Home Appunti di viaggio Sunshine Blogger Award: un premio virtuale per conoscere i blogger
Sunshine Blogger Award

Sunshine Blogger Award: un premio virtuale per conoscere i blogger

6 commenti

Se siete assidue lettrici di blog avrete sicuramente già letto parecchi post sul Sunshine Blogger Award, anche su Pasta Pizza Scones. Questo premio virtuale si tramanda dagli albori del blogging come catena di Sant’Antonio per farci conoscere meglio blogger che seguiamo e nuovi blog.

Questo Sunshine Blogger Award in particolare mi è stato assegnato Emanuela di This must be the trip, una blogger specializzata in itinerari e planning di viaggio scaricabili. Ha viaggiato tantissimo quindi è probabile che la nostra prossima destinazione sia già stata da lei confezionata in un PDF pronto da stampare e consultare, completo di tutti i costi. Una vera comodità che possiamo affiancare o alternare alle classiche guide turistiche.

Come funziona il Sunshine Blogger Award

Le regole del Sunshine Blogger Award non sono troppo rigide perché a ogni passaggio vengono modificate dai vari blogger vincitori. A volte le domande a cui rispondere sono dieci, a volte undici così come i blog a cui passarlo variano in genere da cinque a quindici. Le uniche attività che non variano mai sono menzionare il blog che ha passato il premio – grazie This must be the trip! – e rispondere alla sua intervista.

Le domande dell’intervista cambiano per ogni blogger che assegna il premio per cui sono sempre diverse. Ogni Sunshine Blogger Award può quindi regalarci materiale in abbondanza per spettegolare a ruota libera con le nostre amiche blogger.

Infine il Sunshine Blogger Award è un premio del tutto virtuale, a dispetto del nome non vinciamo niente. Se partecipiamo possiamo avere solo un po’ di sano divertimento nel rispondere e fare domande buffe, oltre a far girare il nostro nome e quello di altri blogger che ci piacciono in internet (hey Google, siamo qui!).

Le domande di Emanuela di This must be the trip

  1. La preparazione della valigia: quello che capita o siete tipi da conteggio del numero di slip e magliette su un foglio Excel?
    Adoro Excel e ci metto su praticamente di tutto, ma la lista con il numero di mutandine che porto in viaggio è sull’app del cellulare Checklist. Infatti preparo sempre i bagagli con la mia lista a portata di mano proprio per non dimenticare nulla.
  2. Il tuo compagno di viaggio inseparabile: trolley o zaino? E perchè?
    Trovi la mia risposta alla domanda di Sandra Valigia o zaino? Perché? nel post sul precedente Sunshine Blogger Award.
  3. Il viaggio che ti senti di aver raccontato meglio sul blog
    Sono una perfezionista quindi ogni volta che rileggo i miei post penso sempre che avrei potuto scriverli meglio e devo fermarmi per non ritoccarli ogni volta, magari passandoci sopra mezz’ora per cambiare solo una virgola dopo innumerevoli prove. Sono però molto soddisfatta di aver scritto cinque cose da vedere in East Anglia, cosa vedere a Greenwich in un giorno e la serie di post sui musei di Liverpool.
  4. Social in vacanza: tutto in real time o preferisci per esempio, fare una Story ma goderti il momento e postare in un secondo momento?
    La mia mania di perfezionismo fa capolino anche sui social network, in particolare su Instagram dove cerco di postare solo le fotografie più interessanti prima di disprezzarmi per il feed non perfettamente coerente. Sono grata alle Stories proprio per avermi reso la pubblicazione sui social network delle foto di eventi molto più piacevole e meno stressante!
    In viaggio ora pubblico solo Stories e post di Facebook che si perdono in fretta nel feed del giorno, mentre rimando la gestione delle foto di Instagram quando posso sedermi con calma a selezionarle dal computer.
  5. Il momento più divertente che ricordi dei tuoi viaggi
    Ho diversi ricordi divertenti dei miei viaggi, uno in particolare mi fa ridere ancora oggi a distanza di anni. All’aeroporto di Singapore ci sono delle fantastiche poltrone massaggianti che chiunque può usare gratuitamente ed è impossibile descrivere a parole quanto siano fantastiche. Durante uno scalo ho rischiato di perdere il mio volo proprio perché continuavo a rimandare il momento di alzarmi per andare verso il gate!
  6. Cosa non può mancare nel tuo viaggio?
    In viaggio per me è indispensabile assaggiare più cibo locale possibile, adoro mangiare! Specialmente se sono in Asia passo la maggior parte del tempo assaggiando qualsiasi cosa, dai cicciosissimi bao o pao ai noodles passando per gli spiedini di pollo preparati per strada, e mi piace quasi tutto. In Inghilterra invece sfogo totalmente la mia passione per il burro di arachidi sorseggiando grassissimi e insalubri milkshake a questo gusto!
  7. La prossima meta: scelta a caso o rispetti la tua wishlist?
    In genere scelgo i miei viaggi in base al costo dei voli, al numero di giorni liberi e alla mia disponibilità economica. Mi sono comunque fatta tentare per destinazioni che non avrei mai considerato in base alle offerte dei voli oppure per andare a trovare degli amici residenti all’estero. I viaggi sognati per anni prima di poter partire davvero li ho invece invece pianificati nei minimi dettagli.
  8. Cosa non puoi assolutamente lasciare a casa?
    Trovi la mia risposta alla domanda di Sandra Cosa non può mancare nel tuo bagaglio? nel post sul precedente Sunshine Blogger Award.
  9. Il momento più difficile che hai vissuto in viaggio
    A Bruxelles mi sono trovata in difficoltà quando il ragazzo che doveva ospitarmi tramite Couchsurfing si è rivelato uno squilibrato pur avendo ottime recensioni. Tempo di capire come stavano le cose e scroccare abbastanza Wi-Fi per scaricare Google Maps e me ne sono andata. Faceva freddo, era sera e mi trovavo lontana dal centro. Per fortuna però il mio buon francese e la carta di credito mi hanno aiutata a trovare una camera per la notte in un hotel pulito e confortevole.
    Ho avuto anche altre disavventure, alcune tragicomiche sempre con dei
    couchsurfer (ma con questo modo di viaggiare ho conosciuto anche dei carissimi amici!), altre incontrando il solito truffatore o portandomi dietro una zavorra di amiche o fidanzati non assolutamente in linea con il mio modo di viaggiare. Ogni tanto racconto queste disavventure nei miei viaggi da incubo.
  10. La meta che più ti ha deluso
    Betlemme e Gerusalemme, puoi leggere la risposta completa che ho dato a Sara alla sua domanda La chiesa/santuario più bella che hai visitato? nel post sul primo Sunshine Blogger Award del 2019.
  11. Cosa vorresti dire alla te, travel blogger degli inizi
    Paola, non lasciare spazio all’autocritica, lascia fluire la tua creatività e abbi fiducia nella tua scrittura! Prima di aprire Pasta Pizza Scones ho infatti avuto altri blog in cui scrivevo di ecologia, sport, letteratura e altri argomenti, ma non ero mai soddisfatta anche perché non mi lasciavo mai andare, scrivevo di me sempre con il freno a mano tirato. Se fossi stata più sicura di me forse oggi potrei vantare millemila lettori, ma evidentemente non era quello il mio percorso!

Le mie domande per il Sunshine Blogger Award

Dopo aver letto le mie risposte a Emanuela quelle che seguono sono le domande a cui dovranno rispondere le blogger designate per proseguire la catena del Sunshine Blogger Award.

  1. Qual è stato il cibo migliore che hai mangiato in viaggio e dove ti trovavi?
  2. Qual è stato invece il cibo peggiore mai mangiato in viaggio e dove ti trovavi?
  3. Qual è stato il mezzo di trasporto più strano sul quale sei salita?
  4. Preferisci campeggio, ostello, B&B, hotel o altre strutture quando viaggi?
  5. Preferisci weekend brevi fuori porta o viaggi lunghi di due o più settimane?
  6. Qual è stato il museo più interessante che hai visitato e dove?
  7. Con quale compagnia preferisci viaggiare? Da sola, con figli, compagno/a, animale domestico, amici, ecc.?
  8. Come scegli le destinazioni dei tuoi viaggi?
  9. Perché hai deciso di aprire un blog?
  10. Qual è il tuo social network preferito e perché?

Le nuove blogger vincitrici del Sunshine Blogger Award

Per far proseguire il Sunshine Blogger Award ho scelto blog ancora poco conosciuti, ma super interessanti. Sono sicura che apprezzerete la mia scelta restando incollate a leggere i loro post sotto l’ombrellone.

  • Rossella di Fantastic nonna scrive libri di geografia per lavoro e sul suo blog con altre nonne, raccontando con eleganza di viaggi e incontri interessanti. Ho avuto il privilegio di leggere in anteprima un passaggio del suo prossimo testo scolastico in cui i travel blog sono un valore aggiunto ed è citato anche il mio Pasta Pizza Scones. Spero che mio figlio da grande possa studiare anche lui su un libro in cui internet e i blog vanno di pari passo con la diffusione della barbabietola da zucchero.
  • Gloria di Vagabonda inside è una neomamma che come me sta lottando con lavoro, pappe e pannolini per trovare il tempo di viaggiare e scrivere sul suo blog. Datele tutto il vostro incoraggiamento con i vostri commenti!
  • Francesca di Frontier traveller 93 è una vera viaggiatrice avventurosa che ha girato l’Islanda in tenda sfidando il freddo e la scomodità del campeggio. Inoltre sul suo blog suggerisce periodicamente nuovi libri da leggere per chi ama viaggiare.
  • Rosy di Live, dream & travel ha appena iniziato la sua avventura di blogger, ma visto il suo inizio con dei post sul tè della Giordania e sulle scimmie mafiose in Indonesia possiamo immaginare che continuerà a proporci argomenti interessanti anche in futuro. Al momento il dominio di Live, dream & travel risulta scaduto. Speriamo sia solo un disguido momentaneo perché il blog era davvero carino!
  • Mila di Elisir di lungo viaggio ha lavorato come accompagnatrice di viaggio e con suo marito Roberto racconta le loro avventure in giro per il mondo. USA e Costa Azzurra raccontati da loro sono davvero imperdibili. Li ho conosciuti di persona a Bergamo al primo blogtour organizzato dalle Travel Blogger Italiane e sono due persone stupende e simpaticissime.

Spero vi siate divertite a leggere le mie risposte. Scrivetemi nei commenti ⬇︎ se avete altre curiosità sui miei viaggi non (ancora) presenti su Pasta Pizza Scones e se vi è piaciuta la mia selezione di blog a cui passare il Sunshine Blogger Award.

6 commenti

Matteo 23/06/2019 - 1:25

Ciao Paola,
Complimenti per il tuo meraviglioso articolo e sopratutto direi di fare un vero applauso a elisirdilungoviaggio.it – Grazie davvero per avercelo consigliato! Credo sia uno dei pochissimi blog che ho visto fino ad ora che ti da consigli totalmente pratici.
Grazie ancora,
Matteo

Rispondi
Paola 23/06/2019 - 21:23

Grazie Matteo, il senso di questi giochi tra blogger è proprio dare visibilità a quelli meno conosciuti. Mila e Roberto di Elisir di lungo viaggio, oltre ad avere un blog davvero interessante, sono due persone stupende e sono davvero felice di averli conosciuti anche dal vivo durante il nostro blogtour di Bergamo 🙂

Rispondi
Mila 21/06/2019 - 19:29

Paola ! grazie mille per averci nominato per il tuo Sunshine Blogger Award! Per noi, micro presenze del web , é davvero un onore! Ci mettiamo subito al lavoro per rispondere alle tue domande ( che tra l’altro ci stimolano a fare un piccolo bilancio della nostra idea di viaggio)! Conoscerti a Bergamo ( insieme al tuo baby!) é stato proprio un bel momento!
Grazie e a presto
Mila e Roberto

Rispondi
Paola 21/06/2019 - 20:56

Siete spettacolari! A me è dispiaciuto solo che il baby fosse ingestibile proprio quel giorno (ora so che nessuno dei presenti ci crederà più quando dirò che di solito è un amore ahahah)

Rispondi
manustampacchia 19/06/2019 - 18:37

Grazie Paola per aver risposto alle nostre domande 🙂 Tra l’altro ho scoperto che abbiamo in comune la passione per assaggiare il cibo locale ed in particolare per l’asiatico che anche io adoro! (soprattutto i noodles :P). E poi bellissima la tua ultima risposta, credo sia una cosa da non dimenticare mai quando si scrive <3

Rispondi
Paola 21/06/2019 - 10:27

Grazie ♥ Non credo esista qualcuno che non ama i noodles al mondo (e nel caso non merita di viaggiare ahahaha)

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy