Home Appunti di viaggio Guida alla valigia perfetta: il sistema di chiusura

Guida alla valigia perfetta: il sistema di chiusura

di Paola

Anche tu lasci sempre i tuoi bagagli nei depositi di hotel e ostelli per fare un ultimo giro della città prima di partire? Se sì, ti consiglio di scegliere un bagaglio a mano con chiusura integrata o avere un lucchetto multiuso a disposizione. Starai molto più tranquilla!

Tipi di chiusura

Alcune valigie dispongono di una chiusura integrata con chiave o combinazione, mentre altre hanno cerniere con i buchi per chiuderle con un lucchetto. Entrambe le soluzioni hanno pro e contro, ma in genere trovi la chiusura integrata solo per le valigie delle dimensioni da stiva.

Lucchetto

I lucchetti si suddividono in due tipi: a chiave e a combinazione. Il lucchetto con chiave è comodo perché non devi ricordarti la password. Allo stesso tempo però ti espone al rischio di poter perdere la chiave e doverlo distruggere per riaprire la valigia (o distruggere la valigia). Per questo motivo i lucchetti da viaggio più diffusi sono quelli a combinazione.

Il lucchetto a combinazione invece è composto da solo un pezzo. Non devi quindi preoccuparti di conservare la chiave, ti basta memorizzare la password di tre o quattro cifre a memoria. La difficoltà in questo caso è trovare una serie di numeri impossibili da dimenticare che non sia la tua data di nascita.

Di entrambi i modelli, a chiave e a combinazione, esiste anche la versione con un cavo invece che con l’archetto in metallo. Il lucchetto con cavo secondo me è indispensabile in ostello, piscina o spa. O comunque in tutte quelle occasioni in cui potresti voler chiudere i tuoi bagagli in un armadietto. Il cavo del lucchetto infatti non è rigido e si può adattare alla superficie che vogliamo chiudere. Il lucchetto TSA Samsonite per esempio funziona a combinazione e ha un cavo lungo 60 centimetri.

Chiusura integrata

La chiusura integrata è utilizzata più frequentemente nelle valigie rigide più grandi delle dimensioni da bagaglio in stiva. Sono infatti quelle che affidiamo più frequentemente agli addetti aeroportuali. Alcune marche propongono questo tipo di chiusura anche per le valigie più piccole. In questo caso non è necessario portare con noi un lucchetto da utilizzare per sicurezza quando le lasciamo in un deposito bagagli.

Chiusura TSA

La chiusura TSA è indispensabile per i viaggi in Canada e Stati Uniti e serve per le ispezioni dei bagagli. In Nord America infatti i lucchetti e le valigie dovrebbero avere tutti questo tipo di chiusura. TSA è l’acronimo della Transportation Security Administration, l’ente statunitense della sicurezza aeroportuale. Questa chiusura permette agli addetti di aprire ogni valigia senza distruggere le serrature.

Il lucchetto TSA funziona con una combinazione di tre numeri, come un normale lucchetto a combinazione. La Transportation Security Administration però può sbloccarlo con la sua chiave universale in caso di ispezione.

Per quanto le ispezioni possano risultare spiacevoli, è meglio trovare solo un bigliettino che avvisa dell’avvenuto controllo piuttosto che la valigia con la serratura rotta. Quasi tutte le ultime valigie prodotte con chiusura integrata utilizzano il sistema TSA.

Per essere sicura di poter utilizzare valigie e lucchetti per i viaggi aerei in USA e Canada verifica che riportino il logo TSA, un rombo con i lati rossi.

Anche quando viaggio con la valigia grande con chiusura integrata comunque porto sempre con me un lucchetto extra perché l’ho trovato utile in più occasioni. Anche senza viaggiare in Canada o Stati Uniti, scelgo solo valigie o lucchetti TSA perché è ormai lo standard dei lucchetti.

Valigia Carpisa Gotech con lucchetto TSA
Per chiudere il mio trolley-bagaglio a a mano Carpisa Gotech uso un lucchetto TSA coordinato (000 è la combinazione di default, non usarla come combinazione vera!)

Quali sono le tue preferenze in fatto di chiusure valigie? Scrivimi nei commenti se preferisci lucchetti o chiusure integrate, e se conoscevi già la particolarità delle chiusure e dei lucchetti TSA.

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

2 commenti

Silvia - The Food Traveler 16/02/2020 - 11:02

Sai che è una cosa alla quale non ho mai pensato? Lascio praticamente sempre lo zaino in hotel l’ultimo giorno prima di rientrare in aeroporto, e mi sono sempre fidata del fatto che tanto in quelle stanze non entra nessuno, però in effetti mi è capitato tantissime volte di tornare in hotel, chiedere lo zaino e sentirmi rispondere: “Vai pure a prenderlo nello stanzino di fianco al bagno”. Chiunque avrebbe potuto entrare e prendere iPad, scarpe o qualunque altra cosa dal mio bagaglio. Penso che mi procurerò uno di quelli con la combinazione, non so ancora se di metallo o con il cavetto.

Rispondi
Paola 16/02/2020 - 15:09

In genere gli hotel di buon livello hanno un sistema di videosorveglianza nelle aree comuni però preferisco non rischiare perché anche in caso di rimborso assicurativo tutto il lavoro che ho sul computer andrebbe perso!

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy