Home DestinazioniAsiaThailandia Treno notturno da Bangkok a Chiang Mai: un viaggio attraverso la Thailandia
Paola Bertoni alla stazione Hua Lamphong di Bangkok in Thailandia

Treno notturno da Bangkok a Chiang Mai: un viaggio attraverso la Thailandia

2 commenti

Durante il mio periodo expat avevo anche vissuto la vita da nomade digitale, dedicando un mese solo a me stessa per rigenerarmi in Thailandia con massaggi e pad thai. Una delle mie avventure più interessanti e alla portata di tutte le viaggiatrici solitarie è stata viaggiare sul treno notturno da Bangkok a Chiang Mai, avventura che ti racconto in questo articolo come replicare senza fatica.

Dove acquistare i biglietti del treno notturno da Bangkok a Chiang Mai

Quando ero partita da Londra per Bangkok avevo preso solo i biglietti aerei di andata e ritorno e prenotato la prima notte in hotel, lasciando tutto il resto all’improvvisazione. Hai presente quei viaggi in cui respiri libertà e ti senti molto la Julia Roberts di Eat, Pray, Love, ma senza manzi? Io volevo un viaggio così, totalmente estemporaneo, ma i trasporti in Thailandia andrebbero quasi sempre prenotati con almeno qualche giorno di anticipo.

Alla fine avevo quindi messo da parte il mio mood hippie per prenotare un posto su un treno notturno da Bangkok a Chiang Mai, ed ero andata personalmente in stazione, fatto la fila e cercato di comunicare in inglese approssimativo con l’impiegata della biglietteria.

Se stai pensando di fare la stessa cosa fermati: oggi io prenoterei direttamente online su Bookaway visto che si trovano treni e pullman notturni a prezzi ragionevoli anche con poco preavviso. Meglio dedicare il tempo della fila in biglietteria a mangiare pad thai o a farti fare un massaggio!

Il vantaggio di prenotare online è che puoi scegliere la tua sistemazione dalle foto sul sito senza cercare di chiedere chiarimenti sulle sistemazioni. I bigliettai della stazione di Hua Lamphong anche se sono abituati ai turisti non sempre parlano un inglese troppo comprensibile. Alla fine pure loro sono più contenti e sollevati se noi turisti allo sbaraglio andiamo in agenzia di viaggio a ritirare il biglietto anziché tenerli occupati con innumerevoli richieste di spiegazioni.

Quanto costa un biglietto del treno da Bangkok a Chiang Mai

Al momento in cui scrivo i prezzi di una cuccetta di seconda classe su un treno notturno da Bangkok a Chiang Mai costano circa € 30. Il bus notturno costa leggermente di meno, ma secondo me il treno è più comodo e avventuroso.

Gli orari del treno notturno da Bangkok a Chiang Mai

La tratta da Bangkok a Chiang Mai è sempre molto affollata di turisti e questo è il motivo principale per cui è necessario prenotare la tua cuccetta con almeno qualche giorno di anticipo. Ci sono comunque due treni notturni che partono ogni sera a distanza di una o due ore, almeno fino a prima dell’emergenza sanitaria del coronavirus.

Come arrivare in stazione in tempo e non perdere il treno

Se stai pensando di viaggiare su treno (o bus) con un posto prenotato, la regola generale valida per tutto, non solo per i treni notturni, è di partire con largo anticipo perché il traffico di Bangkok può farti arrivare in notevole ritardo. Per essere sicura che l’autista del taxi o del tuc tuc ti porti nel posto giusto e in tempo ti suggerisco di mostrargli sul tuo telefono il nome thailandese della tua stazione di partenza (Hua Lamphong = สถานี รถไฟ กรุงเทพ) e mostrarlo insieme a Google Maps così anche tu hai un riferimento del traffico. Una volta a Bangkok mi è capitato di scendere a piedi dal taxi fermo in un ingorgo e arrivare a destinazione più velocemente a piedi!

Com’è dormire sul treno notte da Bangkok a Chiang Mai

La maggior parte dei viaggiatori zaino in spalla sceglie la cuccetta di seconda classe nel treno notturno da Bangkok a Chiang Mai. La differenza tra le classi non è molto tra first class come la intendiamo noi, piuttosto tra l’atmosfera da ostello della seconda classe con l’intero vagone con un letto a castello per lato e privacy offerta da una tenda, e una piccolissima cabina a due posti della prima classe abbastanza claustrofobica.

Io avevo scelto la seconda classe e mi ero trovata in compagnia di viaggiatori occidentali zaino in spalla come me. Probabilmente dovessi rifare lo stesso viaggio ora con mio figlio sceglierei la prima classe, ma solo per avere la certezza che non decida di fare il giro del treno da solo visto che sul treno notte io vado praticamente in letargo cullata dalle vibrazioni!

Interno del treno notturno da Bangkok a Chiang Mai in Thailandia
Interno della seconda classe treno notturno da Bangkok a Chiang Mai prima di trasformare i sedili in letti

La seconda classe del treno notturno Bangkok-Chiang Mai

Una volta sul treno trovare il tuo posto è semplicissimo perché sui biglietti sono indicati chiaramente il numero di carrozza e posto. Le carrozze hanno tutte l’aria condizionata altissima come si usa in Asia per cui ti suggerisco di portarti una felpa per dormire.

Dopo circa un’ora dalla partenza, il personale del treno passa a preparare i letti esattamente come nei nostri Intercity Notte italiani. Durante il mio viaggio da Bangkok a Chiang Mai le lenzuola erano impeccabili, perfettamente pulite come in un hotel.

Una volta preparati i letti tutti i miei compagni di viaggio si erano ritirati come me nella loro cuccetta tirando la loro tendina per cui non ho avuto nessun problema a dormire. Ovviamente ero munita di maschera per gli occhi e tappi per le orecchie, ma non c’è stato nessun rumore molesto.

Cibo e bevande in treno in Thailandia

Con il biglietto del treno notturno di solito è compresa anche una bottiglia d’acqua piccola e durante il viaggio passa il carrello bar (a pagamento), tuttavia ti suggerisco di acquistare ulteriori bottiglie di acqua prima della partenza. I prezzi sul treno sono infatti più costosi rispetto ai prezzi in stazione, motivo per cui praticamente tutte le guide ti consigliano di portare il tuo cibo a bordo, e se ti viene sete di notte potresti dover attraversare tutto il treno solo per comprare una bottiglietta al vagone ristorante.

Se non sei così organizzato o non hai voglia di prepararti il perfetto pranzo al sacco versione thailandese, puoi fare scorta di cibo e acqua al minimarket della stazione di Hua Lamphong come ho fatto io.

Paola Bertoni mangia street food thai alla stazione Hua Lamphong di Bangkok in Thailandia
Al minimarket della stazione ferroviaria di Hua Lamphong a Bangkok puoi comprare anche questi gustosissimi spiedini dal contenuto misterioso

Perché viaggiare su un treno notturno in Thailandia

Personalmente amo molto viaggiare in treno, questo tipo di viaggio mi fa sentire sempre una viaggiatrice d’altri tempi, ma con la comodità moderna. I treni notte in particolare portano con loro un certo fascino dell’avventura: sconosciuti che solo per una notte condividono con te un pezzo di strada accumunati dallo stesso viaggio, vedere il tramonto in una città e l’alba in un’altra, viaggiare lenta e scoprire come il paesaggio cambia forma chilometro dopo chilometro.

Viaggiare su un treno notturno in Thailandia aggiunge a tutti questi motivi pure il fascino dell’esotico, di viaggiare in un continente che non è il mio, con profumi, colori e sapori differenti. In pratica è una vera avventura in tutta sicurezza anche per le donne che viaggiano da sole. Io stessa ho infatti viaggiato sola in quasi tutto il Sud Est Asiatico e non ho mai avuto problemi quindi ti consiglio di partire senza nessun dubbio!

Se hai viaggiato anche tu su un treno notturno in Thailandia raccontami la tua esperienza nei commenti, e anche se hai mai pensato di fare un viaggio del genere da sola.

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

2 commenti

Marina 09/10/2020 - 19:00

Non sono mai stata in Thailandia, né tanto meno ho viaggiato in treno in Asia, e francamente mi aspettavo di peggio!! Ammiro molto la tua capacità di viaggiare da sola così tranquillamente, io non so se me la sentirei.

Rispondi
Paola 11/10/2020 - 08:03

Alla fine è tutto molto più easy di quello che sembra 🙂 Certo ci va organizzazione e (molto) spirito di adattamento, ma la soddisfazione è tantissima! Ora però anche i tour operator si sono accorti della necessità di viaggiare in modo più soft e propongono tour organizzati con orari più morbidi e tempo libero

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy