Home Appunti di viaggio Cucina italiana nel mondo: la pasta alla carbonara all’estero

Cucina italiana nel mondo: la pasta alla carbonara all’estero

di Paola

La pasta alla carbonara è una questione serissima già in Italia, con faide tra i tradizionalisti e quelli che si azzardano ad aggiungere panna o a usare la pancetta al posto del guanciale. Esiste addirittura una giornata dedicata a questo piatto, il Carbonara Day! Un italiano all’estero quindi rimane giustamente sgomento alla scoperta di certi azzardi culinari. Questo articolo non è adatto ai deboli di cuore (e di stomaco), ti avviso!

La pasta alla carbonara tradizionale

Prima di addentrarti nelle variazioni della pasta alla carbonara, ti ricordo che la ricetta tradizionale prevede solo cinque ingredienti: guanciale, pecorino, uovo, sale, pepe. In qualsiasi occasione sociale prova a parlare di pasta alla carbonara e vedrai scatenarsi serissime discussioni sul tipo di pasta migliore, sull’accettazione della pancetta e della panna o, peggio ancora, sull’opportunità di aggiungere aglio e cipolla. Io onestamente non posso parlare perché la carbonara la preparo con aglio e cipolla, ma alcune delle preparazioni seguenti mi creano davvero disagio.

Le rivisitazioni internazionali del sugo alla carbonara

Grazie al contributo del gruppo  Italiani che mangiano PSEUDO-copie di prodotti MADE IN ITALY all’estero – che puoi seguire anche dalla loro pagina Facebook – ho creato una galleria di orrori internazionali legati alla pasta alla carbonara. Dai tortelloni ripieni di carbonara alle inquietanti pizza e minestra alla carbonara, le rivisitazioni di questo piatto passano da farci storcerci il naso a vero e proprio raccapriccio.

Pasta ripiena alla carbonara

Nel Regno Unito 🇬🇧 Jamie Oliver è un cuoco apprezzatissimo, diventato famoso per la sua “cucina italiana”. Le virgolette sono d’obbligo perché la sua versione nella nostra cucina è molto anglicizzata e fusion. Un esempio sono i suoi tortelloni carbonara, farciti con sugo alla carbonara. Sono buoni, ma proprio carbonara no. Soprattutto perché la sua salsa carbonara è composta principalmente da ricotta, porro e pancetta affumicata.

Tortelloni alla carbonara di Jamie Oliver, Regno Unito
I famosi tortelloni alla carbonara del cuoco “italiano” Jamie Oliver, fotografati in un supermercato inglese

Pasta alla carbonara microondabile

La parte meno appetitosa di scoprire come viene proposta la pasta alla carbonara in giro per il mondo riguarda la pasta da scaldare al microonde. A vederla fa decisamente schifo, non mi viene in mente nessun altro sinonimo. Sembrano tutte degli avanzi di pasta che hai dimenticato nel frigo e non hai il coraggio di riscaldare. Di seguito puoi vedere alcuni esempio di pasta alla carbonara precotta in Belgio 🇧🇪 e Germania 🇩🇪, per decidere tu stesso quale è peggio.

Tagliatelle alla carbonara, Belgio
Invitanti tagliatelle alla carbonara, fotografate Belgio
Spaghetti alla carbonara, Germania
La versione tedesca degli spaghetti alla carbonara

Salse alla carbonara

Ci sono dei sughi talmente facili da preparare che ci riesco persino io decentemente (a parte la mia predilezione per panna e cipolla ça va sans dire) per cui non capisco l’utilità di comprarli in barattolo. Soprattutto se hanno un aspetto di vernice dimentica aperta sul balcone e arricchita di cadaveri di mosche.

Eppure in tutta Europa la salsa carbonara ha questo aspetto, bianchiccia con puntini non pienamente identificati. La foto che segue è stata scattata in Spagna 🇪🇸, ma ho visto barattoli identici in Inghilterra, Francia e Germania.

Salsa carbonara, Spagna
Invitanti barattoli di salsa alla carbonara già pronta, fotografati in Spagna

Pizza alla carbonara

Se pensavi che la pizza all’ananas fosse la peggiore offesa alla nostra cucina devi ricrederti. La pizza carbonara è ben peggio, con l’aggravante che non si capisce quali siano gli ingredienti della carbonara. Quello che si vede in questa pizza venduta in Spagna 🇪🇸 dai supermercati della catena Aldi infatti è un miscuglio di prosciutto, funghi e formaggi non identificati.

Pizza alla carbonara, Spagna
Pizza alla carbonara fotografata in Spagna, con l’aggiunta orgogliosa di funghi

Altre rivisitazioni della pasta alla carbonara

Se pensavi che la pizza alla carbonara fosse l’attentato peggiore alla nostra tradizionale pasta alla carbonara, preparati a ricrederti. In Thailandia 🇹🇭 hanno pensato bene di allungare le salse sopra citate e trasformarle in una gustosa minestra ricca di fibre e vitamine. Nessuno però è tornato per raccontare questa esperienza gastronomica.

Zuppa alla carbonara, Thailandia
Quando stuprare la ricetta originale non basta, ecco la zuppa alla carbonara direttamente dalla Thailandia

Infine in Inghilterra 🇬🇧, un italiano all’estero ha fotografato un manifesto del ristorante Zizzi di Londra che invitava a provare la carbonara al chorizo. A parte il fatto che la foto del piatto non assomiglia neanche vagamente alla carbonara, il chorizo inglese è un amatissimo salame affumicato importato dalla Spagna. Durante il mio periodo da expat non sono mai riuscita ad avvicinarmici, guess what.

Manifesto ristorante Zizzi di Londra con invito a provare pasta alla carbonara con chorizo
Quando il ristorante Zizzi di Londra ti invita a provare la sua pasta alla carbonara con chorizo le reazioni sono molto confuse però “tempted” direi di no

Scrivimi nei commenti se nei tuoi viaggi hai già avvistato pasta alla carbonara come queste o orrori gastronomici peggiori. Da viaggiatrici abbiamo il dovere di avvisare i prossimi turisti di cosa potrebbero incontrare all’estero!

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

28 commenti

Barbara Bier 23/04/2021 - 18:28

Io ti giuro che ADORO venire nel tuo blog per leggere queste chicche! Ma ragazzi, siamo seri? NON ME TOCCATE LA CARBONARA OOOOOWWW.

la peggiore al mio parere è quella al microonde! dovrebbero dire che sia illegale, no? Comunque se ti racconto cosa combiniamo noi in Brasile col cibo, ti metti le mani nei capelli!

Rispondi
Paola 24/04/2021 - 07:28

Ahahahah ma io ti adoro! A vivere in Italia sei diventata più protettiva degli italiani con la cucina italiana! In un prossimo post in programmazione c’è un contributo così dal Brasile, mi ha fatto riderissimo perché era moooolto creativo!

Rispondi
Raf 18/04/2021 - 15:14

Dopo dodici anni di vita all’estero, ho costruito una sorta di corazza di fronte a certi orrori. La carbonara, poi, credo che sia il piatto che più si presta a degenerazioni. In Spagna ogni volta che faccio la spesa e cerco il pesto (di dubbia qualità), passo vicino all’angolo delle varie salse carbonare e cerco di girare la faccia dall’altra parte. Non ti racconto come mi sono sentita quando dei conoscenti spagnoli mi hanno invitata a cena sorprendendomi con la loro carbonara (fatta con la famigerata salsa in vasetto). Se già vederla al supermercato mi infastidiva, figuriamoci trovarmela nel piatto…per fortuna a tavola c’era molto vino!

Rispondi
Paola 20/04/2021 - 08:30

Ahahahah mi hai fatto venire in mente tutte le volte in cui ho dovuto spiegare ad amici stranieri che non si cucina mai italiano in onore dell’ospite italiano! La cosa positiva però è che noi possiamo stupire i nostri ospiti con cose veramente basic come un sugo rosso alle olive appena passabile (true story). In UK comunque ho addirittura mangiato una “pescenara”, la carbonara al pesce… e mi pure è piaciuta! 😀

Rispondi
Francesca Minnella 17/04/2021 - 09:56

Ohimmè…. hai trattato proprio un tema dolentissimo!!! Sembra una lotta tra guelfi e ghibellini o meglio Italia vs tutto il resto del mondo!
Ad ogni modo da amante della carbonara tradizionale mi sento tradita da tutti i surrogati di carbonara! Ma la cosa positiva è che grazie alla Carbonara l’amore per l’Italia e per il cibo italiano “is in the air” ovunque nel mondo. A modo loro, ma arriva ovunque.

Rispondi
Paola 17/04/2021 - 14:08

Hai detto giusto! A modo loro queste carbonare rivisitate sono tutte una dichiarazione d’amore alla nostra cucina!

Rispondi
Mimì 16/04/2021 - 20:19

Di Carbonara ce ne è una sola, come la mamma!

Le altre “divagazioni estere” non le considero, come non mangerei mai la pasta all’estero …
In ogni Paese ci sono i piatti tipici, perchè forzare la mano “alla divina provvidenza”?

Rispondi
Paola 17/04/2021 - 07:10

Ahahahah buona filosofia di vita! La carbonara all’estero in particolare è davvero troppo bistrattata 🙂

Rispondi
Valentina 16/04/2021 - 09:10

Come “ammazzare” il mio piatto preferito!!!

Amo la carbonara e vedere queste “rivisitazioni” provenienti da varie parti di mondo fa davvero male 😉
Incredibili quei vasetti di salsa carbonara, per non parlare dei tortelli ripieni o della zuppa thailandese…
Quando sono all’estero, spesso mi capita di mangiare in qualche ristorante italiano. Quasi sempre scelgo la carbonara, che in Spagna e in Svizzera sono soliti fare con la panna al posto delle uova (non so perché). Il risultato, comunque, non è troppo malvagio…

Per quanto riguarda la pizza alla carbonara, sai che una volta l’ho mangiata proprio in Italia!!! Ero in un ristorante-pizzeria con un gruppo di amici: quasi tutti hanno ordinato la pizza e quando è stato il mio turno io ho detto: una “carbonara”. Intendevo la pasta, mentre il cameriere credeva che volessi la pizza alla carbonara. Non l’ho rimandata indietro, ma il gusto mi ha poco convinto, anche perché l’uovo era all’occhio di bue, che a me non piace.

Rispondi
Paola 16/04/2021 - 14:25

Che dramma la pizza alla carbonara in Italia! A me però non dispiace con l’uovo sopra, ma nella zona di Torino l’ho sempre vista come pizza alla Bismark (non so perché). All’estero io evito il più possibile la cucina italiana, a meno che non voglia sperimentare. I vasetti di salsa… bleah! Però i tortellini ripieni non sono così paurosi come sembra all’assaggio 🙂

Rispondi
partyepartenze 14/04/2021 - 11:55

Credo sia un dovere morale tutto italiano quello di mantenere vivo l’orgoglio della carbonara. Tutto ciò che le viene associato e attribuito senza essere la ricetta originale è un vero e proprio vilipendio! Se si aggiunge la panna, se si aggiungono altri ingredienti, smette di essere carbonara, ma ne diventa un’imitazione. Siamo italiani! Facciamola bene!

Rispondi
Paola 15/04/2021 - 08:05

Ahahah io la faccio con la panna, non posso giudicare 🙂

Rispondi
Michela 14/04/2021 - 03:52

Guarda,anche io che sono italiana ho una ricetta tutta mia per la pasta alla carbonara! Pancetta,uovo, grana grattugiata e panna da cucina. Non sarà orripilante come quelle che trovate in giro, ma a me l’hanno insegnata così XD

Rispondi
Paola 14/04/2021 - 06:20

Anche io la cucino così! Pure con la cipolla e mi piace 🙂

Rispondi
firstepilprimopasso 13/04/2021 - 23:02

Posso dire solo una cosa. Mai, mai e poi mai mangiare pasta alla carbonara all’estero. Non ci ho mai provato e mai ci proverò, ho sempre visto cose che noi amanti della carbonara non possiamo sopportare. In compenso ho cucinato una carbonara agli indigeni venezuelani, al confine con il Brasile! Ed è stata graditissima… (E ci credo! ;))

Rispondi
Paola 14/04/2021 - 06:20

Ahahah io in Vietnam avevo dovuto improvvisare una pasta al sugo e cotoletta alla milanese con ingredienti locali: non è stata la mia migliore esperienza in cucina, ma è stata apprezzata! Il bello della cucina in viaggio è che unisce tutti nella curiosità di voler provare cibi nuovi (escluso la propria cucina all’estero, ovvio!)

Rispondi
viaggiacorrisogna 13/04/2021 - 21:37

Per fortuna non ho mai visto questi orrori, o forse non c’ho fatto caso. Da brividi!

Rispondi
Paola 14/04/2021 - 06:16

Eheheh devi andarli a cercare nei supermercati frequentati dai locals 😉

Rispondi
Teresa 13/04/2021 - 15:16

Leggere il tuo articolo mi ha fatto venire un brivido lungo la schiena: le lasagne alla carbonara non si possono proprio sentire, e tanto meno la carbonara al microonde. Quando sono all’estero preferisco rinunciare alla pasta piuttosto che affrontare queste oscenità!

Rispondi
Paola 13/04/2021 - 15:54

Anche io non mangio praticamente mai italiano all’estero però questa galleria degli orrori fa troppo ridere 🙂

Rispondi
Carlotta 13/04/2021 - 13:29

Da anni combatto con le versioni francesi della carbonara a base di panna… (che non è neanche la panna italiana, ma quella più liquida ed insipida francese). E la cosa peggiore è vedere il mio compagno cascare nella trappola degli pseudo ristoranti italiani, ordinare la carbonara e pentirsene amaramente appena il piatto arriva. Quanto ai derivati della carbonara… Purtroppo li abbiamo anche noi… Si salvi chi può!

Rispondi
Paola 13/04/2021 - 15:54

Io la carbonara l’ho sempre fatta con la panna, ma ammetto i miei limiti 🙂

Rispondi
valeria polverino 13/04/2021 - 12:23

La galleria degli orrori! Davvero provo tanta stima verso chi riesce a mangiare la carbonara nel mondo! Sono per la tradizione e di recente ho trovato una trattoria romana in provincia di Napoli dove ho mangiato una magnifica carbonara!

Rispondi
Paola 13/04/2021 - 15:53

La ricetta giusta nel posto giusto è sempre la scelta migliore, questo post è solo per ridere in mancanza di viaggi 🙂

Rispondi
Lisa Trevaligie Travelblog 13/04/2021 - 10:18

Tra tutte queste proposte, trovo di peggior gusto la carbonara da microonde. Ma come ci Si può ridurre a mangiare una poltiglia simile???? Io piuttosto rimarrei digiuna!!!

Rispondi
Paola 13/04/2021 - 15:53

Ahahahah sì, sembra faccia proprio schifo 🙂

Rispondi
francip79@live.it 13/04/2021 - 09:09

Persino una come me che di cucina se ne intende poco ha faticato a leggere questo post…comunque io la carbonara la mangio solo con i tuorli e senza pecorino e niente guanciale, preferisco la pancetta affumicata: i puristi carbonari mi ucciderebbero anche se non uso il microonde, vero?

Rispondi
Paola 13/04/2021 - 15:52

Il microonde con la carbonara credo sia il Male, ma se ti può consolare io di solito la faccio con la panna, la cipolla, il parmigiano e la pancetta a cubetti del supermercato quindi non ti posso giudicare 😀

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy