Home DestinazioniEuropa Dove andare in Europa con bambini a Natale

Dove andare in Europa con bambini a Natale

di Paola

Se stai pensando a come incastrare il tuo prossimo viaggio nelle ferie natalizie, ma non puoi evitare il Natale tradizionale con decorazioni e regali perché hai bambini, ti suggerisco queste destinazioni in Europa proposte dalle Travel Blogger Italiane. Spagna, Inghilterra e Francia infatti mettono d’accordo tutta la famiglia perché uniscono la magia dei festeggiamenti con l’emozione del viaggio.

🇬🇧 Vacanze di Natale a Londra

Destinazione natalizia raccontata da Mariarita di 24 Hours Trotter ⬇︎

Il Natale a Londra prende forma in una moltitudine di modi e luoghi, con l’unico risultato di generare in ognuno di noi una felicità smodata. Si ritorna bambini pattinando circondati da lucine perfette e ammaliati dai canti natalizi più celebri della tradizione.

Inizia il tuo tour da Oxford Street addobbata a festa e prosegui su Regent Street con delicati angeli volteggianti a farti compagnia. A pochi passi, non perderti Carnaby Street, nel cuore della swinging London, e lasciati sorprendere dai suoi addobbi eccentrici, ogni anno a tema differente.

Spostati verso Hyde Park dove Winter Wonderland sarà un paradiso per i più piccoli e non: è un immenso luna park a tema natalizio, con tanto di montagne russe, bancarelle colorate, dolciumi, spettacoli sul ghiaccio, postazioni con musica live, street food e l’immancabile mulled wine (vin brulé) che ti riscalderà nel freddo inverno londinese.

Se sei un’amante del pattinaggio su ghiaccio, Londra offre durante le festività una moltitudine di alternative. La pista più suggestiva è quella posizionata davanti l’ingresso del Natural History Museum: l’edificio elegante e maestoso conferisce lustro all’atmosfera ricreata. Spesso c’è da attendere un pochino perché è una delle location più gettonate. Nel prezzo del biglietto, quando arriverà il tuo turno, potrai scegliere se includere anche una bevanda.

Un altro ice ring simbolo del Natale londinese è quello situato davanti la Somerset House, ad est del Waterloo Bridge. Anche qui, oltre alla pattinata, il biglietto comprende qualcos’altro: puoi scegliere tra apple pie, cioccolata calda, pane con salsa di albicocche o fonduta di formaggio e vino o champagne.

Altra imperdibile location addobbata a festa è Kew Garden, nella periferia sud-ovest di Londra. I giardini reali si trasformano ospitando giochi di luce e installazioni. È un vero e proprio villaggio incantato, tra l’odore di castagne alla brace, zucchero filato, marshmallow, sidro e mulled wine.

Infine, per lo shopping natalizio, fai un salto a Covent Garden, dove tra i manufatti degli artigiani potrai scegliere degli originali doni per amici e parenti. Gli addobbi raffinati legano perfettamente con i colori pastello dell’antico mercato.

Luci natalizie sui magazzini Harrods di Londra, foto David Iliff
La magia di Londra inizia dalle luci natalizie che in questa foto decorano gli iconici magazzini Harrods di Londra, foto David Iliff

🇪🇸 Natale in famiglia a Barcellona

Destinazione natalizia raccontata da Daniela di The Daz Box ⬇︎

Tra le più belle destinazioni da visitare a Natale con bambini a seguito, Barcellona occupa decisamente un posto d’onore. Siamo abituati ad associare il capoluogo catalano a spiagge e sangria, ma la verità è che durante il periodo natalizio assume tutta un’altra veste.

È un abito luccicante e festoso, quello di Barcellona a Natale, che piacerà in particolare ai piccoli viaggiatori. In primo luogo, per il clima. Le temperature restano miti anche in inverno e consentono di trascorrere buona parte della giornata all’aperto, anche la sera.

I tradizionali mercatini ci sono anche qui e sono davvero tanti, disseminati per tutta la città. Il più conosciuto è quello che viene allestito nel piazzale antistante la Cattedrale, dove si possono acquistare decorazioni e oggetti di artigianato locale.

Per i bambini il mercatino più bello sarà senz’altro la Fiera di San Tomas, sulla Gran Via, dedicato soprattutto ai giocattoli, da chiedere ai Re Magi. Certo perché a Barcellona sono loro a portare i doni più belli, Babbo Natale viene messo, incredibilmente, in secondo piano.

La Cavalcata dei Re Magi, organizzata ogni anno per il pomeriggio del cinque gennaio, è infatti l’evento natalizio più atteso dai bambini catalani. I Re arrivano via mare al Port Vell, per poi sfilare per alcune ore tra le vie della città.

Oltre a mercatini e caroselli, va segnalato un altro tipo di evento, organizzato ogni anno presso il polo fieristico di Barcellona. Si tratta della ‘Città dei sogni’, ricca di stand divertenti e giocosi, ma anche tanti eventi didattici dedicati ai più piccoli, come lezioni di cucina, letture e spettacoli musicali.

🇫🇷 Natale in Alsazia

Destinazione natalizia raccontata da Julia di Zucchero e Farina in Viaggio ⬇︎

Forse per la neve che spesso si incontra, forse per i magnifici addobbi, l’Alsazia è una regione magica per vivere il Natale. Situata nella parte nord orientale della Francia, confina con la Germania ed è poco distante dalla Svizzera. Anche per questo motivo attrae turisti da diverse nazioni.

Dal nord Italia è comodamente raggiungibile in auto, mentre se viaggi in aereo una buona soluzione è l’aeroporto di Basilea da cui puoi facilmente raggiungere Strasburgo con il treno. Un consiglio personale è di visitare la zona in auto, che sia la tua o una a noleggio, così da poter scoprire i piccoli e meno noti villaggi alsaziani.

Tra tutti, il borgo più famoso è Colmar dove pupazzi, ma anche enormi biscotti realizzati con materiali non commestibili sono appesi alle finestre tra lucine decorative, candele e agrifoglio. Una delle principali attrazioni della città sono senza dubbio i mercatini di Natale, dislocati in diverse aree. Non mancano bancarelle che propongono specialità alimentari locali, piccole giostre per bambini e alberi di Natale.

Mulhouse, famoso quanto Colmar, è ricco di musei adatti a chi viaggia in famiglia, tra cui il museo dei trenini, della stoffa e dell’automobile. Una grande ruota panoramica è solitamente posizionata in piazza. Oltre a queste città, ti consiglio di visitare i piccoli villaggi e spendere un po’ di tempo camminando nei vicoli per osservare portoni addobbati e decorazioni natalizie. Hai l’imbarazzo della scelta tra Eguisheim, Riquewihr, Ribeauvillé.

L’Alsazia per me ha rappresentato il luogo ideale dove trascorrere alcuni giorni durante le vacanze natalizie. Se la tua intenzione è visitare i mercatini, alcuni sono aperti solamente fino alla vigilia di Natale. Ciò che rende l’Alsazia il luogo ideale da visitare a Natale è proprio l’atmosfera che si respira tra negozi che vendono torrone e le decorazioni (per alcuni aspetti anche un po’ eccessive) che ricordano fiabe, cartoni animati e film. Per i bambini sembra il paese dei balocchi. 

Trattandosi di un luogo molto noto e gettonato è opportuno organizzarti per tempo, anche prenotando un tavolo nei piccoli ristoranti che spesso espongono il cartello “complet”. La cucina alsaziana risente per alcuni piatti dell’influenza tedesca. Il clima è abbastanza rigido ma con un paio di stivali, guanti, sciarpa e cappello sarete pronti per esplorare la regione.

🇫🇷 Le corse con i cani da slitta in Francia

Destinazione natalizia raccontata da Veronica di Meraviglieuropa ⬇︎

Chi dice Natale dice regali, atmosfera di festa e soprattutto neve. E allora perché non regalarsi un’allegra vacanza sugli innevati pendii dei vulcani dell’Alvernia e sperimentare l’ebbrezza di una corsa in sleddog trainati da una muta di husky?

L’Alvernia è una sorprendente regione nel centro della Francia, paradiso degli amanti della natura. Qui trovi una miriade di laghi, cascate, fiumi che fanno da cornice a una schiera di vulcani addormentati dalle forme arrotondate. E ancora boschi e pascoli che in inverno si ricoprono di un candido manto di neve.

Ecco, dunque, la cornice nella quale cimentarsi nello sleddog e imparare tutti i segreti dei musher e dei loro cani da slitta per sentirsi un po ’come i cercatori d’oro del Klondike dei primi del Novecento. Una passeggiata su una slitta trainata dai cani è un’esperienza che si addice a tutti, grandi e piccini dai tre anni in su, e che resterà sicuramente a lungo impressa nella mente dei bambini.

Io l’ho praticata a Cisternes-la-Forêt nei pressi del lago de Guéry e nella stazione di sport invernali di Super Besse. Dopo aver fatto conoscenza con i simpatici e grintosi cani da slitta che non vedono l’ora di poter correre a perdifiato sulla neve, assisterai ai preparativi e alla disposizione dei cani secondo un’ordine ben preciso.

Il musher sarà lieto di rispondere a tutte le tue domande sulle regole della muta, sulle sue abitudini ed educazione. Poi, una volta preso posto a bordo della slitta, sarai pronta per scivolare in mezzo a boschi e prati ricoperti di neve e sentirti parte integrante di questi paesaggi incontaminati. Insomma, vivrai un’emozione indimenticabile.

Se non ci fosse neve puoi sempre provare il cani-kart, la slitta con le ruote sempre trainata dai cani. Attenzione, prenota con largo anticipo senza aspettare l’ultimo momento!

Cani da slitta, foto Flavia Iaorli di In giro con Fluppa
Cani da slitta, foto Flavia Iarlori di In giro con Fluppa

Spagna, Francia e Inghilterra mi piacciono molto come destinazioni perché pur avendo un alto potenziale natalizio sono comunque viaggi abbastanza facili da fare in famiglia. Se invece preferisci una destinazione più tipicamente natalizia e meno battuta leggi dove andare a Natale in centro ed est Europa con bambini. Scrivimi nei commenti se sei già stato in una di queste località nel periodo natalizio o se hai altre idee da proporre per un Natale in Europa con bambini 🎄

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy