Home Appunti di viaggio Perché i cofanetti regalo tipo Wonderbox sono una pessima idea
Turista

Perché i cofanetti regalo tipo Wonderbox sono una pessima idea

46 commenti

I cofanetti regalo tipo Smartbox, Wonderbox o Boscolo Gift vengono pubblicizzati come i regali perfetti per chi ama viaggiare. Invece di gite romantiche, giorni in fuga e cene gourmet, ho vissuto una discesa agli inferi stile Divina Commedia.

Pensavo di essere stata particolarmente sfortunata nella mia esperienza, ma le recensioni su internet di altri utenti mi hanno confermato di non essere sola. Hotel non più disponibili, trattamenti di serie B, prezzi gonfiati e servizio clienti inesistenti mi hanno convinta a scrivere questo post.

Spero quindi che la mia esperienza serva almeno ad altre povere viaggiatrici. Non fatevi adescare dal prezzo di questi cofanetti che sembra super conveniente, alla fine non conviene affatto!

Come ricevere uno sgradito cofanetto regalo

Se odiamo qualcuno un regalo orrendo che però ci garantisce una bella figura sono proprio i cofanetti regalo con le esperienze di viaggio. Alcune poverine hanno ricevuto questi cofanetti sotto l’albero o per il compleanno in modo inconsapevole per cui sappiate che non è un bel regalo da fare.

Se invece avete acquistano questi cofanetti direttamente nei centri commerciali, in agenzia di viaggio o online, perché attirate dal prezzo super economico, vi spoilero subito che anche in questo caso è una fregatura colossale.

A differenza di chi compra i cofanetti tipo Smartbox o Wonderbox con innocenza ed entusiasmo, io sono finita in questo girone infernale grazie a un accordo tra sindacato e datore di lavoro. Il nostro premio annuo infatti si era trasformato da soldi veri in buoni regalo e buoni benzina attraverso una simpatica “piattaforma welfare”.

Immaginatevi la mia felicità nel dover organizzare al volo uno spaccio di buoni benzina per recuperare qualcosina visto che in Italia non ho l’auto perché vivo in centro! Ingenuamente però ho pensato che avrei potuto utilizzare almeno i cofanetti regalo durante qualche viaggio (ah-ah).

I cofanetti regalo Wonderbox, Smartbox e simili

I cofanetti regalo sono dei pacchetti preconfezionati con soggiorni in hotel, cene o altre attività da utilizzare presso le strutture convenzionate. I nomi più famosi sono Wonderbox, Smartbox e Boscolo Gift. Qualsiasi sia il sito internet del cofanetto i passaggi sono simili e prevedono la registrazione del relativo codice e successivamente la prenotazione presso la struttura scelta.

Proposte dal sito di Smartbox
Proposte dal sito di Smartbox

Come funzionano i cofanetti regalo e perché sono una fregatura

La mia esperienza si basa su Wonderbox, ma è molto simile a quella avuta da altre persone con cofanetti di marca diversa. Sui siti dei cofanetti regalo sono presenti tantissimi hotel e attività, ma le strutture non sono quasi mai hotel in centro città, bensì bed & breakfast sperduti nella campagna e irraggiungibili senza auto.

Come prima cosa scopriamo quindi che questi cofanetti sono impossibili da usare in viaggio, ma vanno bene solo per una vacanzina in campagna. Contattando le singole strutture scopriamo poi che le due notti valgono spesso solo in bassa stagione e si trasformano in un’unica notte senza l’attività aggiuntiva. Ancora, altri hotel al momento della prenotazione ci dicono esplicitamente che il cofanetto non prevede la possibilità di usufruire di tutta la struttura, ma solo di camera e prima colazione.

La mia esperienza con Wonderbox

Il mio primo problema con Wonderbox è stato trovare una struttura che fosse presente sul sito e tutt’ora convenzionata. Il loro sito infatti non viene aggiornato tempestivamente e diverse strutture che ho contattato mi hanno detto di non lavorare più con loro.

Un hotel in Toscana invece mi ha direttamente risposto che prenotando con il cofanetto avrei dovuto pagare un supplemento per usare la loro piscina. Questo nonostante non avremmo usufruito di una cena prevista perché eravamo in tre con due cofanetti da due persone ciascuno.

Cofanetti regalo Wonderbox
Cofanetti regalo Wonderbox

Mentre cercavo come utilizzare i miei cofanetti regalo, ho notato anche che il prezzo non è quasi mai un’offerta imperdibile, ma spesso il prezzo regolare dello stesso pacchetto in bassa stagione, con la differenza che il cofanetto ci fa trattare come clienti di seconda scelta.

Viste le difficoltà evidenti nel riuscire a prenotare ho quindi provato a contattare il servizio clienti Wonderbox, solo per ricevere risposte standard e non pertinenti dopo più di un mese (!). Alla fine sono riuscita a liberarmi dall’incubo utilizzare i miei cofanetti grazie alla disponibilità di un hotel che è riuscito a farmi un preventivo accettabile per il soggiorno che desideravo, scalando il valore dei cofanetti e facendomi pagare in loco la differenza di prezzo.

Se amate viaggiare evitate i cofanetti regalo Wonderbox & C.

La mia esperienza con Wonderbox è stata pessima: poca scelta, nessun supporto ai clienti e trattamento di serie B. Se non avessi avuto la fortuna di trovare un impiegato che mi ha aiutato a riciclare i cofanetti probabilmente mi sarei arresa e li avrei lasciati scadere dalla disperazione.

Da viaggiatrice sconsiglio totalmente questi cofanetti regalo:

  • il prezzo non è così conveniente da giustificare il loro acquisto
  • spesso le strutture sono situate in posti poco interessanti dal punto di vista turistico
  • veniamo trattati da clienti di serie B
  • la scelta è limitata alle sole strutture convenzionate
  • il servizio clienti dei siti internet che gestiscono i cofanetti è spesso inefficiente

Avete mai provato un cofanetto regalo? Fatemi sapere nei commenti se anche voi avete avuto un’esperienza negativa come la mia e come quelle che ho letto online, o se invece avete avuto un’esperienza diversa. Se proprio dobbiamo regalare un’esperienza, a questo punto sembra molto più divertente quella proposta da Waynabox con volo e hotel a sorpresa, senza frustranti trattative di prenotazione!

Altri post che potrebbero interessarti

46 commenti

Cristina Marchesini 12/11/2019 - 19:57

Grazie perché hai riassunto tutto quello che succede con questi “cofanetti regalo”. È una cosa assurda e pazzesca. Secondo me guadagnano tanto su chi lascia scadere per problemi di prenotazione e altro. Perché le strutture descritte nel libretto allegato non sono realmente come vengono presentate ed inoltre in tanti fanno problemi e dicono di non lavorare più con loro. Pensa non sono riuscita a trovare un hotel decente ne’ a Roma, ne’ a Napoli o Salerno..tutti sono fuori città, come minimo ci vuole la macchina.

Rispondi
Paola 12/11/2019 - 20:09

Quello era il mio problema principale, io di solito viaggio in treno e mi piace visitare nuove città, ma con il mio cofanetto non si trovavano strutture. Bisognerebbe capire se gli hotel realmente ci guadagnano perché alla fine è una cattiva pubblicità anche per loro se trattano i clienti dei cofanetti in modo diverso dai clienti normali…

Rispondi
Carla 04/11/2019 - 8:42

Riccardo, illuminaci!!! In che modo va utilizzato il cofanetto? Perché ci sto lottando da mesi, è la terza struttura che snobba la mia richiesta di prenotazione. L’ultima delle quali di giovedì, per una notte (quindi non alta stagione, non ponte, non fine settimana, non periodo di fiere…). Eppure con calma serafica, dopo 5 giorni dalla richiesta, mi è stato comunque risposto di no.

Rispondi
Paola 04/11/2019 - 17:09

Carla, se può consolarti io sono riuscita davvero a utilizzare i miei solo grazie alla disponibilità della struttura (e con un pagamento extra)

Rispondi
David 21/08/2019 - 20:24

Cara Paola,
hai fatto bene a “denunciare” queste miserie.
Purtroppo la condivisione pubblica è l’unica arma per aiutare altri ma ci lascia comunque dell’amaro.

La nostra esperienza è ancor più misera.
Non abbiamo potuto usufruire del nostro pacchetto: il nostro è irrimediabilmente scaduto.
Abbiamo letto e riletto il regolamento ma è fumoso, farraginoso, poco chiaro e talvolta contraddittorio.

Il tentativo di contattare il servizio clienti per prorogare la scadenza ci ha chiarito le idee: il pacchetto sarebbe dovuto essere prorogato prima della scadenza!
Tuttavia, per “essere vicino ai clienti” ci hanno proposto un buono acquisto di un nuovo pacchetto ma il valore del buono non raggiunge nemmeno la metà dell’originale!

In parole povere, il denaro che non ha scadenza, si trasforma in un pezzo di carta che ha la stessa funzione del denaro ma con tempo limitato. Meglio sarebbe tenersi il proprio denaro. Tuttavia dato che noi siamo “clienti coscienziosi”, ci auguriamo che il maltolto non sia servito per acquisti necessari come medicine o simili!

PS, prima di essere clienti o consumatori, siamo cittadini ed è per questo che quando vengono calpestati alcuni diritti ci dà un po’ fastidio.

Rispondi
Paola 22/08/2019 - 16:25

Mi dispiace davvero, speravo che almeno sulle proroghe fossero più indulgenti. Purtroppo sul web non si parla praticamente mai male dei cofanetti regalo perché ci sono dei sistemi di affiliazione molto convenienti (=io blog ne parlo bene, tu lettore compri dopo aver letto il mio articolo e io ci guadagno una piccola commissione) e perché è un argomento perfetto come riempitivo quando non sai cosa scrivere. Visto che la mia esperienza è stata pessima ho voluto raccontarla per far sentire una voce fuori dal coro, per fortuna qualcuno dei miei lettori ha avuto esperienze migliori come raccontano nei commenti, anche se non è una consolazione per chi come noi è stato “fregato”.

Rispondi
Patrizia Chiabrando 10/10/2019 - 14:40

Che dire anche io pessima esperienza, ho anche provato a fare una prova su un hotel prenotando prima con il pacchetto smartbox e a richiesta rifiutata ho contattato direttamente la struttura, dapprima verificando la disponibilità con il proprietario nel medesimo giorno richiesto in precedenza con il pacchetto e poi dicendo che avrei voluto utilizzare il mio codice smartbox per pagare la camera. Lo scaricabarile del proprietario è arrivato immediato adducendo al fatto che loro e smartbox erano una cosa distinta e che le prenotazioni vengono gestite unicamente dal sito in questione che guarda caso però vengono immediatamente rifiutate e quindi a mio avviso è organizzato sistematicamente per dare esito negativo nel 90% dei casi. Sarebbe da fra presente la situazione all’associazione dei consumatori. In ogni caso non mancherò di pubblicare le mie opinioni sia su smartbox che su wonderbox e suggerisco a tutti i malcapitati di fare altrettanto non solo su internet ma anche con il passaparola di una volta. In merito a quanto Riccardo scrive vorrei sottolineare che non sono una sprovveduta, che questi strumenti li utilizzo e anzi direi che ne progetto anche qualcuno visto che lavoro nel campo del web e dell’interaction design ancora prima che si utilizzassero questi appellativi per definire il mio mestiere e pertanto questo “servizio” non ci ha regalato “meravigliose emozioni”… ma solo disagio frustrazione e tanta tristezza

Rispondi
Paola 10/10/2019 - 19:58

Mi dispiace molto della tua esperienza e hai ragione, è tutto molto frustrante, non c’è nessuna meravigliosa esperienza nel venire trattati come clienti di serie B

Rispondi
Riccardo 30/03/2019 - 13:57

La fregatura sta in quello che avete scritto, purtroppo anche capire la differenza di prodotto o servizio o in questo caso addirittura di marchi probabilmente vi risulta difficile e questo risponde al perché è stato arduo per voi utilizzare un servizio semplice e soprattutto nel capirne le differenze con altri canali.

Rispondi
Paola 02/04/2019 - 10:11

Ho dovuto rileggere tre volte quello che hai scritto per cercare di capirne il senso. Se un consumatore non capisce come utilizzare un prodotto o la sua esperienza è negativa forse è un problema del prodotto o del modo in cui viene comunicato il servizio, non del consumatore 😉

Rispondi
Sara Alessandrini 10/01/2019 - 21:49

Aspettavo questa conferma…ho sempre pensato che i cofanetti viaggio alla fine sono una fregatura! Leggendo il tuo racconto ne ho la certezza! Per fortuna non mi è mai capitato di riceverli in regalo…ma devo ammettere di aver regalato più volte delle Smartbox!!! 🙂

Rispondi
Paola 10/01/2019 - 23:41

Chissà i destinatari, poverini! Speriamo se la siano cavata 🙂

Rispondi
Paola 09/01/2019 - 9:24

Hai messo nero su bianco lo stress che tutti coloro che sono entrati in possesso di un cofanetto prima o poi sperimentano…ogni volta che mi viene regalato (poer fortuna sempre piu raro) mi assale il pensiero delle esperienze avute…2 cofanetti per la fatica di prenotare in date a me consone mi sono anche scaduti e regalo andato!
Per me è no 🙂

Rispondi
Paola 09/01/2019 - 22:19

Hai detto giusto: stress! Meno male che c’è anche la versione cofanetto relax ahahah

Rispondi
Lucy 09/01/2019 - 8:14

Quanta verità 🙂 La beffa è che a me l’idea dei cofanetti piace tantissimo. Che siano per pasti, soggiorni o esperienze la trovo un’idea davvero bella e decisamente migliore degli oggetti. Ne ho sia ricevuti sia comprati in regalo per qualcun altro (e ho smesso). Però poi ci si mette di mezzo la realtà… e così mi trovo a fare un “pranzo” dove mi viene servito solo un bicchierino di spumante e quattro frutti di mare (quattro! c’erano proprio un esemplare di mollusco per tipo) per me e il mio ragazzo. Un’altra volta con il pacchetto benessere dico all’inserviente “scusi, la sauna non funziona” e lei guarda l’indicatore e dice “no, funziona, funziona, sta funzionando!”. (SO cosa sia una sauna funzionante :D). Mah. I cofanetti sono come l’amore: bisogna smettere di idealizzarli e agguerrirsi per farli funzionare, e sapere che l’idillio può finire 🙂

Rispondi
Paola 09/01/2019 - 22:18

Ahahah mi immagino la scena dei frutti di mare! A me è successo lo stesso con Groupon a un ristorante giapponese, dei sushi che non sembravano neanche parenti di quelli nelle foto della promozione talmente erano mini. Ora che ci penso bisognerebbe aprire pure un discorso sulle loro offerte…
Io comunque in caso di dubbio sui regali tornerei al caro vecchio contante come fa ancora mia nonna con la busta di soldi per ogni nipote

Rispondi
Francesca 08/01/2019 - 15:05

Ho scoperto pastapizzascones per puro caso e non mi sono mai persa un pezzo, anche se spesso mi è difficile interagire perché si va sempre di corsa. Cosa amo di più di Paola e del suo blog? La sincerità. Il fatto che ogni consiglio è vero e cristallino. Con la fregatura dei cofanetti come Wonderbox mi ci sono ritrovata tantissimo! Top.

Rispondi
Paola 08/01/2019 - 18:04

Ma grazie! Mi dispiace per la tua esperienza negativa con Wanderbox, il karma ci dovrà ricompensare con qualche viaggio fantastico 🙂

Rispondi
Francesca 08/01/2019 - 12:15

Io ho regalato due cene (non wanderbox) e hanno avuto accoglienza molto positiva. Entrambi i ristoranti sono stati accoglienti e disposti anche a cambiare menù, senza supplemento. Una volta hanno regalato al mio compagno un weekend fuori porta e ne abbiamo usufruito senza drammi.

Rispondi
Paola 08/01/2019 - 18:01

Meno male che non tutti hanno avuto esperienze negative 😉

Rispondi
raffigarofalo 31/12/2018 - 18:26

Io ho usato più volte la Smartbox che mi regalano ogni anno a Natale i miei cognati e devo dire che mi sono trovata sempre bene. Forse è un problema di cofanetto più che di tipologia di regalo. Ma credo di non fare testo perché io sono un’entusiasta di natura e so adattarmi. Se qualcosa non è come me lo aspettavo considero sempre che è un’esperienza e trovo sempre il modo di trasformarlo in qualcosa di positivo (anche a costo di pagare una differenza).

Rispondi
Paola 31/12/2018 - 20:57

Alla fine anche io ho pagato la differenza per poter sfruttare il cofanetto, ma mi sarei risparmiata volentieri tutti i problemi organizzativi! Trovo che la scelta dei cofanetti sia troppo limitante

Rispondi
Valentina 29/12/2018 - 11:48

Interessante Paola questo post! Io non ho mai ricevuto un cofanetto regalo e spesso ci sono rimasta male dal momento che tutti i miei amici sanno quanto amo viaggiare! effettivamente non sono tanto un regalo geniale e soprattutto conveniente come vorrebbero farti credere!

Rispondi
Paola 30/12/2018 - 0:16

Sei stata fortunata allora 🙂 Di sicuro allo stesso prezzo puoi organizzarti un soggiorno migliore scegliendo tra le varie offerte su Booking, Agoda & c.

Rispondi
Silvia Rossi 28/12/2018 - 18:04

concordo pienamente!! spesso ci si lava la coscienza facendo qs tipo di regalo, ma si rivelano davvero degli incubi per chi lo riceve! 🙁

Rispondi
Paola 28/12/2018 - 22:48

Non ti dico lo stress che mi ha causato trovare un modo per utilizzarlo, non c’era praticamente nessuna struttura nelle zone in cui avevo programmato qualche viaggio!

Rispondi
sabrina barbante 19/12/2018 - 9:12

Io ho esperienza con smart box e devo dire che non ho mai avuto particolari problemi (mai provato wonderbox e credo che, alla luce della tua esperienza, me ne guarderò bene).
Credo che il valore aggiunto dei box non sia tanto avere un costo competitivo ma includere nel prezzo x la possibilità di soggiornare o in un hotel che ne vale tre volte tanto o uno che ne vale la metà. Non paghi solo la struttura ma la possibilità di scegliere tra tante strutture.
Mi sembra assurdo che wonderbox inserisca attività che poi l’hotel non offre davvero, questo è da denuncia. Ma con altre marche non mi è capitato.

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 13:42

Però se non c’è lo sconto io preferisco sempre prenotare direttamente, odio i vincoli e il doversi organizzare con anticipo 😉

Rispondi
panannablogdiviaggi 18/12/2018 - 15:14

Secondo me il problema alla base è stato rinunciare a un regalo utile per doverlo convertire in un cofanetto. A lavoro da noi per il terzo anno abbiamo ricevuto un buono amazon: più scelta di così! Io l’ho messo da parte e se mai arriverà anche quello di Buzzoole mi ci compro mezza macchina fotografica 😉 Io ho ricevuto solo una Smartbox in 31 anni di vita (fortunella eh?!) e confermo la difficoltà a trovare strutture disponibili. Infine sono capitata su una struttura a San Marino suggerita da amici che c’erano già stati sempre con Smartbox e ci siamo trovati bene.

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:42

Mi viene da dire che forse la struttura era ottima perché non era in Italia?! A me comunque stanno antipatici anche i buoni Amazon: per il mio lavoro vorrei tanto essere pagata solo in soldi veri invece che in buoni. Ok le tasse sono più alte, ma almeno posso farci la spesa e pagare le bollette prima di pensare a viaggi & shopping vario che vengono molto dopo le mie priorità d’uso dello stipendio!

Rispondi
Alessia 18/12/2018 - 15:07

Negli anni ho provato solo i cofanetti SmartBox, e devo dire che quando sono usciti, ormai ti parlo di almeno 10 anni fa, conveniva perchè nella lista si trovavano strutture che avevano addirittura qualcosa di caratteristico o poco turistico da offrire. Ricordo un weekend piacevolissimo in Valle d’Aosta, per esempio…Ho cercato di nuovo quella struttura in altri cofanetti e, guarda caso, non c’era più… Ultimamente anch’io mi sono trovata molto male. Alberghi senza posto, zone non centralissime e una volta sono capitata in una struttura che millantava di essere un b/b ma, in realtà, era un affittacamere perchè per la colazione ci dava dei coupon da usare nel (tristissimo) bar sotto casa. Sono d’accordo con te Paola, non conviene regalarli nè farseli regalare 😉

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:40

Vero! All’inizio erano molto originali nella scelta delle strutture, peccato che si sia persa. E peccato anche per chi gestisce servizi turistici che non capisce come offrire un servizio scontato possa invece essere pubblicità (vale lo stesso per tutti i cofanetti e coupon vari)

Rispondi
Alessandra 18/12/2018 - 12:25

Io ne ho usati diversi e devo dire che mi sono sempre trovata bene. Naturalmente x sfruttarli al meglio occorre prenotare con largo anticipo (almeno due mesi prima) e fare una ricerca x confrontare le recensioni che ha la struttura sui diversi portali (Booking…Trip Advisor ecc). In alcuni agriturismi ci sono tornata o mi piacerebbe tornarci. Mi dispiace che tu abbia avuto esperienze poco piacevoli e prometto che non te li regalerò!!

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:38

Ahahah regalarmene uno sarebbe un modo per dirmi chiaramente quanto sono insopportabile!

Rispondi
Samanta Berruti 18/12/2018 - 12:21

Io ricevetti un cofanetto per la laurea. Il problema maggiore, nel mio caso, era che ci fossero 10 strutture convenzionate a Roma e solamente 2 in Piemonte. Ergo la libertà di poter spendere la mia giornata relax era decisamente limitata. La struttura (un Hammam vicino a Porta Palazzo) è stata ineccepibile ma l’offerta del box in sé era decisamente differente da quanto pubblicizzato sulla confezione e nel libretto allegato.. 🙁

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:38

Questo è un problema comune a Torino, mi è capitato lo stesso anche con i coupon di Groupon di trovare strutture abbastanza fantasiose nell’offrire il servizio pubblicizzato 🙁

Rispondi
Stefania 18/12/2018 - 11:17

Mi dispiace per questa brutta esperienza!
Io ho usato un paio di volte Smartbox e di recente Boscolo Gift e sono molto soddisfatta. Con Boscolo abbiamo avuto un’eccellente assistenza e camere con vista (in più abbiamo pagato 15€ per il bambino).
A mio avviso sono le strutture a non essere corrette, beneficiano del circuito e non sono attente alle richieste dei clienti.
Una volta ne ho segnalata una…

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:36

Boscolo dovrebbe essere leggermente migliore delle altre aziende che propongono i cofanetti regalo, ma vista l’esperienza negativa non credo riproverò!
Hai fatto bene a segnalare la struttura che non voleva rispettare gli accordi del cofanetto, nel mio caso non ci ho neanche pensato perché tanto il servizio clienti era irrintracciabile, una delle loro risposte mi è arrivata addirittura dopo un mese 🙁

Rispondi
Letizia 18/12/2018 - 10:44

A me ne hanno regalate (Smartbox) e le ho sempre usate con piacere senza avere problemi… Sulle località secondo me dipende dai pacchetti, ce ne sono dedicati alle città oppure ai week end in campagna. Certo, i prezzi non sono più convenienti di una prenotazione effettuata direttamente, ma la comodità del regalo è proprio poter scegliere dove e quando senza impegno.
Inoltre, io penso che una struttura che si affilia con Smartbox, Wonderbox o altro, e poi tratta quei clienti come fossero di serie B, non è una struttura professionale e non lo sarà mai, con qualunque tipo di prenotazione.

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:32

I cofanetti che avevo io potevo cambiarli, ma non c’erano proprio hotel carini al centro di qualche città che desideravo visitare. Io poi non amo affatto i B&B sperduti quindi mi è risultato proprio difficile utilizzarli.
Riguardo alla comodità per me è più comodo prenotare direttamente, senza vincoli. Un buono su Booking o Agoda anche di valore inferiore potrebbe essere utilizzabile con molta più praticità, ma anche i buoni in generale sono un regalo difficile se non si conosce bene il destinatario…

Rispondi
Laura 18/12/2018 - 10:38

Io avevo ricevuto una Smart box con l’acquisto di una lavatrice ed abbiamo soggiornato in un hotel in Toscana. L’esperienza non è stata così negativa (noi abbiamo potuto usufruire della Spa e della mezza pensione come proposto sul buono) ma effettivamente la posizione della struttura non era delle migliori e il prezzo non così concorrenziale. Ancora peggio però un buono weekend in una struttura in Umbria con cui ho dovuto quasi litigare per riuscire a fare prenotazione. Sicuramente un regalo da non fare.

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:29

Almeno nel primo caso avete avuto accesso alla spa! Pensa che sono riuscita a utilizzarle solo in occasione di un viaggio in famiglia perché senza auto non sarei proprio arrivata a nessuna delle strutture e noleggiarne una costava più del valore del soggiorno 🙁

Rispondi
Silvia - The Food Traveler 18/12/2018 - 9:59

In prima persona non ho mai avuto nessuna esperienza, ma mio fratello e la sua fidanzata ne hanno ricevuta una in regalo un paio di anni fa, e hanno avuto praticamente le tue stesse difficoltà. Molte delle strutture erano disponibili solo in bassa stagione, altre non aderivano più all’iniziativa, altre chiedevano un supplemento. Alla fine hanno trovato un B&B triste al lago, lontano dalla città e con servizi davvero basilari.
Nemmeno io vorrei riceverne una in regalo!

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:26

Dopo la mia disavventura mi è sembrato utile avvertire anche gli altri lettori. Il cofanetto regalo subito sembra una buona idea per chi ama viaggiare, ma poi è terribile proprio per chi a viaggiare ci è abituato!

Rispondi
Simona 18/12/2018 - 8:56

Io e te siamo proprio opposte in questo ahahha Lo dico bonariamente lo sai. Io non ho mai vissuto l’esperienza in prima persona ma una mia amica sì e con la Smartbox si era trovata bene. Si trattava di un weekend romantico ed è riuscita facilmente a trovare la struttura che offriva un servizio di ottima qualità permettendole di vivere quel weekend nel modo migliore. Almeno questo è ciò che mi ha detto. Pensa che l’anno scorso io le Smartbox le ho inserite nei possibili regali da fare quando non si ha la possibilità di regalare un viaggio vero e proprio 😉

Rispondi
Paola 19/12/2018 - 1:21

Lo so!! Senza neanche farlo apposta sono finita sul tuo post in cui suggerivi le Smartbox e ti ho commentato 🙂

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy