Home DestinazioniEuropaFrancia Parigi in treno: come organizzare il viaggio

Parigi in treno: come organizzare il viaggio

di Paola

Sono stata a Parigi parecchie volte, sia per lavoro che come turista, e in almeno metà delle occasioni ho raggiunto la capitale francese in treno. In questo articolo ti racconto la mia esperienza perché ho visto che stanno tornando interessanti offerte per viaggiare in treno a Parigi spendendo poco. La Ville Lumiere ti aspetta!

Come raggiungere Parigi: treno, aereo o auto

Puoi raggiungere la capitale francese sia in aereo che treno o auto. Personalmente ho provato tutti questi modi ed eviterei solo l’auto. Girare intorno all’Arco di Trionfo con i motorini che ti sorpassano da tutti i lati è davvero una missione stressantissima e i garage sono parecchio costosi.

Il mio consiglio è valutare tempi e costi per raggiungere il centro città e decidere in base alle tue esigenze. Per esempio i voli low cost sono davvero economici, ma molti atterrano all’aeroporto di Orly che è parecchio distante. In questo caso il prezzo del bus per il centro città potrebbe costarti quanto il biglietto aereo con Ryanair, se non di più.

Il mio aeroporto preferito è Paris Charles de Gaulle, ma in genere atterrano solo le compagnie più costose, a parte EasyJet. Da Charles de Gaulle puoi prendere direttamente il treno per raggiungere la stazione ferroviaria Gare de Lyon in centro città. A questo punto, se vivi anche tu in nord Italia potrebbe convenirti direttamente il treno, considerato che prenotando con anticipo puoi trovare ottime offerte per i biglietti del treno.

Da Torino e Milano, la durata del viaggio in treno per Parigi (circa 5-7 ore, a seconda del treno e della tratta scelta) è paragonabile a tutta la trafila di spostamento in aeroporto, check-in, controllo bagagli, imbarco, ecc. Anche solo con il bagaglio a mano devi comunque presentarti almeno un’ora e mezza prima per il controllo documenti e Green Pass, quindi se non abiti vicino all’aeroporto i tempi sono simili. Il treno arriva e parte sempre da centro città, vantaggio davvero importante in viaggio!

Parigi in treno: meglio viaggiare di giorno o in treno notte

Rispetto a una delle mie prime volte a Parigi, in cui ho dormito in treno sdraiata in corridoio (erano gli anni Novanta e neanche lo sporco faceva paura!), sono poi tornata comodamente in treno veloce. Il TGV impiega solo cinque ore per raggiungere la capitale francese da Torino ed è un’alternativa praticissima per i viaggi di lavoro.

Per le vacanze però potrebbe essere meglio viaggiare in treno notte. Il costo del biglietto è più alto, ma consente di risparmiare due notti in hotel e iniziare a visitare la città già dal mattino presto. In più, il movimento del treno notte dalle cuccette è decisamente soporifero, cosa da non sottovalutare in viaggio con bambini!

Qualsiasi sia la tua scelta, se treno notte o TGV, ti consiglio di portarti cibo e bevande a bordo perché i costi dei pasti in treno sono generalmente elevati e non sempre giustificati dalla qualità. Quando riparti da Parigi, acquistare brioche e panini dalle boulangerie intorno alla stazione è generalmente più economico e gustoso del vagone ristorante.

Interno della stazione ferroviaria di Parigi Gare de Lyon
Interno della stazione ferroviaria di Parigi Gare de Lyon

Quanto costa un biglietto del treno per Parigi

Purtroppo il comodissimo treno notturno da Milano per Parigi non circola più. Thello, la società che gestiva i treni notturni da Venezia a Parigi passando per Milano, ha infatti annunciato di aver terminato il servizio nel luglio 2011. Sia sul sito delle ferrovie italiane Trenitalia che su quello delle ferrovie francesi SNFC non sono ancora presenti alternative. Al momento in cui scrivo quindi non sono disponibili treni notturni da Torino o Milano per Parigi.

In compenso prenotando in anticipo un biglietto di seconda classe del TGV costa solo una trentina di euro. Considerando il prezzo dei voli è un’opzione decisamente conveniente. Nel tool qui sotto puoi provare tu stessa inserendo le date con almeno un mese di anticipo 👇



Come risparmiare sui biglietti del treno per Parigi

In generale considera che il costo del biglietto del treno per Parigi dipende da vari fattori:

  • classe di viaggio: in prezzi di prima o seconda classe possono essere molto differenti
  • periodo del viaggio: in alta stagione, come Natale o ponti i prezzi sono in genere più alti rispetto alla bassa stagione
  • età passeggeri: alcune categorie di passeggeri possono usufruire di tariffe scontate, come le persone sopra i 60 anni, i bambini o i ragazzi.

Prima della pandemia e della soppressione dei treni notturni per Parigi esistevano anche tariffe promozionali in bassa stagione. Al momento in cui scrivo sembra che le offerte ci siano solo prenotando in anticipo, tuttavia ti conviene monitorare regolarmente le tariffe dai siti SNFC e Trenitalia, rispettivamente delle ferrovie francesi e italiane, per verificare l’uscita di tariffe promo.

In alternativa puoi seguire l’andamento dei prezzi sui portali di comparazione, dove puoi anche acquistare i biglietti direttamente, con una minima commissione che si ripaga subito con il risparmio di poter scegliere a colpo d’occhio i prezzi migliori.

Dove prenotare biglietti del treno economici per Parigi

In genere acquisto i biglietti del treno o direttamente sui singoli siti o sui portali di prenotazione che permettono di confrontare il prezzo del treno anche con bus o aereo. Al momento mi trovo molto bene con questi portali:

Trainline lo utilizzavo moltissimo quando vivevo in Inghilterra, Omio invece sta diventando il mio preferito perché mi permette di accumulare credito quando regalo codici sconto. Al momento lo sconto per la registrazione dei nuovi utenti è € 5, ma ogni tanto l’importo varia. Per approfondire leggi la mia recensione su Omio.

Codice ScontoOmio da inserire alla registrazione: paolab4f3y8w

Ora che sai tutto sui treni da Milano e Torino per Parigi non ti resta che prenotare e iniziare a immaginare il tuo fantastico soggiorno nella capitale francese. Nei commenti scrivimi se hai già viaggiato, o almeno considerato, fino a Parigi in treno.

.

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy