Home DestinazioniEuropaItaliaTorino Ramen Bar Akira: gli originali ramen giapponesi a Torino e Roma

Ramen Bar Akira: gli originali ramen giapponesi a Torino e Roma

di Paola

Se quando pensi alla cucina giapponese ti viene solo in mente il sushi, è ora di scoprire Ramen Bar Akira e i suoi fantastici noodle giapponesi. Quando voglio gustare dei veri ramen giapponesi infatti vado sempre nel ristorante di Torino, ma puoi trovare Ramen Bar Akira anche a Roma con lo stesso concept.

Il concept di Ramen Bar Akira

Ramen Bar Akira ha portato in Italia un Giappone diverso e più originale, completamente fuori dai nostri stereotipi. Quasi nessuno infatti sa che in Giappone il ramen è un piatto molto più popolare del sushi, con oltre 40.000 ramen bar sparsi per tutto il Paese!

Il concept dei ristoranti Ramen Bar Akira è semplice quanto efficace: tutto il menù ruota intorno ai piatti di ramen. Puoi sceglierli in diverse varianti e dimensioni, con brodo tradizionale, piccante o più leggero, di dimensioni standard o mini.

Puoi anche ordinare antipasti e dolci, ma da Akira scoprirai che una buona ciotola di ramen è un pasto completo e gustoso in grado di togliere la fame. A pranzo puoi anche scegliere la formula menù con acqua e mini antipasto incluso. Io torno sempre volentieri perché i ramen di Akira sono davvero deliziosi.

Cosa sono i ramen giapponesi

I ramen giapponesi tradizionali sono degli spaghetti di frumento serviti in una zuppa con fettine di carne di maiale, alghe marine secche, cipollotti e uova quasi sode. Da Ramen Bar Akira i piatti di ramen seguono la ricetta classica e il brodo cuoce oltre dieci ore per estrarre tutto il gusto dalle ossa di maiale.

Con questo sistema di preparazione il tonkotsu, il brodo giapponese di maiale, diventa molto saporito e quasi denso. Si tratta infatti di un brodo molto diverso da quello ai cui siamo abituate con la cucina italiana.

La pasta del ramen dei ristoranti Akira è invece preparata fresca con una macchina per la pasta importata dal Giappone. Grazie a questa accortezza puoi gustare un vero ramen come se fossi davvero in Giappone.

In estate trovi anche la deliziosa versione di ramen senza brodo, realizzati sempre con la stessa pasta. Questi spaghetti vengono serviti freddi con pomodori, cetrioli, carne di maiale chasyu, uova, sesamo, alghe nori, salsa di soia con zenzero e olio di sesamo.

I ramen estivi giapponesi senza brodo serviti da Ramen Bar Akira
I ramen estivi giapponesi senza brodo serviti da Ramen Bar Akira

Come si mangiano i ramen

Se sei in difficoltà con cucchiaio e bacchette, sulle tovagliette di Ramen Bar Akira trovi la spiegazione di come si mangiano i ramen. Il cucchiaio infatti va usato per caricarlo di brodo e spaghetti, mentre le bacchette servono per portare i ramen dal cucchiaio alla bocca. Prendendo piccole quantità di cibo per volta in questo modo eviti di schizzarti!

La zuppa di ramen non va mai mescolata e gli ingredienti appaiono sempre ben disposti in superficie. Per mangiare devi solo immergere le bacchette e lasciarti sorprendere dai sapori che troverai.

Un’altra curiosità scoperta proprio da Ramen Bar Akira riguarda il mangiare rumorosamente. In Giappone rumoreggiare mentre si mangia è un segno di apprezzamento e pare che aiuti anche a gustare meglio i piatti visto che con uno “slurp” aspiri anche dell’aria che porta tutti gli aromi in fondo alla bocca.

Paola Bertoni mangia un piatto di ramen da Ramen Bar Akira di Torino
Qui sto provando a fare il famoso “slurp” giapponese da Ramen Bar Akira o forse sto solo cercando di mangiare gli spaghetti senza spargerli ovunque

Perché provare i ramen di Akira

Se ami i ramen o vuoi dare uno sguardo più completo alla cucina giapponese, ti suggerisco di provare Ramen Bar Akira. Nei suoi ristoranti puoi trovare anche clienti giapponesi, a conferma della fedeltà all’originale ricetta dei ramen. In più, se avanzi del brodo puoi fare il bis e chiedere un aggiunta di noodles o riso da inzuppare.

Un altro aspetto che mi piace molto è la possibilità di trovare la birra giapponese alla spina, una vera rarità in Italia, oltre a una carta di sakè. Insomma, Akira è davvero una finestra sul vero Giappone, da visitare di tanto in tanto per scoprire una gastronomia affascinante e meno nota.

🍜 Ramen Bar Akira
Corso Vittorio Emanuele II, 29
10125 Torino

Scrivimi nei commenti se conoscevi questi ristoranti o se anche tu frequenti uno dei Ramen Bar Akira di Torino o Roma. Io torno sempre volentieri e, specialmente d’inverno, adoro una calda zuppa di noodle per pranzo!

La visita in questo locale fa parte del mio progetto #girodelmondoatorino nato dopo la quarantena per viaggiare intorno al mondo restando in città. Su @pastapizzascones su Instagram ti ho raccontato le mie avventure enogastronomiche e provato i migliori ristoranti di cucina internazionale. Ora puoi trovarli anche in una guida in PDF che puoi scaricare gratuitamente iscrivendoti alla mailing list del blog.

.

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy