Home Appunti di viaggio Regali per viaggiatrici utili e originali
borsa waterproof, borraccia collassabile, telefono e cuffie

Regali per viaggiatrici utili e originali

26 commenti

Non so voi, ma quando io devo fare dei regali inizio a pensarci mesi prima e poi lascio sempre passare troppo tempo. Naturalmente con questa attitudine finisco impreparatissima alla vigilia della ricorrenza, che siano festività o compleanni. Di solito poi rimedio in ritardo e vengo perdonata perché in genere sono una persona molto carina (i regali dopo ogni viaggio aiutano!), ma mi manca un metodo.

I miei ultimi regali di Natale per esempio arriveranno quasi sicuramente per Capodanno. Pure l’impiegato delle Poste mi ha guardato con disapprovazione quando mi ha detto che a metà dicembre era ormai troppo tardi per un invio con pacco ordinario. A me comunque non viene proprio in mente di impacchettare i regali di Natale a settembre anche se conosco persone che lo fanno con grande soddisfazione.

I soliti dubbi su cosa regalare a chi

C’è pure il grande dilemma di cosa regalare a chi nella lista di amici, parenti, conoscenti, persone che ti hanno fatto un regalo e devi ricambiare. Come sapete dal blog negli ultimi anni alla British family ho sempre regalato cibo italiano perché panettoni, torroni e specialità regionali sono sempre graditi. Poi ora c’è anche la possibilità di far spedire cibo italiano di qualità direttamente in Inghilterra quindi sono coperta con il cibo anche per le ricorrenze extra.

Per gli amici italiani appassionati di Gran Bretagna invece ho selezionato per Natale alcuni articoli troppo carini per vivere subito la magia delle feste in stile inglese tra cui un assortimento di Christmas jumper, mentre per gli ecologisti ho scelto degli oggetti utili e attenti all’ambiente. Il difficile è trovare qualcosa da regalare agli amici che viaggiano o, peggio ancora, viaggiano e scrivono tutto su un blog.

Originali idee regalo per travel blogger

Internet è già pieno di post che suggeriscono di acquistare action cam come la GoPro, imperdibili accessori per le fotocamere (appena la mia povera Pentax funziona di nuovo forse ve lo scriverò anche io un post del genere) o peggio ancora i cofanetti regalo tipo Smartbox e Wonderbox che sono un vero e proprio incubo.

In questo post vi suggerisco invece degli articoli super carini pensati per noi viaggiatrici, oggetti utili di cui ci accorgiamo di aver bisogno quando ormai siamo su una barca o stiamo morendo di sete nel bel mezzo di un giro in un parco.

La bottiglia da viaggio

Per certe cose sono un’ecologista convinta anche se non riesco mai a ricordare i giorni della raccolta differenziata. La mia battaglia per un mondo più vivibile (e per produrre meno pattume da smaltire) parte dal ridurre il più possibile le bottigliette d’acqua di plastica. L’Italia è tristemente nota alle statistiche per essere il primo Paese in Europa e il secondo al mondo per il consumo di acqua in bottiglia quando possiamo trovare ovunque acqua perfettamente potabile.

In alcune città come Torino poi sono presenti anche molte fontane pubbliche che rendono davvero superfluo acquistare al bar le bottigliette d’acqua in plastica. Tra l’altro le bottiglie di plastica non vengono sempre smaltite correttamente per essere riciclate causando un ulteriore danno all’ambiente, oltre all’inquinamento generato per la loro prima produzione e per il trasporto a destinazione.

Per combattere questo problema e dare il buon esempio, quando lavoro in ufficio o da casa tengo sempre a portata di mano una bottiglia termica da un litro. Ce ne sono di super carine in metallo, sia in tinta unita che fantasia e tengono benissimo la temperatura fresca oltre a essere abbastanza leggere da portarle anche in viaggio. Sono così carine che ne ho una serie di tipi diversi!

La borraccia collassabile que

Per le gite al parco o i viaggi brevi di pochi giorni cerco invece di portare con me meno oggetti possibile. Prima di avere un figlio ero bravissima a fare una valigia compatta per ogni occasione. Ora invece nello stesso zainetto o trolley piccolo devo metterci un cambio di vestiti sia per me che per il Britalian baby così diventa difficile incastrarci anche una bottiglia per l’acqua. Per fortuna navigando in internet ho trovato una soluzione molto pratica, ovvero la borraccia collassabile.

Borraccia collassabile que bottle

Borraccia collassabile que bottle

Quella che uso io e vedete in foto è la versione piccola prodotta da que, un designer californiano. Si tratta di una bottiglia in silicone alimentare antiodore che si ripiega su se stessa a fisarmonica, risparmiando parecchio spazio quando è chiusa. Sia la versione piccola che quella grande hanno l’imboccatura larga in modo da riempirla anche con cubetti di ghiaccio durante l’estate. La mia quando è schiacciata può contenere fino a 150 ml mentre quando è espansa 355 ml. Con questa capienza è perfetta per le gite cittadine dove è facile trovare fontane per riempirla, ma va bene anche negli aeroporti da riempire alle fontanelle di acqua potabile dopo i controlli.

Grazie al materiale con cui è realizzata, la bottiglia que risulta anche antiurto. In pratica quando la mettiamo in borsa non dobbiamo neanche preoccuparci che si possa bollare se sbatte contro altri oggetti, come avviene invece con le bottiglie in metallo. Lo specifico perché avevo l’abitudine di portarmi la mia bottiglia in metallo avanti e indietro dall’ufficio e dopo qualche mese era tutta bollata.

La mia caratteristica preferita della bottiglia que però è che si può tranquillamente lavare in lavastoviglie. Quando torno da una gita basta metterla nel cestello della lavastoviglie e non richiede più nessun’altra manutenzione. Solo per questo si merita il premio per un design furbo! E poi non c’è bisogno di andare a cercarla fino in California perché in Italia la possiamo trovare sul sito di Euronova.

La sacca impermeabile

Vi è mai capitato di vivere anni senza conoscere l’esistenza di oggetti che poi sono rimasti per mesi in cima alla vostra lista di cose da comprare a qualsiasi costo, ma allo stesso tempo sono diventati introvabili? A me è successo con la sacca impermeabile.

Mi sarebbe servita una sacca impermeabile dove mettere al sicuro telefono e macchina fotografica già dai miei primi viaggi in Asia, in particolare durante un paio di escursioni in barca che ho fatto in Vietnam e in Malesia, invece non ne sospettavo neanche l’esistenza. Persino in una spiaggia qualsiasi una sacca impermeabile mi sarebbe stata utilissima per riparare anche gli occhiali da sole dai graffi accidentali.

Sacca waterproof

Sacca waterproof

La prima volta che ho visto le sacche impermeabili in vendita però è stato sull’isola di Phuket dove tutti i chioschi dei venditori le avevano messe in piena vista per stuzzicare i turisti. All’epoca non l’avevo comprata perché avevo intenzione di ripartire al più presto visto che Kata Beach non mi aveva entusiasmata e avevo pure la valigia carichissima, ma mi erano rimaste in mente. Ovviamente come ogni volta che si trova il souvenir della vita e si rimanda l’acquisto non le ho più trovate in nessun negozio fisico fino a quando non le ho ritrovate online.

Le sacche impermeabili sono in vendita a litri e il loro uso varia a seconda delle nostre attività. Per mettere al riparo da acqua e sabbia solo cellulare, occhiali da sole e fotocamera compatta quella da due litri è perfetta, per una gita in barca in cui dobbiamo tenere all’asciutto anche un asciugamano e un cambio di vestiti possiamo invece orientarci sulle dimensioni più grandi da dieci o addirittura trenta litri se viaggiamo in famiglia. Anche loro le trovate sul sito di Euronova.

Idee regalo per viaggiatrici casalinghe

Per chi invece non può partire subito per motivi di lavoro o personali, tipo aspettare i tempi biblici del rinnovo passaporti, un’idea regalo molto carina è la tazza da tè con la mappa da colorare, insieme ai pennarelli per ceramica con i quali evidenziare i Paesi già visitati o la prossima meta. Per rendere il colore permanente è sufficiente lasciare asciugare il colore dieci minuti quindi infornare venticinque minuti a 160% e i nostri viaggi diventano davvero indelebili. Se invece siamo finite a colorare il Sud Sudan invece del Kenia basta lavare con acqua e sapone prima di infornare e si ricomincia da capo.

Ho trovato anche questa tazza nella sezione dei regali introvabili per viaggiatori di Euronova,  un sito italiano che vende anche articoli per la casa – compresa la biancheria letto con bandiere o destinazioni da sogno – e decorazioni. Se siete indecise su un regalo da fare vale la pena farci un giro!

Fatemi sapere nei commenti ⬇︎ se anche voi siete ritardatarie croniche per i regali e cosa ne pensate delle mie idee per viaggiatrici e blogger.

Borraccia collassabile, sacca impermeabile e tazza da colorare forniti da Euronova

Altri post che potrebbero interessarti

26 commenti

Giulia 13/01/2019 - 15:25

La borraccia schiacciabile è davvero interessante, quasi quasi ci faccio un pensierino. Io ho una pseudo borraccia che porto sempre in viaggio ma è un po’ ingombrante e spesso mi cade dalle tasche esterne dello zaino non proprio l’ideale. Carina anche la tazza con le mappe da colorare!

Rispondi
Paola 13/01/2019 - 21:41

Pure a me non fanno impazzire le borracce classiche anche perché di stiloso non hanno nulla! Ricordo ancora con imbarazzo quella plasticosissima violetta che usavo agli scout 😉

Rispondi
Virginia 13/01/2019 - 11:14

Da tempo anche noi usiamo le borracce termiche Cilly da portare al lavoro e in giro. Devo dire però che in viaggio sono scomode perché occupano molto spazio… la borraccia collassabile è una genialata pazzesca, credo che me ne prenderò una anche io perché mi sembra il top in viaggio

Rispondi
Paola 13/01/2019 - 21:40

Che bello, pensavo di essere praticamente l’unica a portarmi la borraccia in ufficio e invece siamo in tante a essere ecologiste… i colleghi mi guardavano sempre abbastanza male 🙂

Rispondi
Dani 10/01/2019 - 6:30

Mi piacciono molto i tuoi suggerimenti. Sto valutando l’acquisto di una sacca impermeabile… devo solo scegliere la misura giusta!

Rispondi
Paola 10/01/2019 - 11:54

Anche io avevo dubbi sulla misura, ma sono molto capienti! Se può esserti d’aiuto quella nella foto del titolo è la più piccola e ci stanno già parecchie cose, per un’escursione in barca dove portarti dietro abiti di ricambio e asciugamani potrebbe essere più utile la misura più grande

Rispondi
Giovy Malfiori 09/01/2019 - 9:34

Il regalo che preferisco, in quanto viaggiatrice, è qualsiasi prodotto da bagno in formato bagaglio a mano. Soprattutto il balsamo, cosa indispensabile per me e i miei capelli. In quanto a donna-casalinga, adoro le tazze e le tisane di ogni genere.

Rispondi
Paola 09/01/2019 - 22:14

Tazze e tisane faccio sempre fatica a regalarle perché già le colleziono io ahahah. In realtà credo che i miei amici e parenti abbiano ancora scorta di tisane per i prossimi anni perché quando vivevo in Inghilterra ho rifornito tutti.
Concordo sull’utilità dei prodotti in taglia mini, ma non amo lo spreco di plastica quindi preferisco riciclare i contenitori e ricaricarli per quanto siano super carine le versioni mini. Se ho il bagaglio in stiva però abbondo e mi porto le confezioni normali, non vorrei mai dovermi lavare i capelli con un bagno doccia qualsiasi!!!!

Rispondi
anna di 09/01/2019 - 8:57

Ottimi consigli Paola e soprattutto sono felice che tu la pensi come me: le Smartbox sono un incubo, un mega incubo! E tutti che la consigliano come regalo, mah. Mi piace un sacco la sacca, mi sa che ti rubo l’ìdea, gliela regalerò ad alcuni amici in italia. Io ho il problema di abitare in aussie, mi piacerebbe di più darli di persona, ma per Natale sono sempre qui così piuttosto che nulla, meglio un regalo con dedica che arrivi dritto dritto a casa. La bottiglia è un altro ottimo consiglio, io l’ho scoperta qui e me la porto sempre con me.

Rispondi
Paola 09/01/2019 - 22:10

Io quest’anno ho spedito tutti i regali di Natale ai parenti in Inghilterra e mi è costato tantissimo, bisognerebbe selezionare i negozi che ti spediscono già i regali impacchettati, sarebbe super conveniente!

Rispondi
Monica 08/01/2019 - 16:16

Io di solito vado a periodi: quando sono ispirata e motivata cerco di portarmi avanti con i regali. Quando invece non ho idee che mi convincono al 100% perdo un sacco di tempo in ulteriori ricerche e mi ritrovo poi di corsa a setacciare i negozi alla ricerca del regalo dell’ultimo minuto. Mi piace un sacco la bottiglietta in silicone alimentare che si ripiega su se stessa!! Penso proprio che me la auto-regalerò prossimamente perché anche io, come te, combatto perennemente contro la produzione inutile di rifiuti 🙂

Rispondi
Paola 08/01/2019 - 18:06

La bottiglietta la sto usando proprio tanto, anche per i giri brevi in città, non solo in viaggio

Rispondi
Ale Carini 08/01/2019 - 12:21

La bottiglia di viaggio mi piace un sacco come idea e ne ho iniziate a vedere diverse, qua e là … Noi per evitare di accumulare troppa plastica, prendiamo l’acqua per casa in un centro autorizzato riempiendo delle ampolle di vetro che ogni tot raccolta, facciamo bollire per sterilizzare. Si risparmia tanto rispetto all’acqua in bottiglia che si prende al supermercato e si da una mano all’ambiente!
Mi piace anche tanto la sacca impermeabile che è stato davvero un ottimo acquisto 🙂

Rispondi
Paola 08/01/2019 - 18:02

Io solo acqua di rubinetto dove è potabile 😉

Rispondi
Ale Carini 08/01/2019 - 19:13

qui non te la consiglio, abbiamo provato qualche volte ma, non ha assolutamente un buon sapore 😛

Rispondi
Simona 29/12/2018 - 17:54

Non sono molto casalinga lo ammetto, però quella tazza mi ha colpito così tanto che la vorrei comunque. Quasi quasi ci faccio un pensierino e me la regalo da sola, così, per cominciare bene l’anno nuovo a tema viaggi 😉

Rispondi
Paola 30/12/2018 - 0:21

I regali che ci facciamo da sole sono sempre i migliori! A me le tazze poi non bastano mai da quando ho iniziato a collezionarle nel migliore stile British 🙂

Rispondi
Elisa 28/12/2018 - 19:16

Bellissima la tazza con il mondo! Potrei autoregalarmela – in compenso ho ricevuto un cofanetto Wunderbox che non mi attira affatto, anche perché è molto limitante! Vabbè 😉

Rispondi
Paola 28/12/2018 - 22:48

Hai già letto il post dei cofanetti con la mia esperienza da incubo? 😉

Rispondi
Sara 28/12/2018 - 17:48

Carinissime le tue idee! Mi sono innamorata della borraccia collassabile, è così originale e pratica! Il problema della plastica nel mondo genera in me una certa inquietudine e già utilizzando le borracce, ed eliminando le bottiglie di plastica, possiamo fare tanto. Ho già aperto il sito di Euronova per curiosare, sai che mia nonna prima acquistava tante cose carine da lì? 😀

Rispondi
Paola 28/12/2018 - 22:47

Non lo sapevo!! Io ho scoperto Euronova solo ora cercando cose carine per noi viaggiatrici 🙂
Riguardo alla plastica, una cosa che odio in Italia è che in tutti i bar ti vendono solo bottigliette, non esiste proprio la caraffa di acqua di rubinetto free come all’estero. Che poi se al bar mi danno acqua (e wifi) gratis a volontà io magari mi fermo pure più tempo e consumo di più!

Rispondi
panannablogdiviaggi 28/12/2018 - 15:56

I miei maglioncini di Natale non sono ancora arrivati!! Però a mia discolpa volevo dire che li ho ordinati ai primi di dicembre… prestissimo secondo me ma non per le spedizioni evidentemente!!

Rispondi
Paola 28/12/2018 - 16:32

Gli inglesi in genere spediscono i regali e i biglietti di Natale entro metà novembre perché poi le poste si intasano! Infatti una curiosità è che a dicembre Royal Mail effettua parecchie assunzioni proprio per evitare ritardi 🙂 Comunque arriverà, sii fiduciosa!

Rispondi
panannablogdiviaggi 08/02/2019 - 17:41

Gli inglesi sono molto più organizzati di me 😉

Rispondi
valentina 28/12/2018 - 13:39

Anche io sono una ritardataria cronica quando si tratta di regali…ma succede sempre perchè piuttosto che regalare una cosa banale, se non trovo l’idea perfetta per il destinatario del mio regalo…piuttosto non compro nulla e rimando! Le idee regalo per appassionati di viaggio sono davvero utili e concordo con te sull’insensatezza di regalare un cofanetto tipo Smartbox. Molto bella l’idea ecofriendly della borraccia termica ma assolutamente utile la sacca impermeabile…immancabile quando si è appassionati di viaggi all’avventura o in posti esotici dove i monsoni la fanno da padrone! Io per esempio questo Natale ho regalato ad un’amica una confezione contenente 12 bottiglie di birre provenienti da ogni parte del mondo…dall’India al Brasile al Marocco al Giappone…ed è stato molto apprezzato! Un regalo da gustare…ma poi rimane anche la bottiglietta in vetro per decorare la tua casetta! Grazie per il post, davvero molto interessante 🙂

Rispondi
Paola 28/12/2018 - 14:11

Avevo visto anche io le birre dal mondo, idea super carina anche per una festa tra amici. Non ho potuto provarle solo perché in questo periodo sto allattando 🙂

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy