Home DestinazioniEuropaItalia L’Hotel Nologo per dormire bene a Genova e spendere poco
Interno camera Rock dell'Hotel Nologo di Genova

L’Hotel Nologo per dormire bene a Genova e spendere poco

4 commenti

Di solito quando prenoto un hotel metto in atto una procedura maniacale di controllo incrociato recensioni dopo le mie disavventure con le stelle degli hotel in UK. Poi però ci sono hotel che ci incuriosiscono subito, pure se hanno qualche stella in meno rispetto alla nostra scelta standard. A me è successo a Genova con l’Hotel Nologo, folgorata dal nome e dal design coloratissimo, e sono rimasta soddisfatta della scelta.

Perché scegliere l’Hotel Nologo a Genova

La filosofia dell’Hotel Nologo è offrire a tutti la possibilità di viaggiare con stile e dopo averci soggiornato posso confermarvi che questa struttura riesce davvero a coniugare prezzi ottimi con una buona posizione, camere belle e pulite, e personale gentilissimo. Mancano alcune comodità perché è una struttura basica, ma per dormire a Genova poche notti è un’ottima sistemazione.

Come sapete se mi seguite da diverso tempo, la mia priorità in viaggio è farmi coccolare in strutture belle belle, ma dormo volentieri anche in sistemazioni più semplici se hanno un design particolare. L’Hotel Nologo offre camere coloratissime a tema musicale, da vivere anche grazie alla realtà aumentata dell’app LAYAR che consente di scaricare delle playlist personalizzate. La cosa curiosa dell’Hotel Nologo è che il logo dell’hotel è un davvero un logo molto carino e ben studiato, a dispetto del nome.

Dove si trova l’Hotel Nologo

L’Hotel Nologo di trova all’interno di un condominio in viale Sauli, a poca distanza da via XX Settembre e dalla stazione Brignole, in una zona molto comoda per i mezzi pubblici. Muoverci per Genova può essere abbastanza complicato visto che è una città piena di salite, quindi dormire in una posizione comoda a tutte le attrazioni e ben servita da metro/bus/treno secondo me è fondamentale, soprattutto per non dover soffrire troppo trascinando la valigia.

Le camere presenti nell’Hotel Nologo di Genova

Le camere dell’Hotel Nologo sono piccole, ma hanno tutto quello che serve per dormire comodamente, il bagno privato interno e pure il Wi-Fi gratuito. Ci sono alcuni aspetti migliorabili, ma parliamo sempre di una struttura economica, con prezzi da € 45,00 in su a notte, per cui il rapporto qualità prezzo è ottimo.

Il tema delle camere è musicale, ogni stanza vuole riprodurre un genere e un’atmosfera tipica di quelle sonorità grazie anche alle playlist associate dall’app scaricabile (che non ho provato). Gli ambienti sono organizzati in modo da essere essenziali e molto pratici, aspetto che amo molto.

Le camere disponibili sono Jazz a due letti singoli sui toni del viola, Rock con letto matrimoniale di colore verde, Pop con tre letti singoli e pareti rosse, Reggae per quattro persone con due letti singoli e due posti in letto a castello tutta colorata di arancione, e infine le camere Family Blues con una tinta violetta, due letti a una piazza e mezza e due letti a castello per ospitare fino a sei persone.

Interno camera Rock dell'Hotel Nologo di Genova
Vista d’insieme sulla mia camera Rock all’Hotel Nologo di Genova, o almeno quello che riesco a riprendere dall’angolo della stanza senza un grandangolo überprofessional

Let’s rock nella mia camera Rock

All’Hotel Nologo ho dormito in una camera Rock con letto matrimoniale alla francese. La prima impressione è stata super positiva perché gli ambienti colorati e minimalisti mi piacciono molto e il verde è pure uno dei miei colori preferiti. La stanza era davvero molto luminosa e aveva anche un balconcino affacciato sulla strada, da cui era visibile la terrazza con l’idromassaggio a disposizione dei clienti.

L’arredo è molto essenziale e secondo me è un punto a favore. Quante di noi viaggiatrici svuotano completamente la valigia e utilizzano cassetti e armadi? Io in genere appendo solo la giacca e gli abiti che uso lo stesso giorno, in un viaggio di pochi giorni è più veloce e pratico tenere in ordine la valigia.

Al posto dell’armadio la camera Rock ha una barra con degli appendiabiti, purtroppo di quelli scomodissimi con il chiodino e la parte appesa fissa sulla barra. Sotto l’appendiabiti è presente un ripiano delle dimensioni giuste per un trolley da bagaglio a mano.

La scrivania si trova fissata al muro in un angolo con un panchetto colorato, in pratica è solo una mensola, ma svolge la sua funzione egregiamente. C’è anche una televisione, ma io non l’accendo mai d’abitudine. Non ho la TV a casa e non mi viene proprio da provarla in hotel, la sera ripasso il programma del giorno dopo e riordino gli appunti su cosa ho visto.

➕ la pulizia della camera era davvero impeccabile, ve lo segnalo perché mi ha colpito positivamente visto che non è sempre così scontato negli hotel basici

➖ purtroppo in camera non era presente né un frigobar né un bollitore, e secondo me è un peccato perché sono dettagli che fanno la differenza

Il letto della camera Rock

Nell’Hotel Nologo i letti matrimoniali sono tutti alla francese, ovvero a una piazza e mezza. Lo specifico perché il letto matrimoniale classico usato in Italia è largo tra 160 e 180 cm, mentre quello alla francese è largo 140 cm. Se viaggiamo da sole quindi è un letto comodo, mentre per due persone potrebbe essere stretto, specialmente se non viaggiamo con un fidanzato/a magro.

Il letto comunque è molto semplice, giusto una rete a doghe (ho controllato!) con un materasso duro. La biancheria da letto è formata da lenzuolo di sotto, federe e due piumini singoli a sacco. Avrei preferito un unico grande piumino per arrotolarmi a bozzolo, comunque il letto è comodo e ho dormito bene entrambe le notti. La mia stanza era silenziosa e i piumini morbidi.

Bagno e sapone nella stanza Rock

Come le camere, anche i bagni dell’Hotel Nologo sono molto piccoli. Qualche dettaglio sarebbe da rivedere, come la doccia molto piccola a cui si accede da un gradino alto una trentina di centimetri che rende non troppo agevole uscire. L’asciugacapelli inoltre non è molto potente ed è decisamente non adatto ai capelli lunghi, mi ha fatto la stessa impressione degli asciugacapelli dall’aspetto vintage che ci sono in molte piscine pubbliche.

Purtroppo l’Hotel Nologo non fornisce vanity kit e i saponi sono distribuiti da dei dispenser tutti uguali con scritto sopra hair body. La scelta è motivata dall’attenzione all’ambiente, ma il sapone era normalissimo sapone, senza nessuna profumazione particolare che poteva rendere memorabile l’esperienza nonostante il dispenser che è proprio una delle cose più brutte da vedere in bagno.

Paola Bertoni in una camera Rock dell'Hotel Nologo di Genova
Ok, sto fotografando il bagno della mia camera Rock. Voi non lo fate? Ah, ma io ho un blog, lo faccio per voi!

I servizi dell’Hotel Nologo di Genova

Pur essendo una struttura volutamente basica, l’Hotel Nologo offre abbastanza servizi per rendere piacevole il soggiorno a Genova. Innanzitutto le camere vengono realmente pulite tutti i giorni come indicato sul sito. Dopo la visita al Castello d’Albertis[LINK] ero tornata in hotel per ricaricare la batteria della fotocamera ed ero stata accolta da un gradevole profumo di pulito nella camera perfettamente in ordine.

La reception è aperta 24/7, con personale sempre a disposizione. Di notte il portone del condominio in cui si trova l’Hotel Nologo è chiuso per cui dobbiamo suonare il campanello per farci aprire la porta se arriviamo per un late late check-in. Con la chiave magnetica che funziona all’ingresso, in ascensore e in camera possiamo invece entrare e uscire in autonomia a qualsiasi ora.

Al primo piano ci sono anche un’area giochi e una vasca idromassaggio sulla terrazza. Purtroppo durante la mia visita la vasca idromassaggio era chiusa perché resta aperta solo fino a settembre visto che si trova all’esterno, quindi non ho potuto provarla.

La colazione non è compresa nel prezzo e viene offerta come combinazione di qualcosa da mangiare, una bevanda calda e un succo. Non ne ho usufruito perché non mi ha colpito particolarmente, a Genova si trovano panetterie dove provare la focaccia tipica in ogni angolo e ho preferito fare colazione in questo modo.

Sala delle colazioni all'Hotel Nologo a Genova
Area con i tavoli per fare colazione all’Hotel Nologo di Genova

La mia opinione sull’Hotel Nologo di Genova

Il mio soggiorno all’Hotel Nologo è stato comodo e piacevole anche se si tratta di un’hotel molto semplice. Mi ha colpito soprattutto per il suo design colorato e minimale, la pulizia impeccabile e l’attenzione ai clienti. Sono arrivata prima del check-in e ho potuto lasciare la valigia in deposito per andare subito in giro per musei senza pagare nessun sovrapprezzo, così come dopo il check-out.

Anche l’area comune dove si fa colazione è coloratissima e nello stesso stile delle camere, e per i bambini sono disponibili sedie e tavolini della linea IKEA Mammut. Da questo punto di vista l’Hotel Nologo mi ha piacevolmente stupito per essere davvero accessibile alle famiglie con passeggino perché ci sono sia la rampa all’ingresso che l’ascensore.

L’ascensore a dire il vero è molto piccolo quindi il passeggino leggero da viaggio andrebbe chiuso comunque. Non credo quindi che come spazi sia accessibile alle persone in sedia a rotelle, in questo caso vi conviene contattare l’hotel e verificare personalmente.

Un motivo per scegliere l’Hotel Nologo è sicuramente il prezzo, davvero ottimo per quello che offre la struttura, non credo si trovi di meglio come rapporto qualità prezzo nella stessa zona.

📌 Hotel Nologo
Viale Sauli, 5
16121 Genova

Booking.com

Fatemi sapere nei commenti ⬇︎ se conoscevate già l’Hotel Nologo di Genova e cosa ne pensate dell’idea di un hotel di design colorato e minimale dal prezzo accessibile.

Altri post che potrebbero interessarti

4 commenti

Giovy Malfiori 11/11/2019 - 6:48

Molti hotel in Italia non hanno i bollitori, anche se stanno cominciando ad attrezzarsi. Ottimo il prezzo per quella zona di Genova. Grazie mille per il consiglio!

Rispondi
Paola 11/11/2019 - 8:57

Il bollitore è l’accessorio che conquista i clienti British e British-inside 😉

Rispondi
Silvia - The Food Traveler 10/11/2019 - 11:55

In linea di massima anche io preferisco hotel confortevoli e dove posso farmi viziare un po’ magari in una spa, però molto spesso mi è capitato di scegliere strutture di tipo più basic. In questi casi, se hanno uno stile particolare come il Nologo, tanto meglio, perché così c’è del carattere in più. E poi l’importante è davvero la pulizia! Comunque sai che ho notato che tanti alberghi, a volte anche quattro stelle, hanno abolito il set di cortesia in bagno per sostituirlo con il dispenser? Per questo ho preso l’abitudine di portare con me shampoo e bagnoschiuma solido.
Spero di tornare a Genova presto – il pensiero della focaccia a colazione è un ottimo incentivo!

Rispondi
Paola 10/11/2019 - 21:13

A me il dispenser non piace per nulla, capisco che ci siano motivazioni ecologiche dietro, ma sarebbe più carino offrire cosmetici solidi come quelli che ti porti dietro tu. Più che altro non amo i prodotti tutto in uno. Gli hotel basici comunque vanno bene quando dobbiamo andare in giro per lavoro, tutta funzionalità e poca distrazione 😉

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy