Home DestinazioniEuropaRegno Unito Clifton Suspension Bridge: il ponte sospeso di Clifton a Bristol

Clifton Suspension Bridge: il ponte sospeso di Clifton a Bristol

Storia, curiosità e tecnica di un incredibile struttura di interesse storico culturale del Regno Unito

di Paola

Il ponte sospeso di Clifton è una delle principali attrazioni di Bristol e simbolo della città immediatamente riconoscibile. La sua struttura composta da due grandi torri in muratura e pesanti catene in metallo si staglia imponenti sopra le gole del fiume Avon. Progettato dall’ingegnere inglese Isambard Kingdom Brunel e inaugurato nel 1864, in pieno periodo vittoriano e dopo più di trent’anni di lavori, segna un punto di svolta nella storia dell’ingegneria. Le tecniche costruttive utilizzate per il Clifton Suspension Bridge erano al tempo davvero visionarie.

Perché il ponte sospeso di Clifton è simbolo di Bristol

Il Clifton Suspension Bridge è uno dei più antichi ponti sospesi di ferro sopravvissuti al mondo, nonché uno dei più lunghi. Per questo motivo la struttura è classificata come edificio di interesse storico culturale di I grado nel Regno Unito, per preservarla e conservarla. Il ponte è famoso anche per il suo panorama mozzafiato.

Dal passaggio pedonale puoi vedere la città di Bristol in lontananza e la spettacolare gola del fiume Avon sotto di te. La gola è così profonda e imponente da lasciarti senza fiato!

Scopri Bristol con il bus turistico Tootbus Bristol Discovery Hop-on Hop-off

Nonostante sia un’attrazione turistica, il ponte sospeso di Clifton viene anche utilizzato quotidianamente dai cittadini di Bristol per attraversare il fiume Avon e raggiungere Leigh Woods nel North Somerset. Puoi attraversarlo gratuitamente a piedi o in bicicletta. Per le auto invece è previsto un pedaggio di £ 1 che viene reinvestito nella manutenzione della struttura.

Auto che attraversano il ponte sospeso di Clifton a Bristol
Auto che attraversano il ponte sospeso di Clifton a Bristol

Clifton Suspension Bridge Visitor Center: il luogo dove scoprire curiosità tecniche e architettoniche

Dopo aver ammirato il panorama della gola dell’Avon, ti suggerisco di visitare il Clifton Suspension Bridge Visitor Center poco distante. Il centro visitatori racconta storia e curiosità sul ponte sospeso di Bristol che renderanno la tua visita molto più interessante.

La costruzione del Clifton Suspension Bridge infatti è stata abbastanza travagliata. A partire dalla scelta del progetto fino alla costruzione, durata ben 33 anni. Il ponte è un vero capolavoro ingegneristico. Pensato per il traffico leggero di mezzi trainati da cavalli, soddisfa ancora oggi le esigenze dei pendolari. Ogni giorno lo attraversano circa 8.000 veicoli a motore!

Vedendo la gola del fiume Avon puoi immaginare quanto potesse essere complicato raggiungere il North Somerset senza un ponte. Il primo Bristol Bridge nel centro città risale al XIII secolo. Era un ponte in pietra con case costruite su di esso per pagarne il mantenimento. Tuttavia nei secoli successivi l’aumento del traffico rese il ponte pericoloso per i pedoni che venivano investiti di frequente. Da lì la necessità di costruire un ponte funzionale al traffico merci.

L’avventurosa scelta del progetto perfetto

Se ti stai chiedendo perché fare un ponte così alto e scenografico invece di creare un attraversamento in un punto più basso, all’epoca le regole dell’Ammiragliato stabilivano che qualsiasi ponte dovesse trovarsi almeno 100 piedi, circa 30 metri, sopra l’acqua. Qualsiasi struttura infatti doveva permettere alle navi da guerra di raggiungere il porto di Bristol.

Qualsiasi ponte sul fiume Avon avrebbe richiesto quindi enormi argini e viadotti per rispettare questa regola. L’alternativa più semplice era costruire un nuovo ponte nel punto più stretto della gola di Avon, molto al di sopra dell’altezza richiesta per la navigazione.

L’idea di costruire un ponte in quel punto risale al 1753 quando il mercante William Vick aveva lasciato alla città un investimento di £ 1.000. Grazie alle sue istruzioni si era rivalutato fino a diventare di £ 10.000, ovvero circa £ 1.560.000 al tasso attuale. Lo scopo del lascito era costruire un ponte tra Clifton Down nel Gloucestershire, all’epoca fuori dalla città di Bristol, e Leigh Woods nel Somerset.

Paola Bertoni di fronte al Clifton Suspension Bridge di Bristol
Qui sono proprio di fronte al Clifton Suspension Bridge, panorama che puoi ammirare dalla collina di Clifton a Bristol

Il primo concorso per un ponte sull’Avon

Nel 1829 fu indetto un primo concorso per trovare un progetto per il ponte. Dei 22 progetti presentati ne furono subito respinti 17 perché il costo previsto per i ponti di pietra era molto più alto della cifra a disposizione.

Fu quindi invitato l’ingegnere civile scozzese Thomas Telford per giudicare i restanti cinque progetti. Li rifiutò però tutti sostenendo che l’altezza massima della campata non potesse superare i 577 piedi, circa 176 metri.

La città di Bristol chiese quindi a Thomas Telford di disegnare lui stesso il ponte. Tuttavia anche la sua versione di un ponte sospeso supportato da torri gotiche (!) fu rifiutato. Nonostante ciò, la costruzione di un ponte sospeso in ferro battuto anziché in pietra, con la riscossione di pedaggi per recuperare il costo, venne confermato con una legge del 1830.

Il secondo concorso per un ponte sull’Avon

Nel frattempo la città di Bristol continuava a ricevere progetti, con gli ingegneri che si lamentavano che il Bridge Committee non avesse fissato un budget. Nel 1831 fu organizzato quindi un secondo concorso con nuovi giudici e vennero presentati 13 progetti. L’unico che rispettava le richieste specifiche dei giudici sul peso delle catene che dovevano sostenere il ponte era quello di Thomas Telford, ma venne nuovamente respinto perché troppo costoso.

Il progetto favorito era quello di Smith e Hawkes della Eagle Foundry di Birmingham, ma Isambard Kingdom Brunel, che poi progettò l’attuale ponte, convinse la giuria a scegliere il suo perché più resistente. I disegni del progetto di Isambard Kingdom Brunel presentati al Bridge Committee prevedevano due differenti stili: castello e gotico.

Tuttavia furono rifiutati entrambi gli stili proposti, fatti rivedere dall’architetto Thomas Rickman che propose uno stile egiziano. Quest’ultimo, ovvero l’idea dell’architettura egiziana vista dagli inglesi nel periodo vittoriano, venne infine approvato da tutti.

Isambard Kingdom Brunel, l’architetto del ponte sospeso di Bristol

Isambard Kingdom Brunel riflette alla perfezione lo spirito imprenditoriale dell’Inghilterra vittoriana. Nonostante non abbia avuto una lunghissima carriera, perché deceduto a soli 53 anni in seguito a un ictus, Isambard Kingdom Brunel è ancora oggi considerato uno degli ingegneri più innovativi di sempre.

Brunel ha infatti progettato opere memorabili in vari campi dell’ingegneria, tra cui la nave SS Great Britain, il primo transatlantico in metallo spinto da eliche e la SS Great Eastern che contribuì alla posa del primo cavo sottomarino sul fondo dell’Atlantico nel 1865.

Tuttavia anche se non tutti i suoi progetti ebbero successo, spesso contenevano soluzioni innovative a problemi ingegneristici di lunga data. Al tempo della morte di Isambard Kingdom Brunel, la Rivoluzione Industriale aveva ormai cambiato il mondo e il lavoro degli ingegneri era celebrato ovunque nell’Impero Britannico. Il ponte sospeso di Bristol viene considerato un memoriale per Brunel, completato in sua memoria dagli amici-colleghi William Henry Barlow e John Hawkshaw.

Ritratto di Isambard Kingdom Brunel al Clifton Suspension Bridge Visitor Center, Bristol
Ritratto di Isambard Kingdom Brunel al Clifton Suspension Bridge Visitor Center, Bristol

Tecnica e architettura vittoriana per ponti sospesi

I ponti sospesi erano già utilizzati da centinaia di anni, ma solo con l’inizio della Rivoluzione Industriale erano nate le prime fornaci in grado di produrre ferro lavorato su larga scala. Un metallo più resistente ed economico della pietra, libero da impurità e capace di sopportare grandi pesi senza rompersi.

Il primo ponte moderno sospeso con catene in metallo fu quello Westmoreland County in Pennsylvania, USA, inaugurato nel 1801, anche se quello più famoso è certamente il ponte di Brooklyn, del 1883.

Il Clifton Suspension Bridge è sorretto da tre catene di ferro battuto indipendenti per lato, ancorate in tunnel nelle rocce. La caratteristica più straordinaria del ponte sospeso di Clifton è sicuramente la sua flessibilità, se pensi che il suo peso totale, comprese catene, tiranti e travi, è di circa 1.500 tonnellate. Grazie a dei rulli montati nella parte superiore di ciascuna torre, le catene possono muoversi quando le auto passano sul ponte, assorbendo così le forze che potrebbero provocare danni alla struttura.

Infine, le torri del ponte sembrano molto simili, eppure se guardi bene non sono identiche nel design. Il disegno originale in stile egiziano prevedeva anche delle sfingi che però non furono mai aggiunte per risparmiare sulle decorazioni. Quello che rende le torri straordinarie è però la struttura interna a volte cave, riscoperta solo di recente durante un intervento di manutenzione.

Clifton Suspension Bridge a Bristol
Panorama con il Clifton Suspension Bridge a Bristol

Come raggiungere il ponte sospeso di Clifton

Il ponte sospeso di Bristol si trova sulla collina di Clifton, vicino all’osservatorio astronomico. Puoi raggiungerlo con una passeggiata a piedi di 40 minuti dal centro città, oppure con uno dei tanti bus che collegano il centro con Clifton. I biglietti del bus si acquistano a bordo e costano £ 2,20 per tratta, pagabili con bancomat o carta di credito.

Ti suggerisco di dedicare a Clifton almeno mezza giornata per visitare il Clifton Suspension Bridge Visitor Centre e il vicino Clifton Observatory. L’osservatorio astronomico ospita una caffetteria e la possibilità di scendere in una galleria con un balconcino che si affaccia sullo strapiombo sul fiume Avon, proprio di fronte al ponte sospeso.

Anche il quartiere sulla collina di Clifton merita sicuramente una visita perché è molto vivo e pieno di negozi, ristoranti e pub. Puoi ammirare la splendida architettura e il paesaggio della città di Bristol dall’alto, oppure perderti per il suo parco e per i vicoletti nascosti che attraversano le strade principali.

📍 Clifton Suspension Bridge
Bridge Rd, Leigh Woods
Bristol BS8 3PA, Regno Unito

Scrivimi nei commenti se hai già visto il ponte sospeso di Clifton e se ti ha colpito come è successo a me. Conosci altri ponti sospesi che lasciano senza fiato chi li attraversa?

HOTEL A BRISTOL
Prenota subito il tuo hotel su Booking.com prima di partire!

Booking.com
.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR