Home DestinazioniEuropaRegno Unito Londra on Tap: scopri i migliori pub per una serata memorabile

Londra on Tap: scopri i migliori pub per una serata memorabile

di Paola
12 commenti

Londra è una città ricca di storia, cultura e attrazioni, ma ha anche un aspetto spesso trascurato dai turisti: la sua vivace scena pub. I pub londinesi sono un’esperienza da non perdere, sia per chi ama la birra che per chi vuole semplicemente immergersi nell’atmosfera della città. Questo articolo, in collaborazione con The Food Traveler di Silvia, ti guiderà attraverso i tradizionali pub storici fino ai moderni birrifici artigianali, dai luoghi con cucina gourmet a quelli a tema e con intrattenimento, per aiutarti a pianificare serate indimenticabili nella capitale britannica.

ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A LONDRA
Prima di partire acquista il London Pass per visitare oltre 80 attrazioni e musei di Londra, partecipare a tour guidati, salire sull’autobus turistico Big Bus Hop-On-Hop-Off e navigare lungo il Tamigi con le Uber Boat by Thames Clippers.

La cultura dei Pub a Londra

I pub sono un’icona della cultura britannica, e Londra ne ospita oltre 7.000. Ogni pub ha la sua personalità unica e la sua storia affascinante, che lo rende un luogo speciale da visitare.

I pub storici sono spesso caratterizzati da soffitti bassi, travi in legno e un’atmosfera intrisa di storia. Questi luoghi possono vantare la presenza di famosi scrittori, artisti e politici che li hanno frequentati nei secoli, aggiungendo un fascino culturale alla tua esperienza. Al contrario, i moderni pub con birrifici artigianali offrono una vasta selezione di birre artigianali di produzione locale e nazionale, per soddisfare i palati più esigenti.

La scena dei pub di Londra è soprattutto un tuffo nell’essenza britannica. I pub, a Londra come nel resto del Regno Unito, non sono semplici luoghi di consumo. Spesso offrono un mix di intrattenimento dal vivo, tra cui spettacoli musicali, serate a tema, quiz, partite sportive in diretta e molto altro per passare la serata con gli amici o in famiglia.

Storia dei Pub londinesi

I pub di Londra sono un’icona della cultura britannica, e la loro storia è un viaggio affascinante attraverso il tempo. Le radici dei pub a Londra affondano in epoche lontane. Il primo pub con licenza ufficiale, The Tabard, fu inaugurato nel 1303.

Tuttavia l’idea stessa di luoghi in cui le persone potessero condividere bevande e socializzare era già ben radicata nella cultura britannica molto prima. All’epoca, i pub erano spesso taverne o osterie gestite da privati e fungevano da importanti punti di incontro per viaggiatori, mercanti e lavoratori locali.

L’evoluzione dei pub è stata costante nel corso dei secoli. Durante il XVI secolo, sotto il regno di Elisabetta I, furono introdotte leggi che richiedevano licenze per la vendita di alcol. Queste leggi regolamentavano gli orari, la qualità delle bevande e le attività all’interno dei pub, plasmando così la struttura e la natura di questi luoghi.

Il XVIII e il XIX secolo hanno visto i pub londinesi diventare fulcro della vita sociale. La città ha assistito alla proliferazione di pub, molti dei quali divennero luoghi di incontro per scrittori, artisti e politici. Scrittori britannici come Charles Dickens erano assidui frequentatori dei pub londinesi, come puoi notare dalle numerose citazioni nelle loro opere.

Come scegliere un Pub a Londra

Se stai pianificando una visita a Londra e vuoi passare una serata fuori, gustare una birra o scoprire la cucina britannica, i pub sono i locali perfetti. Molti pub tradizionali servono piatti classici come pie, fish and chips e altre gustose pietanze tipiche dell’Inghilterra.

Tuttavia, con così tanti locali sparsi per la città, è essenziale tenere a mente alcuni criteri nella scelta dei pub per evitare le trappole per turisti e vivere un’esperienza autentica.

Evita le trappole per turisti

Una delle sfide principali nel cercare un buon pub a Londra è evitare le trappole per turisti. Io stessa sono finita in diversi pub mediocri, scegliendo locali che dall’esterno sembravano molto carini, ma che in realtà servivano cibo e bevande di scarsa qualità a prezzi elevati. Per evitare questa situazione, evita i pub del centro, ma cerca pub frequentati principalmente dai locali e meno dai turisti. Questi pub tendono ad offrire un’atmosfera più genuina e autentica.

Intrattenimento: quiz night, musica dal vivo, ecc.

Molti pub londinesi, e britannici in generale, offrono intrattenimento oltre alle bevande e al cibo. Alcuni organizzano serate di quiz, in cui puoi mettere alla prova le tue conoscenze generali e socializzare con i locali. Altri ospitano spettacoli di musica dal vivo. Prima di scegliere un pub, verifica se ci sono eventi speciali o intrattenimento programmato durante la tua visita, potresti divertirti moltissimo e conoscere persone nuove.

Pub di Londra: una selezione da non perdere

Alcuni pub londinesi sono autentici gioielli nascosti che affondano le radici nella storia, con i loro muri in pietra vecchi di secoli, caminetti che scaldano le fredde serate londinesi e poltrone in pelle che invitano al completo relax, immergendosi in quell’atmosfera accogliente che solo un vero pub britannico può offrire.

Oltre all’ambientazione accogliente e al fascino intramontabile, c’è la birra artigianale, il vero cuore pulsante di questi locali, come puoi scoprire frequentando i pub londinesi più affascinanti, come questi scovati da Silvia, alcuni dei quali permettono anche di pernottare nelle loro strutture.

The Windsor Castle

In pieno centro, a metà strada tra Kensington e Notting Hill, The Windsor Castle si trova in una casetta a due piani intonacata di bianco, tra palazzi eleganti di mattoni rossi e giardini nascosti dietro muretti di pietra.

Il suo aspetto sembra uscito da un’epoca passata, con la sua insegna vintage e i locali interni piccoli, poco illuminati e dai soffitti bassi. Pavimenti irregolari di legno, tavoli che traballano e camino in una delle sale: l’impressione è di trovarsi in un paese di campagna in un’altra epoca.

Il menu ha un’offerta che va dall’hamburger all’agnello ai pasticci di carne, accompagnati da birre prodotte principalmente nel Regno Unito. D’estate è possibile cenare nel piccolo giardino interno.

The Windsor Castle
14, Campden Hill Rd
Kensington, London W8
Metropolitana: Notting Hill Gate o Holland Park

Greenwich Meantime

Il secondo indirizzo da segnare non è un semplice pub, ma un birrificio vero e proprio da raggiungere con la DLR, la metropolitana leggera, in direzione Greenwich. Dalla fermata di Cutty Sark, con una passeggiata di mezz’ora, si arriva alla sede della Greenwhich Meantime, dove viene prodotta la birra omonima. Su prenotazione è anche possibile partecipare a una visita guidata sul processo di produzione.

Accanto al birrificio c’è la Tasting Room, una moderno pub in cui puoi provare oltre venti birre diverse in abbinamento ai piatti. Tra queste la London Lager e la London Pale Ale, perfette insieme al pulled pork bagel e a una porzione di onion rings. Come nella maggior parte dei pub tradizionali, la birra viene spillata a pompa, senza utilizzare azoto o altri gas che aiutino la bevanda a risalire nel fusto.

Greenwich Meantime
Lawrence Trading Estate, Blackwall Ln
London SE10
Metropolitana: Cutty Sark DLR

Cibo al pub Greenwich Meantime a Londra, crediti The Food Traveler
Patatine e bagel al pub Greenwich Meantime a Londra, crediti The Food Traveler

The White Horse

The White Horse si trova a Fulham, affacciato sul parco di Parson’s Green ed è un locale frequentato principalmente dalla gente del posto, che qui si incontra per una birra o per un Sunday roast la domenica. Già nel 1800 era il principale luogo di ritrovo del quartiere e, ancora oggi, ha l’aria dei vecchi pub.

Al suo interno trovi poltrone consumate disposte intorno a un camino funzionante, sedie spaiate, un bancone imponente dove ordinare oltre dieci tipi di birra diversi, da accompagnare al tipico pub fare: zuppe di verdura, faraona arrosto, formaggi.

The White Horse
1-3 Parsons Green
Fulham London, SW6
Metropolitana: Parson’s Green

The Ten Bells

Siamo nel cuore dell’East End, tra Aldgate e Algate East o, il quartiere popolare dove Jack The Ripper andava a caccia di vittime. Si dice che il serial killer più famoso della storia abbia adescato proprio al Ten Bells due delle donne che poi fece a pezzi nelle strade di Spitalfields. Oggi il pub non ha nulla di tetro, anzi, dalle cinque del pomeriggio fino alle undici di sera è un ritrovo chiassoso e allegro di gente che si trova qui per qualche pinta. Oltre alle birre, il pub offre una buona selezione di vini e di gin, e qualche piatto da condividere in una sorta di aperitivo anglosassone.

The Ten Bells
84 Commercial St
London E1
Metropolitana: Liverpool Street o Aldgate East

The Culpeper

Al The Culpeper, situato a pochi passi dal mercato di Petticoat Lane, oltre a mangiare puoi anche dormire in una delle cinque stanze al secondo piano, come nella migliore tradizione inglese. Lungo la trafficatissima Commercial Street auto, biciclette, autobus e persone sfrecciano da mattino a sera accanto alle vetrate di questo locale che profuma di legno, di cibo e di birra.

La cucina propone diversi piatti della tradizione inglese: dal blood sausage, coniglio al il più classico fish & chips. Un pub dall’atmosfera calda e accogliente, come quella delle stanze al piano superiore: moderne e di design, dotate di tutti i comfort, ma un con fascino un po’ vintage. Dormire in una stanza con un vecchio camino di ghisa è sicuramente un’esperienza da provare durante un viaggio a Londra.

The Culpeper
40 Commercial St
London E1
Metropolitana: Aldgate o Aldgate East

Camera del pub The Culpeper di Londra, crediti The Food Traveler
Camera del pub The Culpeper di Londra, crediti The Food Traveler

Scoprire nuovi Pub a Londra e nel Regno Unito: come fare

Queste sono solo piccole scoperte in mezzo all’immensa tradizione dei pub londinesi, con nuovi indirizzi da provare a ogni nuovo viaggio. Per scoprire autentici pub che non siano solamente attrazioni turistiche, ti consiglio di consultare la guida pubblicata annualmente dal Camra – Campaign for Real Ale che elenca i migliori pub britannici e si è rivelata nel tempo un’inesauribile fonte di ispirazione.

Dove dormire a Londra

Londra offre una vasta scelta di sistemazioni, dagli ostelli ai migliori hotel di lusso, in tutti i quartieri turistici e residenziali. Tuttavia dormire a Londra non è affatto economico, motivo per cui ti consiglio alcune strutture, provate personalmente o da colleghi blogger, che hanno un ottimo rapporto qualità prezzo.

Tra gli hotel più belli in cui soggiornare a Londra, con prezzi abbordabili e ben serviti dai mezzi pubblici, ci sono sicuramente il Millennium Gloucester Hotel London a Chelsea e il Britannia International Hotel Canary Wharf, meno centrale rispetto ad altre strutture, ma nel bellissimo quartiere di Canary Wharf che ti consiglio di visitare.

Per risparmiare qualche sterlina, sono ottime scelte anche gli hotel a tre stelle Holiday Inn Express London-Hammersmith nella zona di Fulham, il Central Park Hotel e l’Assembly Covent Garden, entrambi nel quartiere di Westminster.

Salva questo articolo per il tuo prossimo viaggio a Londra e condividi nei commenti nuovi pub da visitare nella capitale britannica per aiutare i lettori del blog a vivere viaggi autentici dai sapori genuini, o se conoscevi già i pub suggeriti da Silvia.

Altri articoli che potrebbero interessarti

12 commenti

Giulia 27/03/2019 - 08:20

Ecco, ora voglio andare a Londra e dormire nel Culpeper! Tra l’altro avevo già letto il post di Silvia sul suo blog e mi aveva incuriosito tantissimo. Anch’io non sono una grande amante della birra, bevo praticamente solo le IPA, ma un giretto in un pub londinese me lo farei volentieri!

Rispondi
Paola 27/03/2019 - 23:52

La birra inglese è diversissima dalla birra italiana spacciata per inglese ed è buonissima (quella vera non la trovi in Italia, a meno di non andare proprio in pub specializzati!). Pensa che una volta mi sono fatta una figuraccia da hipster perché sono andata in un pub di provincia a chiedere una craft beer ed erano tutte birre artigianali!!!

Rispondi
francesca 19/03/2019 - 15:02

In un pub ho dormito solo a Dublino, in pieno centro e ci tornerei domani. Non so perchè, ma l’idea di entrare alla sera nel pub affollato e prendere la chiave della mia camera dal bancone dove tutti bevevano birra, mi pareva fighissima XD

Rispondi
Paola 21/03/2019 - 15:33

Ahahah è lo stesso motivo per cui io invece l’ho sempre evitato

Rispondi
Silvia costanzi 03/03/2019 - 10:20

Qualche anno fa, seduta al bancone del pub/ostello in cui avevo passato la notte il barista (pubbista?) ha iniziato a passare il suo mocho grigio e puzzolente sulla moquette accanto ai miei piedi. Ma il mocho? Sulla moquette????
Grazie per avermi riportato alla mente questo “meraviglioso” momento!

Rispondi
Paola 03/03/2019 - 17:58

Omg!!! In parecchi anni che frequento l’Inghilterra una cosa così non l’avevo ancora vista… Mocio sulla moquette aiutooooo!

Rispondi
prossimafermatagiappone 16/02/2019 - 03:42

Adoro i pub londinesi, anche se purtroppo anche io non amo bere, mi intrigano sempre per l’atmosfera e la cucina locale e autentica!
Mi segno questi posticini intanto 😀

Rispondi
Paola 16/02/2019 - 21:49

Silvia è una vera esperta, se li consiglia lei meritano davvero!

Rispondi
Silvia - The Food Traveler 22/01/2019 - 20:52

Avevo scritto un commento lunghissimo ma questa sera internet fa i capricci – ora spero di ricordarmi tutto quello che avevo scritto…
Innanzitutto grazie per avermi dato la possibilità di scrivere di Londra, che è una città che adoro. Meglio ancora quando ho la possibilità di farlo sulle pagine di un blog come il tuo, visto che qui mi sento “a casa”.
Nota di demerito al British boyfriend 😉 Ma perché ti porta nei posti con la moquette stantia? Pensa che del mio primo viaggio in UK secoli fa ricordo proprio l’odore di moquette intrisa di birra, l’odore di umidità (quasi muffa) e di candeggina. E a dirla tutta prima di dormire a The Culpeper avevo un po’ paura di trovare questi tre elementi, invece è stata un’esperienza super positiva.
Mi raccomando quando torni a Londra fammi sapere se vai in uno di questi pub e come ti trovi!
Grazie ancora, un bacione

Rispondi
Paola 28/01/2019 - 19:14

Grazie a te per lo splendido guest post, mi hai fatto tornare la voglia di provare i pub!

Rispondi
Valentina 22/01/2019 - 12:24

Non sono mai stata a Londra e sempre più spesso mi ripeto che prima o poi dovrò andarci!! Sicuramente, quando ci andrò, farò un bel tour dei pub!! Non tanto per le birre (non sono una gran bevitrice), quanto piuttosto per il cibo, anche se non è tanto salutare 😉 quel piatto di bagel e patatine mi sta facendo venire l’acquolina in bocca!!!

Rispondi
Paola 28/01/2019 - 19:13

Eh già, il frittume dà assuefazione ahahah

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR