Home DestinazioniEuropaBelgio Guida enogastronomica su cosa mangiare e bere a Bruxelles

Guida enogastronomica su cosa mangiare e bere a Bruxelles

Dove mangiare cibo tipico nella capitale belga

di Paola
11 commenti

A prima vista Bruxelles sembra famosa soprattutto per cioccolato, birra, cozze e patatine fritte, tuttavia la cucina del Belgio è molto varia. Allo stesso tempo nella capitale belga puoi trovare ristoranti di cucina internazionale di ogni tipo. In questo articolo troverai una guida per orientarti tra frites e gaufre alla ricerca del miglior cibo tipico di Bruxelles.

I migliori piatti tipici da gustare a Bruxelles

La gastronomia belga è molto varia, con innumerevoli varietà regionali dagli influssi francesi e fiamminghi. La vicinanza alla Francia e ai Paesi Bassi ha influito non solo sulla lingua – in Belgio si parla francese e olandese – ma anche sulla cucina e sui piatti tipici del Belgio.

ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A BRUXELLES
Prima di partire acquista online la Bruxelles City Card che comprende l’accesso ai musei più importanti della città e ti permette di viaggiare gratis sui mezzi pubblici.

Durante un viaggio a Bruxelles dovrai assolutamente provare i piatti di carne, caratterizzati da una cottura lenta, il pesce freschissimo del Mare del Nord, i waffle venduti dagli innumerevoli camioncini e dedicare un pranzo alle moules frites, una pentola di cozze accompagnata da patatine fritte, un piatto amatissimo sia in Belgio che nella vicina Francia.

Cavoletti di Bruxelles

Se ti stai chiedendo se i cavoletti di Bruxelles sono tipici di Bruxelles, devo confessarti di non averli ancora visti proposti come piatto forte in nessun menu di ristorante nella capitale belga. Nonostante il nome, questi cavolini non vengono coltivati solo a Bruxelles e in Belgio, bensì in tutta l’Europa centrale e del nord perché è una pianta che cresce bene nei climi freddi.

Sicuramente puoi trovare i cavoletti di Bruxelles in qualche ristorante, ma non aspettarti di trovarli ovunque. Io personalmente non li ho ancora trovati in nessun menu dei ristoranti del centro di Bruxelles che ho provato.

Frites: patate fritte nel modo belga

Le patate fritte, chiamate semplicemente frites in francese, sono una vera e propria istituzione a Bruxelles. Pur essendo molto diffuse nel panorama dello street food del nord Europa, le patatine fritte di Bruxelles si distinguono perché tagliate in bastoncini più larghi e servite nel classico cono di cartone con salse a scelta.

Il gusto è decisamente più saporito per il metodo della doppia frittura utilizzato. I bastoncini di patate fresche, mai surgelate, vengono fritte una prima volta a 150 gradi, scolate e fritte nuovamente a 180 gradi per raggiungere la perfetta doratura esterna e croccantezza, mantenendole morbido l’interno.

Secondo la tradizione le frites andrebbero servite in un cono di carta ricoperte da salse, anche se spesso il cono è sostituito da vaschette. Nelle migliori friggitorie le salse sono maison, ovvero preparate fresche, e possono occupare un vero e proprio menu con venti o più scelte. Puoi aggiungere salse fredde o calde, dalla classica maionese alle più esotiche chinoise o samurai.

Per scoprire le migliori friggitorie di Bruxelles verifica quali attività si contendono il primato di meilleur frituriste. Per esempio Maison Antoine nel quartiere di Etterbeek ha vinto il premio Frituriste de l’année ed è sempre citato tra le migliori friggitorie, così come Frit Flagey nel quartiere di Ixelles.

Patatine fritte con salsa a Bruxelles
Patatine fritte con salsa a Bruxelles

Moules frites

Durante un viaggio a Bruxelles sono assolutamente da provare le cozze con patatine fritte. Le moules-frites sono infatti diventate nel tempo il piatto dell’identità nazionale belga e sono servite ovunque in Belgio, dalla costa del Mare del Nord alle Ardenne. Cozze e patatine fritte sono anche la specialità della catena belga Chez Léon che ha il suo ristorante principale proprio a Bruxelles.

Le cozze in Belgio vengono cucinate in vari modi e uno dei più amati è in pentola con aglio, prezzemolo, sedano e altre verdure, accompagnate appunto da patatine fritte. Le cozze in casserole sono generalmente alla marinara, con crema, vino bianco o formaggio, e vengono accompagnate da una birra belga bionda.

Porzione di moules frites da Chez Leon a Bruxelles
Porzione di moules frites da Chez Leon a Bruxelles

Frutti di mare e crostacei

Nella gastronomia belga sono presenti pesce e frutti di mare, grazie alla vicinanza con il Mare del Nord. Il posto migliore per gustarli è sicuramente piazza Sainte-Catherine dove un tempo si trovava l’antico mercato del pesce di Bruxelles. Al suo posto oggi si trova un’elegante piazza rettangolare sulla quale si affacciano diversi fishbar e ristoranti di pesce con grandi insegne al neon a forma di aragosta.

Se non patisci il freddo puoi cenare o fare aperitivo all’aperto con frutti di mare e un bicchiere di vino bianco da Noordzee Mer du Nord, una pescheria che serve piatti freschissimi cucinati al momento. Ti consiglio di provare le coquilles Saint-Jacques, ovvero le capesante, le zuppe di pesce, le zuppe di lumache (escargot) e il pesce fresco scottato sulla piastra.

Gaufre (Waffle)

I camioncini dei waffle, cialde che in Belgio si chiamano gaufre, sono parte del paesaggio di Bruxelles e vere attrazioni turistiche. I gaufre sono tipici del Belgio, ma varianti simili sono diffuse anche in Italia e in altri Paesi.

Le cialde, preparate con uova, latte, farina e lievito di birra, vengono cotte al momento in apposite piastre a nido d’ape per renderle croccanti fuori e morbide dentro. La versione tradizionale è nature, ma i turisti si fanno spesso tentare da aggiunte più fantasiose, come panna, cioccolato e frutta sopra il gaufre.

Nei food truck i prezzi dei gaufre partono da € 1,50 per la versione base, ma in generale costano pochi euro. Ti suggerisco di provarle nel camioncino che si trova vicino all’arco del Parco del Cinquantenario perché è storico e meno turistico, oltre che per i suoi waffle buonissimi.

Gaufre nature appena preparato da un camioncino dei waffle a Bruxelles
Gaufre nature appena preparato da un camioncino dei waffle a Bruxelles

Piatti di carne: carbonada e stinco di maiale

Nei ristoranti di Bruxelles puoi provare diverse pietanze tipiche a base di carne. Alcuni piatti, come lo stinco di maiale, a prima vista ti ricorderanno la cucina tedesca, ma in realtà sono molto più simili alla cucina francese.

Un classico piatto belga di carne è la carbonade flamande, un gustoso spezzatino di manzo stufato con farina, birra e cipolle, secondo la ricetta tradizionale delle Fiandre. Il nome carbonade deriva dalla parola francese charbon (carbone) perché in origine questo piatto veniva cotto a fuoco lento sulle braci del camino.

Carbonade à la biere, carbonada alla birra, con purea di patate al ristorante Fin de Siecle di Bruxelles
Carbonade à la biere, carbonada alla birra, con purea di patate al ristorante Fin de Siecle di Bruxelles

Un altro piatto fiammingo è il jambonneau, ovvero lo stinco di maiale brasato. Il gusto è molto delicato, ma le portate sono così abbondanti che ti consiglio di condividere i piatti di carne con i tuoi compagni di viaggio.

Jambonneau, stinco di maiale, con insalata e patate al ristorante Fin de Siecle di Bruxelles
Jambonneau, stinco di maiale, con insalata e patate al ristorante Fin de Siecle di Bruxelles

Stoemp: contorno a base di patate

I piatti di carne della cucina belga vengono spesso accompagnate dallo stoemp, una purea di patate e altre verdure come rape o carote. Nato come piatto popolare dei contadini, oggi lo stoemp è molto amato anche dai turisti. Nei ristoranti di Bruxelles lo puoi trovare quasi sempre come contorno per salsiccia o carne stufata, ma se sei vegetariana puoi chiederlo da solo.

Cioccolato

Durante la mia prima visita a Bruxelles ero rimasta stupita dal numero di negozi del centro storico con praline e cioccolatini in vetrina. Puoi cioccolaterie in ogni angolo della capitale belga e a pochi passi della Grand Place si trova anche Choco-Story, il Museo del Cioccolato di Bruxelles. LINK https://tinyurl.com/2lz5acme

Il cioccolato belga è un prodotto tipico di Bruxelles e accanto ai marchi più famosi come Godiva, Neuhaus, Leonidas o Côte d’Or puoi trovare cioccolaterie più raffinate e dai prezzi più alti come Pierre Marcolini. I negozi specializzati si contendono la clientela con materie prime e abbinamenti ricercati, e producono cioccolato in ogni formato: cioccolatini, praline, tavolette, scaglie, e anche cioccolata calda nel periodo invernale.

Il cioccolatino tipico di Bruxelles è la pralina, prodotto di punto di tutte le cioccolaterie e pasticcerie belghe che propongono sempre nuovi abbinamenti, anche con frutta esotica come lime. Il classico souvenir di Bruxelles è proprio una scatola di cioccolatini misti che puoi acquistare per te o per i tuoi amici e parenti rimasti a casa.

Cosa bere a Bruxelles: birra belga e birra d’abbazia

La birra in Belgio è una vera e propria istituzione, diventata Patrimonio Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO nel 2016. Il Belgio è il primo produttore di birra al mondo e pare che i belgi bevano in media 100 litri all’anno di birra.

A Bruxelles praticamente tutti i bar e ristoranti servono birra belga, dai marchi più famosi come Leffe, Artois, Chouffe, Kwak, Kriek e Duvel alle birre prodotte dai monaci fin dal Medioevo come Chimay, Orval, Rochefort, Westmalle, Westvleteren e Achel.

Oltre ad accompagnare ogni pasto, la birra in Belgio viene impiegata nella preparazione di molte ricette tradizionali a base di carne e pesce.

Se per gustare le vere birre trappiste devi recarti personalmente nei monasteri – in Belgio esistono moltissimi microbirrifici la cui vendita è legata al luogo di produzione – a Bruxelles puoi comunque scoprire nuovi marchi e sapori. Per esempio ti consiglio di provare la famosissima Kriek alla ciliegia o scoprire nuovi marchi al Delirium Café, un pub famoso per avere oltre 2.000 etichette di birra in menu.

Cucina internazionale a Bruxelles

A Bruxelles puoi gustare il cibo tipico del Belgio, ma essendo una città internazionale, sede del Parlamento Europeo e della Commissione Europea, puoi trovare anche moltissimi ristoranti che propongono cucina da tutto il mondo.

In particolare, la cucina vietnamita a Bruxelles è davvero buona. Tuttavia se sei alla ricerca di sapori esotici ti suggerisco di avventurarti alla scoperta dei migliori piatti africani. A Bruxelles è presente un’importante comunità congolese nel quartiere di Matongé, dove puoi gustare piatti tipici africani.

Quanto costa mangiare a Bruxelles

Pur essendo una capitale europea, Bruxelles non è eccessivamente cara rispetto a altre città del nord Europa. Puoi spendere €15-20 per una portata in un ristorante tipico, ma se viaggi con un budget ridotto puoi mangiare nei chioschi e nelle friterie per pochi euro.

Per risparmiare puoi scegliere ristoranti come Chez Léon che offre un menu moules frite a prezzo contenuto e i bambini mangiano gratis per ogni adulto che ordina dal menu normale.

Il coperto in Belgio non si paga, ma rispetto alla Francia, l’acqua nella caraffe d’eau gratuita non è molto diffusa. Tuttavia la birra è deliziosa e costa meno dell’acqua quindi probabilmente finirai per bere birra ovunque.

Camioncino dei gaufres a Bruxelles
Camioncino dei gaufres a Bruxelles

Dove mangiare a Bruxelles

A Bruxelles, così come in tutto il nord Europa, puoi trovare molti posti in cui mangiare all’aperto, a dispetto delle temperature invernali. Puoi quindi trovare chioschi di patatine e food truck di gaufre quasi ovunque. I migliori sono quelli con una lunga fila di persone prima di te.

Naturalmente a Bruxelles ci sono anche numerosi ristoranti tipici e di cucina internazionale. Per pranzo e per il brunch domenicale i ristoranti dei musei sono un’ottima opzione, con menu gustosi a prezzo contenuto.

Durante il tuo viaggio a Bruxelles ti suggerisco di provare almeno qualcuno dei seguenti indirizzi. Sono chioschi e ristoranti che ho provato e che valgono assolutamente una visita.

Maison Antoine

Da 65 anni, Maison Antoine prepara le migliori patatine di Bruxelles. Il chiosco è aperto tutti i giorni dalle 11:30 all’1:00, ma puoi trovare persone già in coda a partire dalle 11. Ti consiglio di prendere il cono di patate fritte petite frite con salsa tartara fatta in casa, tartare maison, e salsa carbonade servita calda perché sono davvero squisite.

Oltre alle patatine fritte puoi scegliere tra crocchette di vario tipo, hamburger o mitraillette, un panino tipico belga composto da una baguette ripiena di carne, patate fritte e salse.

📍 Maison Antoine
Place Jourdan, 1
1040 Etterbeek, Bruxelles

Maison Antoine a Bruxelles
Maison Antoine a Bruxelles

Noordzee La Mer du Nord

La pescheria Noordzee La Mer du Nord è famosa per il pesce fresco consegnato ogni giorno e selezionato con cura, ma anche per il suo fishbar in cui gustare deliziosi frutti di mare e zuppe di pesce con un buon bicchiere di vino bianco.

I piatti sono così buoni che i tavolini esterni sulla piazza sono spesso molto affollati e bisogna fare la coda per ordinare. Ne vale comunque la pena perché i piatti sono cucinati al momento davanti a te. Non appena l’ordine è pronto viene chiamato il tuo nome e puoi gustare pesce e frutti di mare alla piastra o zuppe, accanto a piatti più elaborati.

📍 Noordzee La Mer du Nord
Place Sainte-Catherine, 50
1000 Bruxelles

Fishbar di Nordzee La Mer du Nord a Bruxelles
Fishbar di Nordzee La Mer du Nord a Bruxelles

Fin de Siecle

Il ristorante Fin de Siecle si trova nel centro di Bruxelles ed è perfetto per gustare i migliori piatti della cucina tipica belga. L’arredo è caratterizzato da arredi in legno e tavoli ravvicinati che creano una piacevole atmosfera informale. Le porzioni sono tutte molto abbondanti e il cibo è tutto squisito.

I piatti principali del menu sono carbonade à la bière, jambonneau sauce moutarde, stoemp saucisses, ovvero carbonada alla birra, stinco di maiale con la mostarda e stoemp con salsiccia, e molto altro ancora. Pur essendo specializzato in cucina tipica belga a base di carne, il ristorante Fin de Siecle ha anche molta scelta vegana e vegetariana.

📍 Fin de Siecle
Rue des Chartreux, 9
1000 Bruxelles

Chez Leon

Il tempio delle cozze fritte a Bruxelles è Chez Léon, un ristorante che propone moules frites in 14 modi diversi, cibo tipico belga e un menu gratuito per bambini. Probabilmente hai già sentito questo nome perché è una catena diffusa in tutto il Belgio e la Francia, ma a Bruxelles c’è la sede storica, aperta nel 1893.

Il ristorante principale si trova nel centro storico di Bruxelles ed è molto grande, ma nel fine settimana e la sera potresti trovare coda per mangiare talmente è popolare. L’atmosfera del ristorante è colorata e accogliente, con le pareti e gli arredi decorati da tutto ciò che è belga. Puoi vedere disegni Tintin e Hergé, murales con cozze che dicono “ceci n’est pas une moule” in omaggio al pittore belga René Magritte, una statua del Manneken-Pis, sculture dei puffi e fumetti incorniciati. Consigliatissimo con bambini, Chez Léon è un ristorante da vedere anche da sola perché è ormai un’istituzione a Bruxelles.

📍 Chez Léon
Rue des Bouchers, 18
1000 Bruxelles

Interno di Chez Leon a Bruxelles con decorazioni ispirate ai fumetti
Interno di Chez Leon a Bruxelles con decorazioni ispirate ai fumetti

Delirium Café

La birreria più famosa di Bruxelles, e probabilmente del mondo intero è il Delirium Café noto per l’incredibile numero di birre in menu, oltre 2000, motivo per cui detiene il Guinness World Record. Oggi il Delirium Café è un franchising diffuso in tutto il mondo, soprattutto in Francia, ma il locale principale rimane quello di Bruxelles.

Il nome deriva dalla birra Delirium con la quale condivide il simbolo dell’elefante rosa e l’interno della birreria è completamente decorato a tema birra. Al suo interno puoi vedere migliaia di souvenir sulla birra e sui birrifici come tovagliette, targhe pubblicitarie, bicchieri e vassoi.

Al Delirium Café puoi gustare birre belga come le birre trappiste o le birre fruttate, e birre provenienti da tutto il mondo, comprese birre insolite come quelle aromatizzate al peperoncino, al cocco, al cioccolato e persino alla banana. Il locale si trova a pochi passi dalla statua di Jeanneke Pis per cui puoi organizzare il tuo giro turistico in centro in modo da fare una tappa in questa famosissima birreria.

📍 Delirium Café
Impasse de la Fidélité, 4
1000 Bruxelles

Dove dormire a Bruxelles

A Bruxelles puoi trovare sia eleganti hotel a quattro e cinque stelle rivolti ai viaggiatori business, sia appartamenti in affitto che economici hotel di design rivolti ai viaggiatori più giovani. Verifica su Booking.com prezzi e disponibilità prima di partire.

Salva questo articolo per avere tutte le informazioni su cosa e dove mangiare a Bruxelles mentre programmi il tuo viaggio nella capitale belga. Quale piatto e ristorante vuoi provare per primo? Scrivimelo nei commenti. Io non vedo l’ora di tornare in Belgio per provare nuove delizie accompagnate dall’ottima birra belga.

.

Altri articoli che potrebbero interessarti

11 commenti

unafamigliablu 16/05/2018 - 21:02

Bene, dopo questo articolo devo assolutamente andare in Belgio per fare il pieno della loro leggerissima cucina! E grazie alle birre belghe sono sicura che mio marito mi accompagnerà volentieri

Rispondi
Paola 16/05/2018 - 21:47

In Belgio mi sono innamorata delle birre blanches, se vi piace il genere sono il meglio che si possa assaggiare in Europa… accompagnate alle frites, ça va sans dire!

Rispondi
unafamigliablu 17/05/2018 - 05:24

Ok, ora controllo Skyscanner!

Rispondi
Dani 25/04/2018 - 06:18

Ho in programma una gita a Bruxelles ed ho letto con piacere il tuo post. Sono celiaca ed ho un po’ di limitazioni con il cibo, ma spero di poter assaggiare alcuni dei piatti tipici di questa città.

Rispondi
Paola 25/04/2018 - 17:52

Bruxelles è una cittadina molto carina, non so come sia lato glutine, ma c’è anche il quartiere congolese che è una scoperta per il cibo

Rispondi
Marina ilgustoinviaggio 24/04/2018 - 16:44

Noi in Belgio abbiamo
Mangiato benissimo sopratutto i dolci da strada come le waffle con le fragole

Rispondi
Paola 24/04/2018 - 17:21

Quelli me li sono persi perché ho scoperto dopo che ogni banchetto ha un orario informale diverso per ogni tipo di cibo!

Rispondi
Silvia - The Food Traveler 11/04/2018 - 10:51

E poi la gente dice che il Belgio e Bruxelles sono posti grigi e poco interessanti! Io ci andrei solo per le moules frites 😉 Appena trovo un volo a un prezzo conveniente da Torino non me lo lascio scappare.

Rispondi
Paola 12/04/2018 - 11:48

Le moules frites le adoro ❤️ E pensa che non ho neanche parlato del cioccolato in questo post 🙂

Rispondi
Silvia - The Food Traveler 12/04/2018 - 12:43

Preferisco le cose salate ma un bel post sul cioccolato le leggo molto volentieri 😉

Rispondi
Paola 12/04/2018 - 15:53

Purtroppo mi sono persa gli appunti, mi toccherà sacrificarmi e tornare per il bene del blog ahahah

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR