Home DestinazioniEuropaItalia Genova segreta: l’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi

Genova segreta: l’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi

di Paola
6 commenti

Uno dei luoghi più incredibili e curiosi di Genova è l’Antica farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi, dall’ingresso nascosto in un tunnel pedonale nel quartiere Castelletto. Inserita nella lista delle botteghe storiche della città è una farmacia ospitata in un convento, tutt’oggi gestita dai frati che continuano a produrre rimedi miracolosi come nei secoli passati.

Perché visitare l’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi

L’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi è una farmacia erboristica situata all’interno dell’omonimo Convento di Sant’Anna. Pur essendo conosciuta tra i genovesi, non è molto nota ai turisti perché si trova fuori dal centro storico, sulla collina di Castelletto. Io stessa l’ho scoperta per puro caso, seguendo il consiglio di una signora conosciuta sulla funicolare Sant’Anna mentre raccoglievo materiale per l’articolo sui mezzi pubblici di Genova.

ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A GENOVA
Per risparmiare acquista prima di partire il Genova City Pass, il biglietto unico per accedere ai musei e viaggiare gratis sui mezzi pubblici durante il periodo di validità.

Vasi con erbe e radici essiccate all'Antica Farmacia Sant'Anna dei Frati Carmelitani Scalzi di Genova
Vasi con erbe e radici essiccate all’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi di Genova

L’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi è assolutamente da visitare perché tutto sembra rimasto immutato dai tempi della sua apertura nel Seicento. I prodotti di erboristeria moderna sono allineati con cura dietro le vetrine di pesanti mobili di noce, accanto a grandi vasi di vetro e ceramica con l’etichetta scritta a mano per le erbe medicinali.

All’ingresso lo sguardo cade subito sulle statue e immagini sacre che benedicono i visitatori dall’alto. Vicino, un putto di ceramica sopra un espositore tiene in mano una pergamena con il motto dell’Antica Farmacia Sant’Anna di Genova “Noi prepariamo la medicina, ma è Dio che ci dà la salute”.

La specialità dell’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi sono i rimedi erboristici, tramandati da secoli all’interno del Convento. A partire dal Medioevo infatti la preparazione dei farmaci era sostanzialmente questione di erboristeria: i rimedi per le malattie si basavano sulle erbe medicinali e i prodotti della natura a disposizione. Oggi la farmacologia studia e utilizza i principi attivi di molte piante, tutt’oggi utilizzate come rimedi naturali.

Una Madonna con bambino e il putto con il motto dell'Antica Farmacia Sant'Anna di Genova
Una Madonna con bambino e il putto con il motto dell’Antica Farmacia Sant’Anna di Genova

Il ruolo degli speziali nelle farmacie erboristiche

Prima della medicina moderna non esistevano figure come farmacisti e ricercatori, e il loro ruolo era ricoperto dalla figura dello speziale. Si trattava di una professione redditizia e molti conventi avevano un proprio laboratorio erboristico che contribuiva al sostentamento dei religiosi. Spesso gli speziali erano frati o professionisti esterni che lavoravano all’interno di un convento, come nel caso dell’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi.

Gli archivi della Farmacia riportano il nome dello speziale Martino di S.Antonio, attivo dalla metà del Seicento fino alla sua morte del 1721. Raccoglieva personalmente le erbe con cui preparava i suoi rimedi ed era molto richiesto. Nel 1778 il Convento di Sant’Anna assunse un medico non religioso, Lorenzo Robello, che si impegnava ad assistere i malati in cambio di vitto, salario annuo di 130 lire, assistenza gratuita fino a quindici giorni di malattia e formazione di un frate destinato a diventare speziale.

Il suo successore fu Domenico De Simoni, meglio noto con il nome religioso di Giovanni della Croce che ebbe un grande talento per il business oltre che per la medicina. Poco dopo aver assunto il suo ruolo di speziale nel 1798 sistemò le finanze dell’erboristeria e registrò un guadagno di ben 1.580 lire.

Come altre spezierie, anche la Farmacia erboristica Sant’Anna divennero abbastanza conosciuta da attirare clienti nobili e facoltosi. Il clienti principali erano ospedali e conventi, tra cui l’ospedale Pammatone di Genova e le strutture gestite dalle monache Carmelitane Scalze di Santa Teresa, dalle monache di San Silvestro e da quelle di San Girolamo.

Tuttavia i registri storici dell’Ottocento dell’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi riportano anche nomi importanti come quelli del console di Danimarca Giuseppe Alessi Morellet, i medici Angelo Bruzick e Luis LeRoy, il chirurgo Rocco Artisi di Voltri.

Tradizionali vasi da farmacia in ceramica all'Antica Farmacia Sant'Anna di Genova
Tradizionali vasi da farmacia in ceramica con le scritte in latino esposti all’Antica Farmacia Sant’Anna di Genova

I rimedi naturali in vendita all’Antica Farmacia Sant’Anna di Genova

Manna, zucchero bianco, tavolette contro i vermi, decotti di china, sali d’Inghilterra e spezie varie come il cinnamomo erano i rimedi più richiesti nei secoli scorsi. Oggi come un tempo l’Antica Farmacia Sant’Anna produce rimedi naturali all’interno delle mura del convento dei Frati Carmelitani Scalzi.

Lo scopo della Farmacia Sant’Anna è perseguire l’armonia interiore come strumento per raggiungere il benessere fisico, psichico e spirituale. Per raggiungere questo obiettivo i moderni speziali rielaborano le antiche ricette sull’attuale conoscenza erboristica-farmaceutica per produrre rimedi fitoterapici in un moderno laboratorio all’interno delle mura del convento.

Spezie, miele, liquori tonificanti, caramelle balsamiche e prodotti di bellezza sono tra i prodotti tipici. Ho acquistato le caramelle perché volevo provare qualcosa e posso confermare la loro efficacia. Sicuramente alla prossima visita farò maggiore scorta e magari proverò anche uno dei liquori preparati dai frati.

I liquori prodotti dai Frati Carmelitani Scalzi per l'Antica Farmacia Sant'Anna di Genova
I liquori prodotti dai Frati Carmelitani Scalzi per l’Antica Farmacia Sant’Anna di Genova

Come visitare il Convento di Sant’Anna sede della Farmacia erboristeria

La Farmacia si trova nel Convento di Sant’Anna, dove ancora oggi risiedono dei frati, motivo per cui non viene spesso indicata sulle guide turistiche. Normalmente puoi accedere solo alla Farmacia e ai corridoi per raggiungerla. Talvolta però vengono organizzate visite guidate per scoprire la Chiesa di Sant’Anna, il roseto e altre aree dell’edificio normalmente chiusi al pubblico.

Normalmente condotte da Frate Ezio, lo speziale che si occupa della Farmacia, le visite guidate sono un’occasione unica per esplorare il patrimonio storico e architettonico del complesso di Sant’Anna.

Il Convento è infatti molto antico, sicuramente antecedente il 1650 come risulta da documenti degli Archivi Segreti Vaticani. Da altre fonti risulta fondato nel 1584 da Nicolò Doria, doge della Repubblica di Genova. Il Convento di Sant’Anna è molto importante dal punto di vista storico perché è il primo convento dei frati carmelitani scalzi fuori dalla Spagna.

Ingresso all'area di clausura del Convento Sant'Anna dei Frati Carmelitani Scalzi di Genova
Il portone che separa l’area aperta al pubblico dalla zona di clausura del Convento Sant’Anna di Genova

Una volta varcata la soglia di ingresso scompare tutto il rumore cittadino e ti ritrovi immersa in un luogo tranquillo e senza tempo. Dietro al portale cinquecentesco si aprono chiostri con giardini, refettori e una biblioteca che conserva antichi erbari e saggi di botanica.

L’Antica Farmacia, aperta al pubblico solo nell’Ottocento, conserva ancora la sua struttura originaria. L’elegante pavimento in marmo bianco e nero e i soffitti a volta sono la cornice per bancone e vetrine in noce del Settecento.

Corridoio che conduce all'Antica Farmacia Sant'Anna dei Frati Carmelitani Scalzi di Genova
Il corridoio vetrato che conduce all’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi

Dove si trova l’Antica Farmacia Sant’Anna di Genova

Puoi accedere all’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi dall’ingresso principale dal Convento, a pochi passi dalla strada principale del quartiere Castelletto. Tuttavia il modo più avventuroso e curioso per raggiungerla è passare da un ascensore nascosto nella galleria pedonale che conduce all’ascensore pubblico Magenta-Crocco.

Segnati queste indicazioni per raggiungere la Farmacia Sant’Anna. Arrivata in cima alla funicolare Sant’Anna segui le indicazioni per l’ascensore Magenta-Crocco, un ascensore poco conosciuto, usato per lo più dai residenti nel quartiere. A Genova questi ascensori in mezzo a palazzi e gallerie fanno parte del trasporto pubblico locale e sono veri e propri ascensori che collegano i vari livelli verticali della città.

Puoi riconoscere l’ingresso dell’ascensore Magenta-Crocco anche per il cartello verde con la scritta ‘Antica Farmacia Erboristeria Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi a 50 metri, nella galleria’. Da questo punto parte un tunnel pedonale che conduce all’ascensore pubblico. Quello privato del Convento Sant’Anna è situato più o meno a metà percorso.

Paola Bertoni di fronte all'ascensore dell'Antica Farmacia Sant'Anna dei frati carmelitani scalzi di Genova
L’ascensore dell’Antica Farmacia Sant’Anna all’interno del tunnel pedonale dell’ascensore Magenta-Crocco di Genova

L’ascensore dell’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi è in una nicchia del tunnel pedonale, sormontata da un cartello con la scritta ‘Antica Farmacia Sant’Anna dal 1750’. Un ascensore brutto, in metallo, con uno specchio tutto rigato.

Quando però si aprono le porte al piano superiore sembra di aver fatto un viaggio nel tempo. L’ascensore si affaccia su un magnifico corridoio dal pavimento in marmo bianco e nero, con vetrate da cui entra tantissima luce, arredato con piante rigogliose. Altri cartelli indicano il percorso per arrivare alla Farmacia di questo luogo magico fuori dal tempo.

📌 Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi
Piazza Sant’Anna, 8
16125 Genova

Ingresso del tunnel pedonale dell'ascensore Magenta-Crocco di Genova da cui si accede all'ascensore dell'Antica Farmacia Sant'Anna dei frati carmelitani scalzi
L’ingresso del tunnel pedonale dell’ascensore Magenta-Crocco con l’insegna dell’Antica Farmacia Sant’Anna

Dove dormire a Genova

A Genova puoi trovare sistemazioni molto diverse fra loro, dagli hotel più belli e costosi situati negli incantevoli palazzi storici agli ostelli e appartamenti più economici nei caruggi del centro città. Il modo migliore per scegliere è verificare su Booking.com prezzi, disponibilità e offerte prima di partire.

L’Antica Farmacia Sant’Anna dei Frati Carmelitani Scalzi è un luogo incredibile che vale da solo una visita a Genova. Scrivimi nei commenti se l’hai già visitata e hai avuto anche tu l’impressione di trovarti in un posto magico fuori dal tempo, ma anche se questo articolo ti ha incuriosito.

.

Altri articoli che potrebbero interessarti

6 commenti

Simona 02/12/2019 - 09:12

Hai visto Paola? Parlare con gli sconosciuti ha portato ad un gran risultato! Probabilmente se non avessi incontrato lei non avresti fatto questa stupenda scoperta. Anche perché i luoghi meno conosciuti e più segreti sono sempre i miei preferiti!

Rispondi
Paola 04/12/2019 - 22:14

Hai ragionissima, è stata un’esperienza incredibile per me (sia parlare con una sconosciuta che scoprire la Farmacia Sant’Anna!!!)

Rispondi
Maria 01/12/2019 - 23:04

No, che non ne avevo sentito parlare di questo interessantissimo luogo! Però, dai, solo le caramelle balsamiche hai preso? A vedere quei saponi, profumi e prodotti, immagino per viso e corpo, io mi ci sarei fiondata (a patto che fossero completamente naturali e low cost, però :D)!

Rispondi
Paola 02/12/2019 - 00:13

Purtroppo non erano proprio low cost e io avevo già fatto la valigia perché era l’ultimo giorno! La prossima volta però lascerò dello spazio apposta per fare provviste perché erano super efficaci 😉

Rispondi
Katja 24/11/2019 - 21:57

Lo so che ci dicono sempre di non dare retta agli sconosciuti ma … non ascoltare questi detti! Io cerco sempre di attaccar bottone e a volte mi rendo conto che a volte risulto molesta! 😉

Scherzi a parte, io conosciuto un sacco di persone (alcune ancora ora le sento) e che mi hanno consigliato un sacco di cose che mai avrei immaginato. Quindi buttati di più!

Però bella la farmacia Sant’Anna, uno di quei luoghi senza tempo ♡♡

Rispondi
Paola 25/11/2019 - 09:58

Ahahahah io non mi ci vedo proprio a molestare gli sconosciuti però hai ragione, a volte è proprio l’unico modo per scoprire degli angoli segreti 😉

Rispondi

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR