Home DestinazioniEuropaRegno Unito Le Terme Romane di Bath

Le Terme Romane di Bath

di Paola

Il motivo principale per visitare Bath, nel sud dell’Inghilterra, è vedere di persona le Terme Romane, le più grandi terme religiose del mondo antico, un angolo di Roma nella campagna del Somerset. I Roman Baths infatti non erano le terme come immaginiamo noi oggi, ma un incredibile complesso dedicato alla dea Minerva che attraeva visitatori da tutta Europa.

Terme Romane di Bath: non solo spa

Le Terme Romane di Bath furono create dall’imperatore Vespasiano (quello dei bagni pubblici) su un precedente luogo di culto. Le calde acque termali infatti erano già meta di pellegrinaggio per i fedeli della divinità celtica Sulis, identificata poi dai romani come Minerva.

In questo incontro tra la cultura romana e quella celtica, la Minerva romana divenne Sulis Minerva, mentre il nuovo importante centro della Britannia venne chiamata Aquae Sulis e dotato di imponenti terme nello stile della capitale. Tepidarium, calidarium e le altre stanze riprendono la struttura delle terme di Roma, così come l’architettura del tempio dedicato alla dea Minerva.

Una delle statue delle Terme Romane di Bath rivolta alla principale vasca di acqua termale
Una delle statue delle Terme Romane di Bath rivolta alla principale vasca di acqua termale

Immaginati l’antica Bath come una Roma lontana dalla capitale, una città che richiamava visitatori da tutta Europa. Mentre l’aristocrazia romana indugiava nel relax offerto dalle terme, i pellegrini si recavano a Aquae Sulis per guarire attraverso immersioni nelle acque della sorgente termale, l’unica di tutta la Gran Bretagna. Immaginati una specie di Lourdes dell’antichità perché Bath era anche questo oltre che un luogo di ritrovo dei ricchi romani in Britannia.

Può sembrare strano, ma se hai occasione di visitare Bath in inverno, come ho fatto io, capirai perché l’acqua calda che sgorga dalla sorgente termale veniva considerata quasi magica. Dalla vasca principale, senza più il tetto, puoi vedere il fumo del vapore caldo. Allo stesso tempo il freddo inglese ti farà restare con giacca e cappello addosso!

Questa immagine è davvero suggestiva e doveva esserlo ancora di più nell’antichità, con tutta la struttura delle terme integra. L’architettura dei Roman Baths infatti era davvero imponente, suddivisa in vari spazi dedicati a funzioni diverse. Ancora oggi, passando davanti all’area del tempio, è facile immaginare i sacerdoti scegliere la cura per i malati dopo aver interpretato sogni, o dare consigli dopo aver letto le interiora di animali sacrificati sull’altare.

La visita ai Roman Baths

Il percorso di visita delle Terme Romane attraversa i vari ambienti termali e le piscine del complesso originario. Puoi vedere esposti numerosi reperti archeologici romani e dei modellini che raccontano com’erano i Roman Baths al tempo di Aquae Sulis.

La visita alle Terme Romane è un viaggio affascinante indietro nel tempo, in un periodo storico molto distante da noi, ma già globalizzato. I romani infatti, dopo aver conquistato la Francia (impossibile dimenticarti il De bello Gallico se hai studiato latino) arrivarono fino in Inghilterra, dove portarono i loro usi e costumi.

Le Terme Romane di Bath erano frequentate da persone appartenenti qualsiasi classe sociale e, oltre all’aspetto religioso, erano anche un luogo in cui svagarsi e concludere affari. Non a caso, uno dei ritrovamenti più importanti è un lotto di dodicimila monete romane che evidenzia come Bath fosse un importante crocevia commerciale.

Un altro reperto da vedere assolutamente è la testa in bronzo della dea Minerva, raffigurata quasi a sembrare una gorgone. La divinità romana dell’eroismo, della guerra e della saggezza divenne infatti la protettrice del complesso termale, con un tempio a lei dedicato, al quale potevano accedere solo i sacerdoti.

Le Terme Romane prendono vita

Durante la visita ai Roman Baths puoi incontrare dei personaggi in costume che interpretano i romani che frequentavano le terme. Come Flavia, ricca matrona romana giunta a Bath con il suo seguito di servi, fondamentali anche solo per acconciarle i capelli nell’elaborato stile richiesto dalla moda dell’epoca. Oppure un centurione romano, pronto a raccontare come ha raggiunto la Britannia al seguito della sua armata.

Non si tratta solo di attori bravissimi, in grado di coinvolgere grandi e piccoli visitatori, ma anche di un modo divertente per scoprire curiosità storiche attraverso la voce delle stesse persone che avevano vissuto e lavorato a Aquae Sulis oltre 2000 anni fa. I loro racconti infatti sono storicamente accurati perché ricostruiti dai ritrovamenti archeologici delle Terme Romane.

La principale vasca d'acqua calda dei Roman Baths
La principale vasca d’acqua calda dei Roman Baths

Informazioni utili per visitare le Terme Romane

I Roman Baths, così sono chiamate le Terme Romane in inglese, si trovano proprio nel centro di Bath, a pochi minuti a piedi dalla stazione ferroviaria. Per visitarle considera almeno un paio d’ore perché c’è davvero tanto da vedere se ti interessa l’argomento. Ti suggerisco di acquistare in anticipo il biglietto di ingresso e visitare il sito archeologico al mattino presto appena aperto. Infatti è quasi sempre affollato perché richiama ancora oggi visitatori da tutta Europa.

Quanto costa visitare i Roman Baths

Il biglietto per le Terme Romane è parecchio costoso, £20 nel weekend, ma ne vale assolutamente la pena. I bambini fino a 6 anni non pagano e nei giorni settimanali i biglietti costano leggermente di meno. In compenso, compresa nell’ingresso, c’è l’audioguida gratuita, fondamentale per capire cosa stai vedendo.

I percorsi delle audioguide

Le audioguide sono davvero utili e ben fatte perché senza spiegazioni alcune aree dei Roman Baths a prima vista sembrano solo delle pietre. Puoi trovare audioguide in dodici lingue diverse. Le trovi infatti in inglese, olandese, francese, tedesco, italiano, giapponese, coreano, mandarino, polacco, portoghese, russo e spagnolo!

Io ho scelto di sentire la spiegazione in inglese (di solito scelgo sempre la lingua locale), ma se preferisci puoi tranquillamente ascoltare la spiegazione in italiano. I tour guidati che puoi seguire con le audioguide sono quattro:

  • Trowel (cazzuola)
  • Hammer and Chisel (martello e scalpello)
  • Bryson at the Baths
  • Audioguida per bambini

Il tour della cazzuola, trowel, racconta l’esplorazione archeologica delle diverse parti che compongono il sito delle Terme Romane, mentre il tour del martello e dello scalpello, hammer and chisel, spiega gli aspetti della sua insolita storia geologica. Le Terme Romane infatti furono costruite intorno alle uniche sorgenti termali della Gran Bretagna.

Bryson at the Baths invece è un tour solo in inglese narrato da Bill Bryson, lo scrittore di viaggi autore di Una passeggiata nei boschi e altri best seller. Questa audioguida raccoglie le sue spiritose osservazioni sulla vita, la storia e la società romana.

Infine l’ultimo percorso che puoi seguire con l’audioguida è quello per bambini, che presenta in modo divertente i personaggi romani e le loro storie. In inglese la voce è quella di Michael Rosen, uno dei più famosi autori di libri per l’infanzia, ma questa audioguida è disponibile anche in francese e tedesco.

Visitare le Terme Romane di Bath con i bambini

L’audioguida per bambini è veramente ben fatta e coinvolgente, così come i personaggi in carne e ossa che puoi incontrare durante la visita. Il sito è stupendo, quindi i bambini più grandi possono facilmente immaginare la vita degli antichi romani a Bath.

Se stai progettando di visitare le Terme Romane con tuo figlio, puoi scaricare l’app gratuita Roman Baths Kids da App Store o Google Play per prepararlo alla visita prima di partire. Oppure leggere insieme e giocare con le proposte del Learning Hub, la pagina delle attività per bambini del sito Roman Baths.

Tuttavia ti sconsiglio di visitarle i Roman Baths con bambini troppo piccoli, a meno che non stiano ancora nel marsupio. Un bambino di tre/quattro anni infatti si annoierebbe a seguire tutto il percorso di visita. Alcune aree sono infatti scavi archeologici, ovvero pietre e basta per un bambino piccolo!

Dove si trovano le Terme Romane di Bath

Le Terme Romane sono proprio nel centro di Bath. Ti suggerisco di utilizzare Google Maps per orientarti perché in Inghilterra funziona sempre benissimo, ma in qualsiasi punto della città puoi trovare i cartelli turistici con le direzioni per le sue attrazioni.

⛲️ The Roman Baths
Abbey Churchyard
BA1 1LZ Bath

La visita ai Roman Baths mi è piaciuta moltissimo e te la consiglio per imparare storia e curiosità sulla Britannia, l’Inghilterra al tempo degli antichi romani. Se ti fermi più giorni a Bath dopo la visita alle Terme Romane puoi andare anche tu alle terme. Non in quelle antiche, ma nel moderno stabilimento poco distante. E non dimenticarti di scrivermi nei commenti la tua impressione su questa attrazione!

.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR