo voler tornare per una mostra sui 120 anni della squadra

Rispondi
Bruna Athena 10/12/2017 - 13:30

La prossima volta a Torino – la terza! – devo tornare in questo periodo: è bellissima!

Rispondi
Paola 10/12/2017 - 14:25

Se vieni prima che io parta per l’Inghilterra fai un fischio, ti porto a conoscere le zone meno turistiche della città di cui scriverò nei prossimi post 😉

Rispondi
Bruna Athena 10/12/2017 - 15:33

Lo farò!

Rispondi
Stefania C. (Girovagando con Stefania) 08/12/2017 - 15:05

Penso proprio che sia stata una scelta per portare gente anche in periferia visto che al centro c’è sempre movimento 🙂 Mi piacerebbe tanto vederle ma purtroppo credo che anche quest’anno non potrò, lavorare nei weekend ha molti svantaggi!

Rispondi
Paola 08/12/2017 - 16:16

Diciamo che questa e altre scelte fatte dall’attuale amministrazione più che portare gente in periferia stanno facendo perdere tutti gli eventi culturali. Le luci in periferia per esempio sono state danneggiate quasi subito, Jazz Festival e Fiera del Libro non ci sono più :/

Rispondi
Oltre le parole 08/12/2017 - 09:18

Devo dire che Torino sprizza atmosfera natalizia davvero da ogni poro! Al mio paesello mettono qualche licina ma Torino immagino sia davvero meravigliosa con tutte queste luci! 🙂

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR