Home Appunti di viaggio La comodità di viaggiare sull’Intercity Notte di Trenitalia
Intercity Notte di Trenitalia Torino-Napoli

La comodità di viaggiare sull’Intercity Notte di Trenitalia

14 commenti

Nonostante la super mega alta velocità dei treni Freccia faccia sembrare abbastanza demodé viaggiare in treno notte, l’idea di dormire in una cuccetta e svegliarmi il giorno dopo a destinazione mi sembra sempre molto romantico e avventuroso. Per andare a Napoli ho quindi scelto di ammortizzare il tempo di viaggio dormendo in treno all’andata e al ritorno su un treno Intercity Notte di Trenitalia. La mia esperienza è positiva, anche se i treni notturni sono rimasti abbastanza spartani come nei decenni precedenti.

L’avventura di prendere un treno di notte

Rispetto al mio primo viaggio in treno notte negli anni Novanta, poco è cambiato. I treni notte sembrano essere sempre uguali, con vibrazioni e rumore di fondo che conciliano il sonno, e bagni dall’aria dimessa.

Viaggiare in Italia su un treno notturno mi ha riportato al passato, quando non esisteva il Wi-Fi e le stazioni non erano ancora centri commerciali, solo biglietterie e sale d’aspetto. Alle 21:00, ora in cui partono i treni notte, è infatti tutto chiuso e deserto, a parte qualche sparuto gruppetto di viaggiatori. Anche le lounge FrecciaClub sono chiuse e le uniche biglietterie in funzione sono quelle self-service.

Prima di partire ho ricevuto molte raccomandazioni da amici e parenti, convinti della pericolosità delle stazioni. A differenza del sentire comune, le stazioni di notte sono generalmente sicure, videosorvegliate ovunque. Casomai mettono tristezza, con tutti i negozi chiusi e neanche una vera sala d’aspetto, sostituita da qualche panchina ben illuminata.

Mi dispiace deludervi, viaggiare in treno notte non è più quell’avventura densa di mistero e pericoli. L’unico vero rischio è trovare un vicino di cuccetta che russa o qualcuno con i piedi che puzzano, ma devo dire che non mi è mai successo, scegliendo gli scompartimenti femminili ho sempre trovato solo ragazze simpatiche.

Paola Bertoni su treno Intercity Notte di Trenitalia Torino-Napoli
In questa foto ho appena tirato su uno dei letti superiori nello scompartimento C4 Comfort del treno Intercity Notte di Trenitalia

Com’è viaggiare su un treno notturno Intercity Notte

Il treno notte a cui faccio riferimento in questo articolo, dove non diversamente specificato, è l’Intercity Notte di Trenitalia da Torino a Salerno che ho preso per il mio viaggio a Napoli, una fermata intermedia. In questo viaggio ho dormito in una ‘Cuccetta C4 Comfort – Donna’, ovvero un letto in una cabina da quattro posti riservata alle donne, ma ci sono anche altre opzioni.

Come per gli ostelli, e in generale tutto ciò che prevede la condivisione degli spazi con perfetti sconosciuti, scegliere quando possibile gli scompartimenti o le camerate riservate alle donne minimizza la probabilità di trovare personaggi sgradevoli. In base alla mia esperienza infatti le donne hanno generalmente una migliore igiene personale anche in viaggio, e soprattutto non russano!

I posti disponibili sui treni Intercity Notte di Trenitalia

Sui treni notturni Intercity Notte possiamo scegliere un posto tra Vettura Letti Classica, Vettura Comfort, Posto Seduto e Carrozze Letto T3S. Vi confesso di aver trovato la distinzione tra i posti poco chiara. Ho infatti scelto un posto in Vettura Comfort immaginando fosse più confortevole, come dice il suo nome, quando pare che in realtà siano decisamente più confortevoli le Vetture Letto Classiche.

Sul viaggio di ritorno ho avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con un controllore che mi ha spiegato che talvolta vengono ancora utilizzate le carrozze con i vecchi scompartimenti da sei a tre letti sovrapposti, ma in genere oggi le Vetture Comfort sono il livello base, mentre quello superiore sono le Vetture Letto Classiche da tre, due o un posto (lo stesso scompartimento con numero variabile di letti).

Interno del vagone C4 Comfort sul treno Intercity Notte di Trenitalia
Il corridoio interno del vagone delle cuccette C4 Comfort sui treni Intercity Notte di Trenitalia

Il mio viaggio nella Vettura Comfort dell’Intercity Notte Torino-Salerno

Dal sito Trenitalia le cuccette dovrebbero avere spazi notte confortevoli, aria condizionata, cabine con chiusura dall’interno, scompartimenti insonorizzati, pulsante per chiamare il personale di servizio, diffusione sonora delle informazioni di viaggio. Nel biglietto dovrebbero essere compresi anche “piccola confezione di acqua minerale per la notte, succo di frutta e un quotidiano disponibile al risveglio” (cito dal sito), oltre a un vanity set.

Il vanity kit versione maschile contiene una salviettina umidificata, un pettine in plastica e un tovagliolo di carta, mentre in quello femminile il pettine è sostituito con una salviettina levatrucco. I vanity set si distinguono dal colore del fiocco, rosa o azzurro, stampato sulla confezione. Probabilmente troverete il kit versione maschile anche se siete in uno scompartimento femminile, ma basta chiedere e vi verrà riassegnato quello corrispondente al vostro sesso.

In aggiunta a quanto sopra ho trovato anche un biscotto, incartato singolarmente, mentre il quotidiano – che avrei letto volentieri – nel viaggio di andata non è pervenuto, così come l’insonorizzazione delle vetture e l’impianto sonoro, ma quest’ultimo forse era spento per non svegliare i viaggiatori (spero).

Devo dirvi la verità, secondo me Trenitalia farebbe una figura migliore – e risparmierebbe – a eliminare completamente le amenities del vanity set e della prima colazione sostituendole con una sola più utile bottiglia d’acqua e un carrello con il caffè. A vedere così tanta plastica usa e getta mi è preso male, e in un periodo in cui essere ecologisti sta finalmente acquisendo valore le grandi imprese sarebbero molto più apprezzate con dei segnali positivi.

Vanity set femminile sul treno Intercity Notte di Trenitalia
Il vanity set femminile dei treni Intercity Notte di Trenitalia comprende una salviettina asciugamano, una salviettina struccante e tappi per le orecchie

Come sono le cuccette in Vettura Confort dei treni Intercity Notte

A parte le mie osservazioni ecologiste e la mancanza di caffeina fresca, i letti nelle cuccette sono abbastanza comodi se vi trovate bene a dormire su materassi rigidi. Le dimensioni sono poco più piccole di un letto singolo e i letti sono già pronti prima della partenza con sacco lenzuolo, cuscino con federa e coperta. Il cuscino è avvolto in un nylon contrassegnato dall’adesivo ‘Kit comfort – TRENINOTTE’ con codice, data di confezionamento e nome della lavanderia industriale, tutto pomposamente con iniziali maiuscole.

La biancheria da letto di cotone bianco che ho usato nel mio viaggio era pulitissima, così come la cabina. Non mi sono invece trovata molto bene con il sacco lenzuolo chiuso lateralmente perché rende difficoltoso girarci, e nel viaggio di andata in cui ero nella cuccetta in basso avrei apprezzato una coperta più pesante.

Sulla scelta dei posti ci sono diverse teorie: c’è chi preferisce le cuccette di sopra perché si sentono meno rumori e vibrazioni, e chi preferisce le cuccette di sotto perché fa meno caldo. A me viene sonno appena il treno inizia a muoversi e patisco il riscaldamento troppo alto di notte, quindi dopo qualche tentativo ho capito che per me la cuccetta giusta è quella di sotto. Se però siete freddolose o vi danno fastidio le vibrazioni scegliete senza esitazione le cuccette di sopra, anche se poi, in base alla mia esperienza, il sistema di prenotazioni di Trenitalia assegna i posti in modo abbastanza casuale.

Internet e prese elettriche sugli Intercity Notte di Trenitalia

Peggio della mancanza di caffè fresco al mattino c’è solo la mancanza di Wi-Fi sulle carrozze. A Milano ho sentito la disperazione di un gruppo di ragazzi nel chiedere al controllore se davvero non c’era il Wi-Fi. Preparatevi e organizzatevi con Giga extra sul vostro telefono se necessario.

In compenso ci sono quattro prese elettriche per ogni scompartimento, situate in fondo alla cuccetta. Se siete nei letti di sopra serve però un cavo lungo per caricare il telefono tenendolo sul letto perché le prese elettriche sono tutte ai piedi del letto inferiore. Io vi consiglio i cavi intrecciati da un metro che sono i più resistenti.

Paola Bertoni nello scompartimento Cuccette C4 Comfort del treno Intercity Notte di Trenitalia
Le dimensioni delle cuccette C4 Comfort sui treni Intercity Notte non sono enormi, ma sufficienti per una buona dormita

Consigli per prepararci a un viaggio in treno notte

Considerato che sugli Intercity Notte non c’è la carrozza ristorante e tantomeno vengono distribuite riviste di bordo, vi consiglio di portare con voi uno spuntino e una bottiglia d’acqua, meglio se una borraccia riutilizzabile per essere pure ecosostenibili.

Personalmente porto sempre con me anche una mascherina per dormire e i tappi per le orecchie in modo da non venire disturbata. Nel mio viaggio sul treno notturno da Torino a Napoli non ho avuto bisogno dei tappi per le orecchie perché nel mio scompartimento eravamo solo in due e anche l’altra ragazza ha dormito tutta la notte tranquilla. La mascherina però è sempre utile perché anche con le luci spente ci sono sempre le luci di sicurezza dello scompartimento accese che possono risultare un po’ fastidiose.

Riguardo all’abbigliamento, vi suggerisco qualcosa di comodo e pratico, io ho viaggiato con dei jeans elasticizzati, mentre altre ragazze preferiscono i leggings che personalmente non trovo così comodi. Di sopra maglietta elasticizzata e un golfino o una felpa, qualcosa comodo per dormire, ma che allo stesso tempo non si stropicci troppo se la mattina dopo non abbiamo tempo di cambiarci.

Infine, se ci rimane spazio in valigia, secondo me è sempre una buona idea portare un piccolo asciugamano da usare al mattino per asciugarci dopo esserci lavate la faccia. Per me infatti la salvietta usa e getta non è sufficiente per asciugare sia me che lo spazzolino da denti.

Intercity Notte di Trenitalia Torino-Napoli
L’Intercity Notte di Trenitalia che ho preso per andare a Napoli, qui in partenza da Torino in direzione Salerno

La mia opinione sui viaggi in treno notturno

Nonostante il viaggio in treno notte sia stato più spartano di quello che mi aspettavo, la mia opinione sulle Vetture Comfort dell’Intercity Notte di Trenitalia è positiva. Dopo aver scoperto che il comfort di Trenitalia non corrisponde troppo alla mia idea di comodità, probabilmente la prossima volta prenoterò un posto nella Vettura Letto Classica. Dormendo in treno ho comunque risparmiato del tempo in viaggio e sono riuscita ad arrivare a Napoli fresca e riposata, pronta per una sfogliatella e un caffè, esattamente il mio obiettivo all’acquisto del biglietto.

Scrivetemi nei commenti se anche voi amate viaggiare sui treni notturni e quali posti prenotate, o se avete altri consigli da suggerire a chi si appresta a questo tipo di viaggio.

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

14 commenti

ludovicachiarinieu 24/08/2020 - 14:12

Ti ringrazio per questo post! Dovrò prendere il mio primo treno notturno il prossimo Giovedì (Milano-Taranto) e ho raccolto diversi consigli utili, grazie!

Rispondi
Paola 06/09/2020 - 11:22

Grazie a te, fammi sapere come è andato il viaggio 🙂

Rispondi
Lucy 03/08/2020 - 00:19

Volevo sapere ma i posti a sedere sono con cabina chiusa?

Rispondi
Paola 03/08/2020 - 13:02

Ciao Lucy, io ho viaggiato sempre prenotando la cuccetta in cabina chiusa anche in passato, non ho mai prenotato il treno notte con posto a sedere. Mi dispiace non esserti di aiuto!

Rispondi
La Gio 29/07/2020 - 21:00

ma quindi un viaggio in estate è sauna pura?

Rispondi
Paola 29/07/2020 - 22:41

Potrebbe ahahah! Ora che ho capito come funzionano le classi degli Intercity Notte la prossima volta sceglierò lo scompartimento singolo 🙂

Rispondi
Sabri 14/07/2020 - 20:08

Ciao, scusa, vorrei chiederti se la carrozza con cuccette è separata da quelle con sedili o sono comunicanti. Cioè: possono passare tutti i passeggeri (magari si spostano da un vagone all’altro…) o entrano solo le persone che prenotano la cuccetta? Grazie 🙂

Rispondi
Paola 14/07/2020 - 21:51

I vagoni sono tutti collegati tra loro, ma puoi chiuderti a chiave dentro la cuccetta per sicurezza 🙂

Rispondi
Enrico 05/07/2020 - 09:29

ciao. un info: i posti a sedere sono dei normalissimi sedili o sono reclinabili
grazie

Rispondi
Paola 07/07/2020 - 08:43

Non ho viaggiato nei posti a sedere quindi non ti so rispondere. Sugli Intercity notte prenoto sempre il posto letto!

Rispondi
Silvia - The Food Traveler 01/03/2020 - 11:37

Sembra che i treni siano rimasti più o meno nelle stesse condizioni di quando andavo all’università secoli fa! Non ho mai preso un treno notturno ma è una cosa che mi affascina davvero molto: certo, il mio sogno è più tipo Orient Express che Trenitalia, ma tutto sommato immagino che mi saprò accontentare 😉 Ottimo il consiglio di portare con sé dell’acqua perché ero convinta che ci fosse un vagone ristorante o bar.

Rispondi
Paola 01/03/2020 - 22:35

Ahahah anche io preferirei l’Orient Express, ma in Italia dobbiamo accontentarci. Dei lussuosissimi treni notte credo che passi solo la tratta da Venezia a Parigi del nuovo Orient Express gestito da Pullman e comunque non arriva più a Istambul 🙁 Anche io ci sono rimasta malissimo a scoprire che non c’era il vagone ristorante/bar, per fortuna giro quasi sempre con la borraccia perché cerco di inquinare il meno possibile con le bottiglie di plastica!

Rispondi
Carlotta 01/03/2020 - 08:36

Dalle foto sembrerebbe che non abbiano rinnovato i treni da diversi anni a questa parte… Ma sono felice di leggere che la tua esperienza sia stata positiva, trasmette la voglia di ritentare 😉

Rispondi
Paola 01/03/2020 - 22:32

Ti confermo che anche a me a prima vista i treni notte “contemporanei” sembravano identici a quelli di tanti anni fa. Hanno però fatto alcune migliorie e restyling agli interni. Non sono ancora i treni di lusso dei miei sogni, ma per i viaggi lunghi e arrivare riposate al mattino pronte per una giornata di turismo intensivo sono comunque una buona scelta 🙂

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy