Home DestinazioniEuropaFrancia Musée Automobile Reims-Champagne: il Museo dell’Automobile di Reims

Musée Automobile Reims-Champagne: il Museo dell’Automobile di Reims

di Paola

Il Museo dell’Automobile di Reims è uno dei musei automobilistici francesi più importanti per collezione esposta. Fondato dal designer Philippe Charbonneaux, oggi è gestito da un’associazione di appassionati. Al Musée Automobile Reims-Champagne puoi vedere oltre 250 veicoli, tra automobili e motociclette, compresi camion vintage dei pompieri e alcuni modelli molto rari. Io ci sono stata con mio figlio e il museo mi ha davvero stupita per il numero e i modelli di auto esposti.

Cosa vedere al Museo dell’Automobile di Reims

La missione del Musée Automobile Reims-Champagne è principalmente quella di conservate e valorizzare il patrimonio automobilistico nazionale e regionale. Per questo motivo troverai tantissime auto e moto francesi, compresi alcuni modelli davvero rari, come la S.C.A.R. prodotta a Witry-les-Reims in pochissimi esemplari, e altri esemplari che risalgono addirittura al 1903.

La collezione del Museo dell’Automobile di Reims è davvero vasta e comprende molte cose curiose, tra cui insegne smaltatate e auto a pedali per bambini in metallo. In particolare al museo puoi vedere esposti:

  • 90 moto
  • 160 automobili
  • 7.000 modellini

Il museo si presenta come un grande capannone con tutte le auto parcheggiate in fila. La visita all’interno del Musée Automobile Reims-Champagne è libera, puoi girare come preferisci tra le macchine.

Ci sono due lunghi corridoi tra le auto parcheggiate e non c’è un percorso predefinito da seguire. Marca e modello sono indicati solo per gli esemplari più importanti, mentre l’allestimento è decisamente vintage, con tanto di manichini di costumi d’epoca.

Certamente il museo avrebbe bisogno di venire rivisto secondo i più moderni stili museali, tuttavia il mio consiglio è di non lasciarti condizionare, ma apprezzare i modelli esposti, alcuni dei quali visibili solo qui. Penso ai camion dei pompieri o alla camionetta de L’Union che sono davvero belli e in perfetto stato.

Autocarro utilizzato per la promozione del quotidiano L'Union al Musée Automobile Reims Champagne
Autocarro utilizzato per la promozione del quotidiano L’Union al Musée Automobile Reims Champagne

Automobili

Se hai visitato altri musei più moderni con approfondimenti nascita dell’auto, conosci già le sfide di tecnologia, invenzione e meccanica, e le evoluzioni dell’uso del motore a scoppio. Questa conoscenza di base è fondamentale per apprezzare i modelli più antichi.

I modelli d’epoca a Reims infatti sono davvero tanti, ma il più raro per cui vale la pena visitare questo museo è sicuramente l’auto prodotta in soli 400 esemplari a Witry-lès-Reims dalla SCAR, Société de Construction Automobile de Reims. Il modello esposto è del 1908 ed è il più antico conosciuto sopravvissuto al passare degli anni.

Paola Bertoni al Musée Automobile Reims Champagne
Paola Bertoni al Musée Automobile Reims Champagne davanti all’auto SCAR

Un altro aspetto interessante che puoi notare passeggiando tra le auto del Museo dell’Automobile di Reims è come l’auto ha trasformato completamente la società. Purtroppo, anche in questo caso, non è immediato seguire il filo della storia senza un allestimento studiato a questo scopo. I modelli esposti comunque sono particolarmente interessanti e puoi vedere molte auto di fabbricazione francese ed europea come la Dauphine, la DAF 55, la SIMCA 1000 e la Peugeot 403 Radowich.

Una parte del museo è dedicata alle piccole auto economiche a tre e quattro ruote, alcune di produzione italiana. Curiosamente ho scoperto qui il marchio italiano Casalini, fondato a Piacenza nel 1939 e tutt’ora esistente e specializzato in minicar.

Piccole automobili con motore di ciclomotori al Museo dell'Automobile di Reims
Piccole automobili con motore di ciclomotori al Museo dell’Automobile di Reims

Probabilmente però le auto che ti rimarranno più impresse durante la visita al Museo dell’Automobile di Reims saranno gli autocarri. Il Musée Automobile Reims-Champagne infatti espone delle autopompe che hanno lavorato nella regione Champagne-Ardenne nel secolo scorso, oltre ai diversi veicoli pubblicitari che hanno accompagnato il Tour de France negli anni ’50.

Camionette dei pompieri al Musée Automobile Reims Champagne
Camionette dei pompieri al Musée Automobile Reims Champagne

Motociclette

Se sei appassionata di motori su due ruote, o se accompagni qualcuno appassionato, non puoi perderti la collezione di motociclette del museo. Ci sono infatti oltre 90 moto, principalmente francesi. Non sapendole distinguere tra loro, mi limito a citarti alcune marche che puoi vedere al Musée Automobile Reims-Champagne: Motobécane, Ravat, Française-Diamant, Terrot, Guiller.

Modellini di automobili

A partire dalla fabbricazione industriale delle prime automobili Benz o De Dion-Bouton, molti produttori di giocattoli hanno immesso sul mercato fedeli miniature dei modelli reali. Quale bambino infatti non vorrebbe avere un’auto piccola uguale a quella dei suoi genitori? Io stessa sto ancora cercando un modellino di Volkswagen Up! per mio figlio, modello che pare difficilissimo da trovare in versione giocattolo.

Modellini esposti al Musée Automobile Reims Champagne
Modellini piccolissimi di pochi centimetri di lunghezza prodotti della marca Shuco esposti al Musée Automobile Reims Champagne

Al Museo dell’Automobile di Reims puoi vedere macchinine in lamiera a marca Shuco, Citroën, CIJ e Joustra, ma anche in materiali meno consueti come il gesso. Fino ad arrivare ai classici modellini in plastica o lega metallica zamac prodotti da Dinky-Toys, CIJ, JRD, Crescent Toys, Corgi, Schuco, Gama, Marklin, Tekno e Politoys in tutta Europa.

L’esposizione comprende circa 7.000 modellini diversi dalla scala 1/10 alla 1/86 che partono dal 1920 e arrivano al 1980. In base alla tua età anagrafica potresti riconoscere alcuni modellini con cui hai giocato nella tua infanzia e sentirti dannatamente vintage.

Modellini Pinder esposti al Musée Automobile Reims Champagne
Modellini Pinder esposti al Musée Automobile Reims Champagne

Automobili a pedali

Probabilmente le automobiline a pedali del secolo scorso oggi sarebbero assolutamente fuori leggi per l’alta probabilità di farsi male tagliandosi con le lamiere, ma è stato molto interessante vedere modelli più vecchi con la carrozzeria in legno e ruote di ferro.

Prima di visitare il museo pensavo che mio figlio rimanesse a bocca aperta davanti a questi vecchi giocattoli, ma è rimasto più sorpreso dalle bambole-manichino dell’allestimento. Probabilmente quest’area è più interessante per noi adulti che per i bambini. In ogni caso, nello spazio dedicato alle auto a pedali, puoi trovare modelli di marchi francesi prestigiosi come Euréka, Domercq, Triang, M.G., Devillaine e Manufrance.

Insegne smaltate

Il Musée Automobile Reims-Champagne raccoglie ed espone circa 170 insegne smaltate, nate come pubblicità e segnaletica stradale. Per lungo tempo infatti, fino alla fine degli anni Sessanta, gli indicazioni di direzione, così come le pubblicità, venivano realizzate come insegne smaltate. Le puoi vedere appese un po’ ovunque all’interno del museo.

Ingresso del Museo dell'Automobile di Reims
Ingresso del Museo dell’Automobile di Reims con insegne smaltate appese in alto

Museo dell’Automobile di Reims: da collezione privata a museo gestito da appassionati

Il Musée Automobile Reims-Champagne nasce come collezione privata di un’appassionato. Philippe Charbonneaux era un designer industriale che nel corso della sua carriera ha progettato sia oggetti di casa come frigoriferi, penne e televisioni che autoveicoli, ma soprattutto amava collezionare auto.

Nel 1970 Philippe Charbonneaux decise quindi di creare un museo per presentare al pubblico la sua collezione automobilistica, prima a Saint Dizier poi a Reims. Nel 1985 installò la sua collezione negli ex laboratori della MMM (Modern Metallic Joinery) e creò così il Centre Historique de l’Automobile Française che divenne poi Musée Automobile Reims-Champagne.

Quando Philippe Charbonneaux morì nel 1998, il futuro del museo era incerto. Tuttavia, per continuare a diffondere la cultura dell’auto nella regione dello Champagne, venne fondata l’associazione SCAR, ovvero Salon des Collections Automobiles Rémois, il cui acronimo richiama volontariamente la società SCAR, Societé de Construction Automobile de Reims che aveva sede a Witry-les-Reims e produsse il modello più raro del museo.

Utilitaria al Museo dell'Automobile di Reims
Utilitaria al Museo dell’Automobile di Reims

Il museo dell’automobile di Reims con bambini

Il Musée Automobile Reims-Champagne non è pensato per i bambini, non c’è niente di interattivo, è davvero un museo vintage come le auto esposte. Tuttavia può essere gradevolissimo per i piccoli visitatori, a mio figlio è piaciuto tantissimo.

I bambini sono liberi di girare per i corridoi e guardare i modelli. Con un po’ di introduzione alla storia delle automobili riescono a interessarsi facilmente, proprio perché le macchine sono una delle passioni comuni a tutti i bambini.

A mio figlio in particolare sono piaciute le camionette dei pompieri, area del museo in cui si è soffermato più a lungo. Effettivamente erano davvero interessanti e ben tenute. La parte dei modellini invece è meno divertente per noi genitori perché ai bambini piace tantissimo, ma è difficile mantenerli calmi spiegando che non sono macchinine con cui può giocare.

Nel complesso per noi è stata un’esperienza super positiva, ci siamo divertiti molto e abbiamo scoperto nuovi curiosi modelli di auto.

Info utili per visitare il Musée Automobile Reims-Champagne

Il Museo dell’Automobile di Reims è aperto tutti i giorni tranne il martedì con orario 10:00-18:00 e chiusura in pausa pranzo. In inverno chiude un’ora prima. In ogni caso ti consiglio sempre di verificare sul sito del museo gli orari aggiornati. Il museo ha anche un negozio che vende modellini di automobili e memorabilia varie.

Se arrivi in auto come abbiamo fatto noi c’è un grande parcheggio all’interno del museo, ma puoi parcheggiare l’auto anche nelle vie adiacenti dove è libero. Puoi riconoscere i parcheggi liberi perché in Francia i parcheggi a pagamento riportano sempre la scritta “payant” sul lato.

In realtà il museo non è molto distante dal centro di Reims quindi puoi raggiungerlo anche a piedi o con i mezzi pubblici.

📍 Musée Automobile Reims-Champagne
84 Av. Georges Clemenceau
51100 Reims

Il Museo dell’Automobile di Reims è sicuramente un’attrazione da non perdere per tutti gli appassionati d’auto. L’associazione che gestisce il museo fa un grande lavoro di divulgazione esponendo veicoli che solitamente si possono trovare solo in collezioni private.

Se ti è piaciuto questo articolo scopri gli altri musei dell’automobile che ho visitato in Europa:

Nonostante la sua aria vintage, il Musée Automobile Reims-Champagne è stata una vera sorpresa per il numero e i modelli di auto esposte e per questo te lo consiglio assolutamente durante una visita a Reims. Il museo è piacevole da visitare sia da sole che in famiglia ed è una tappa da non perdere per tutti gli appassionati di auto, specialmente d’epoca.

Scrivimi nei commenti se conoscevi già il Museo dell’Automobile di Reims o se vorresti visitarlo.

.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR