Home DestinazioniEuropaItaliaTorino Il Museo dell’Automobile di Torino: un viaggio nella storia dell’auto
Fiat 600 Multipla con vespa d'epoca al Museo dell'Automobile di Torino

Il Museo dell’Automobile di Torino: un viaggio nella storia dell’auto

0 commento

Il Museo dell’Automobile di Torino, abbreviato in MAUTO, è considerato uno dei 50 migliori musei del mondo e racconta storia e design delle autovetture attraverso un percorso che parte dalle auto a vapore per arrivare ai prototipi di auto elettriche, passando per le vetture da corsa. Assolutamente da non perdere se sei appassionata di auto o viaggi con bambini di tutte le età!

Perché dovresti visitare il Museo dell’Automobile di Torino

Pur essendo torinese da anni, sono andata al Museo dell’Automobile solo quando mio figlio ha iniziato a interessarsi alle macchinine perché non sono molto per niente appassionata di auto: quando vedo le auto d’epoca penso solo a quanto dovevano essere scomode! Per me l’automobile ideale dovrebbe essere completamente automatica con zero manutenzione!

Anche se oggi la maggior parte della produzione è stata spostata altrove, nell’immaginario collettivo Torino è sempre la città dell’automobile e della Fiat quindi vedere il Museo dell’Automobile è quasi un passaggio obbligato. Il MAUTO è riuscito in modo eccellente a valorizzare l’eredità industriale della città e ha abbinato curiose auto d’epoca alla cultura pop, mixando la storia automobilistica italiana – segnata dall’iconica 500 – con quella europea delle Trabant tedesche e dei furgoncini hippie Volkswagen. Mio figlio ha ovviamente adorato l’area dedicata alle auto da corsa, mentre a me è piaciuto molto il brillante allestimento sul futuro green dell’automobile.

Il Museo dell’Automobile di Torino è davvero perfetto per una visita in famiglia con bambini: gli spazi sono ampi, il museo è totalmente accessibile, e anche i più piccoli si divertiranno a guardare tutti i modelli di auto esposte, mentre gli adulti potranno scoprire storia e design dell’automobile.

Prototipo dell'auto Fiat Turbina al Museo dell'Automobile di Torino
Prototipo dell’auto Fiat Turbina al Museo dell’Automobile di Torino. Questa vettura è stata la prima a funzionare con una turbina a gas, ma non è mai entrata in produzione!

Cosa vedere al Museo dell’Automobile di Torino

Il Museo dell’Automobile di Torino è suddiviso su tre piani, tutti dedicati alle autovetture. Il percorso inizia dall’alto, con una vera e propria lezione di storia che parte dalle eleganti carrozze trainate da cavalli a cui sono stati applicati i primi motori, tra cui uno a vapore di scarso successo per via della sua poca praticità. Il motore a scoppio infatti non fu subito uno standard, lo divenne solo a inizio Novecento.

Il MAUTO attraversa anche la storia di Torino in una bellissima sala con la Mole Antonelliana su una 500, entrambi simboli torinesi. Qui il pavimento si trasforma in una mappa dei costruttori di auto presenti in città durante il periodo di maggior sviluppo dell’industria automobilistica. Oggi sono rimaste Fiat, Pininfarina e Bertone, tuttavia all’inizio del secolo scorso c’era almeno un’officina per quartiere, e questa piccola curiosità storica è spesso sconosciuta anche agli stessi torinesi.

Al Museo dell’Automobile di Torino non poteva mancare neanche una vera officina con pompe di benzina d’epoca e una più moderna sezione di catena di montaggio per scoprire come vengono assemblate le automobili.

Dopo un tuffo nella storia ‘antica’ dell’automobile il percorso di visita del MAUTO continua con le auto della nostra infanzia: le piccole 500 che hanno dato alle famiglie italiane la possibilità di viaggiare, le Trabant scoperte dopo la caduta del muro di Berlino, i furgoncini Volkswagen guidati dagli hippie in vacanza. Probabilmente i più nostalgici saranno felici di vedere tutta questa serie di macchinette scomodissime, io invece sono felicissima dell’esistenza di climatizzatori, ABS, e ogni singola cosa che rende più comodo viaggiare!

L’allestimento dell’area Formula 1 strizza invece l’occhio al Futurismo, con video di cavalli al galoppo che scorrono dietro le auto esposte, per poi lasciare spazio ad animali sempre più veloci e uccelli che si librano in aria. Anche se non sei appassionata di gare automobilistiche sono sicura che, come me, troverai anche tu questa parte del percorso emozionante e coinvolgente.

La nascita del MAUTO di Torino tra collezioni d’epoca e restyling

Il Museo dell’Automobile di Torino è uno dei più antichi musei automobilistici nel mondo perché fu fondato nel lontano 1932 da Cesare Goria Gatti e Roberto Biscaretti di Ruffia, quest’ultimo uno dei fondatori della FIAT e primo Presidente dell’Automobile Club di Torino. Il museo però ha subito nel tempo varie modifiche e restyling: oggi la collezione di auto comprende oltre 200 vetture originali di 80 marche diverse, provenienti da tutto il mondo, mentre le vetture più antiche sono state raccolte da Carlo Biscaretti di Ruffia, il figlio di uno dei fondatori del museo.

L’attuale sede del MAUTO è stata costruita sui disegni dell’architetto Amedeo Albertini e inaugurata nel 1960, tuttavia nel 2011 è stata completamente ristrutturata secondo il progetto dell’architetto Cino Zucchi, mentre gli allestimenti interni sono stati curati dallo scenografo François Confino che ha firmato anche gli interni del Museo del Cinema di Torino. Grazie al nuovo allestimento, il Museo dell’Automobile di Torino nel 2013 è stato nominato dal Times tra i 50 migliori musei del mondo.

Auto d'epoca esposte al Museo dell'Automobile di Torino
Auto d’epoca di inizio Novecento esposte al Museo dell’Automobile di Torino

Visitare il Museo dell’Automobile di Torino con bambini e ragazzi

Il MAUTO è il museo perfetto da visitare con bambini e ragazzi: i piccoli si divertiranno a vedere tanti tipi diversi di automobili, mentre i più grandi potranno apprezzare l’evoluzione tecnologica e del design. Mio figlio a quasi due anni ha adorato trovarsi in mezzo alle macchine e tuffarsi nelle esperienze sensoriali di musica e immagini offerte da alcuni allestimenti.

Il Museo dell’Automobile di Torino offre anche delle interessanti proposte didattiche per le scuole, con laboratori tenuti da studenti del Politecnico di Torino in cui parlare di meccanica, fisica, coding, elettronica, auto autonome, sostenibilità ambientale, sicurezza, design e grafica. Ai laboratori è anche possibile abbinare una visita guidata al museo, personalizzata secondo il tema scelto.

Parte anteriore di auto americane al Museo dell'Automobile di Torino
I fari delle auto americane più famose ci danno il benvenuto nell’area dedicata al “made in USA” del Museo dell’Automobile di Torino

Info utili per visitare il MAUTO

Per scoprire in anteprima la collezione del Museo dell’Automobile di Torino puoi scaricare l’app MAUTO, disponibile in italiano e in inglese sia per Android che per iOS. Ti consiglio di utilizzare l’app sia prima della visita per studiare il percorso che durante la visita stessa, inquadrando il QR code presente davanti ogni autovettura esposta.

Il MAUTO si trova vicino al fiume Po e a poca distanza dal Lingotto, in un edificio moderno costruito appositamente per ospitare la collezione del museo per cui c’è ampio spazio per parcheggiare. Se invece vuoi arrivare al Museo dell’Automobile di Torino a piedi o con i mezzi pubblici, ti sconsiglio di passare da corso Unità d’Italia, la strada su cui si affaccia il museo, perché è molto trafficata e assolutamente non pensata per i pedoni.

Orari e prezzi aggiornati sono esposti sul sito del museo e l’accesso è gratuito per i minori di sei anni, giornalisti, possessori dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte o della Torino + Piemonte Card (card acquistabile online su Civitatis), accompagnatori e guide turistiche.

📌 Museo dell’Automobile di Torino
Corso Unità d’Italia, 40
10126 Torino

Scrivimi nei commenti se conoscevi già il Museo dell’Automobile di Torino; per me è stata una bellissima sorpresa scoprire il suo bellissimo allestimento, ma soprattutto ho adorato vedere mio figlio divertirsi in un museo pensato anche per le esigenze dei più piccoli.

✈️ Come organizzare il tuo viaggio a Torino in breve

Per ottenere il meglio dalla tua visita a Torino ti suggerisco di acquistare la tessera dei musei e dei mezzi pubblici e controllare se ci sono offerte hotel: spesso puoi trovare anche camere scontate in hotel di lusso.

Tessera musei e mezzi pubblici

La tessera Torino + Piemonte Card ti permette di visitare tutti i musei di Torino e del Piemonte e viaggiare gratuitamente sui mezzi pubblici. Se hai intenzione di visitare diversi musei e muoverti in città è un’ottima offerta per risparmiare.

Dove dormire a Torino

Nel box di Booking trovi le migliori offerte hotel al momento disponibili. Si aggiorna automaticamente, quindi ti suggerisco di salvare questo articolo tra i Preferiti del tuo browser. Inoltre se clicchi sul box compaiono tutti gli hotel disponibili a Torino in una nuova finestra così puoi cercare la tua sistemazione ideale.

Booking.com

📌 Salva questo articolo su Pinterest

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy