Home Appunti di viaggio Come si viaggia nella seconda classe dei treni Frecciargento
Recensione treno Frecciargento ETR 600 Trenitalia

Come si viaggia nella seconda classe dei treni Frecciargento

2 commenti

I treni ad alta velocità Frecce sono ottimi per spostarci in Italia senza prendere l’aereo. Sono frequenti e arrivano tutti nelle stazioni di centro città così possiamo iniziare immediatamente la nostra vacanza o il nostro viaggio di lavoro. Le principali città italiane sono collegate tra loro anche con i treni Frecciargento, oltre che con i treni Frecciarossa e Frecciabianca.

Piccola premessa sulla mia recensione della seconda classe Frecciargento

Prendo spesso i treni Frecce perché sono molto comodi e a volte si trovano anche ottime offerte. Prima di scriverne sul blog però non avevo mai fatto molto caso alle differenze tra le varie Frecce. Di recente ho viaggiato su un treno Frecciargento da Verona a Treno per andare all’evento di anteprima di #AComeGusto per cui la mia recensione farà riferimento a questo viaggio.

Come tipo di treno credo di aver viaggiato su un ETR 600 perché erano presenti i monitori informativi in ogni carrozza (gli altri treni Frecciargento ETR 485 e ETR 700 non dovrebbero averli). Purtroppo né sul sito Trenitalia né sul mio biglietto era indicato il tipo di treno, quindi non posso confermarvelo con certezza. Il livello di servizio comunque resta invariato a seconda del tipo di treno.

Perché viaggiare sui treni Frecciargento in Italia

I treni Frecciargento viaggiano sia sulle linee ferroviarie ad alta velocità che su quelle tradizionali e possono raggiungere una velocità di 250 chilometri all’ora, un po’ meno della velocità massima dei treni Frecciarossa. Come gli altri treni Freccia hanno collegamenti quotidiani e frequenti, e coprono cinquantadue tratte.

Informazioni da sapere sui treni Frecciargento

Il treno Frecciargento che vedete nelle foto è quello su cui ho viaggiato da Verona a Trento per andare all’evento di anteprima di #AComeGusto. Sul biglietto e sulla prenotazione non viene specificato il modello di treno, e sul sito di Trenitalia non ci sono foto con differenze tali da identificarlo. I treni Frecciargento possono essere ETR 485, ETR 600 o ETR 700 che si differenziano dal numero di carrozze, tutte con carrozza ristorante al centro.

Quante sono le classi di servizio sui treni Frecciargento

I treni Frecciargento utilizzano sia il sistema di classi ‘classico’ (prima e seconda) sia un sistema di livello di servizio simile a quello dei treni Frecciarossa, a seconda del treno. Al momento il sistema di livello di servizio viene utilizzato solo sul nuovo treno Frecciargento ETR 700 e comprende i livelli Standard, Premium e Business.

Come avviene sui treni Frecciarossa, anche per i treni Frecciargento i livelli superiori offrono ai viaggiatori dei servizi aggiuntivi come sedili reclinabili, spuntino di benvenuto, bevande a dispozione, un quotidiano al mattino, lounge in stazione, e servizi dedicati ai piccoli viaggiatori con i pack kids e junior.

Paola Bertoni viaggia in seconda classe su un treno Frecciargento
Ancora assonnata al secondo cambio per raggiungere Trento. Il mio posto di questa foto è lato finestrino di un gruppo di sedili salottino nella seconda classe di un treno Frecciargento

La mia recensione sulla seconda classe del treno Frecciargento

La mia prima impressione sul treno Frecciargento su cui ho viaggiato da Verona a Trento è stata ottima. In particolare, a parità di classe, mi ha colpito la maggiore comodità della seconda classe dei Frecciargento rispetto all’equivalente livello di servizio standard dei treni Frecciarossa.

Come sono i sedili di seconda classe sui treni Frecciargento

Anche per questo viaggio quando ho prenotato il biglietto ho lasciato al sistema la scelta del sedile e mi è stato assegnato un posto in un salottino. Anche sui treni Frecciargento i sedili della seconda classe non sono reclinabili e possono essere a gruppi di due o a gruppi di quattro a salottino con i tavolini in mezzo. Valgono quindi le stesse considerazioni che i sedili a salottino sono più comodi, ma a seconda di chi troviamo davanti possono limitarci la possibilità di allungare le gambe.

In compenso i sedili di seconda classe del treno Frecciargento che ho preso da Verona a Trento mi sono sembrati decisamente più comodi rispetto a quelli della seconda classe standard del treno Frecciarossa ETR 1000 che dovrebbe essere il migliore treno ad alta velocità attualmente in circolazione.

Oltre ai sedili, secondo me è distribuito meglio anche lo spazio per le valigie perché non si limita solo a quello sotto il sedile e alla cappelliera, ma sono presenti portabagagli vicino alle porte di tutte le carrozze. Semmai il problema è che non tutti i viaggiatori li usano.

Recensione seconda classe treno Frecciargento Trenitalia
Come si presenta il gruppo di sedili a salottino nella seconda classe di un treno Frecciargento (purtroppo non ho verificato il modello di treno ETR quando sono salita sul treno)

Come navigare in internet con il Wi-Fi dei treni Frecciargento

Io e il Wi-Fi dei treni ad alta velocità abbiamo già avuto dei problemi in passato. Non per colpa loro, lo preciso, ma io sono abituata al Wi-Fi dei treni e bus inglesi dove basta connettersi e si è subito in internet, quindi quando non sono riuscita a connettermi al Wi-Fi in questo viaggio ho pensato un sacco di cose brutte e poi ho utilizzato il cellulare come modem.

In realtà sui treni Freccia per navigare in internet è necessario registrarsi al Portale Frecce. In base alla mia esperienza complessiva, sui treni Freccia il Wi-Fi a volte ha un segnale ottimo, mentre altre non è sempre molto veloce per cui qualche volta può comunque essere necessario navigare in internet attraverso il cellulare.

Dove ricaricare tablet, computer e cellulare sui treni Frecciargento

Anche la seconda classe dei treni Frecciargento ha una presa elettrica a disposizione per ogni passeggero, situata in mezzo ai sedili nelle file di due sedili affiancati, e al centro dei tavolini nelle file con i sedili disposti a salottino. Le prese elettriche sono tutte del tipo italiano, per cui se il nostro computer ha una spina diversa (controllate sempre, perché sono molto diffuse le schuko tedesche) dobbiamo portarci un adattatore. Le prese USB sono invece presenti solo sui treni ETR 700.

Recensione seconda classe treno Frecciargento Trenitalia
Le prese elettriche del gruppo di sedili a salottino nella seconda classe Frecciargento, una per passeggero e al di sotto dei tavolini ripiegabili

Cosa aspettarci da un viaggio in seconda classe su un treno Frecciargento

I treni Frecciargento sono molto puliti, servizi compresi, perché è presente un servizio di pulizia a bordo treno. Per la seconda classe non c’è previsto il servizio bar quindi per acquistare cibi o bevande dobbiamo spostarci al centro del treno dove si trova la caffetteria Freccia Bistrò.

Sui Frecciargento, come sugli altri treni Freccia, il controllore controlla il biglietto una sola volta (a meno di non cambiare posto) anche se cambia il personale di servizio. Non so spiegarvi nel dettaglio come funziona questo sistema di controllo dei biglietti, ma ne ho davvero apprezzato l’efficienza.

Per quanto riguarda l’intrattenimento, la seconda classe dei treni Frecciargento ha a disposizione alcune copie del giornale cartaceo La Freccia Mag che non ho visto leggere da nessun viaggiatore. Il Portale Frecce invece offre più scelta di intrattenimento e ha un’edicola digitale dove leggere le più importanti riviste italiane.

Infine, ogni carrozza del treno che ho preso io da Verona a Trento, ha dei monitor che annunciano le fermate e informazioni di viaggio.

La mia opinione sulla seconda classe dei treni Frecciargento

Il mio viaggio da Verona a Trento in occasione della presentazione dell’evento di anteprima #AComeGusto è stato molto piacevole, il treno era pulito, i sedili comodi e sono anche riuscita a lavorare al computer. In più ho avuto la fortuna di venire assegnata a un posto in salottino con solo un’altra viaggiatrice per cui mi sono allargata mettendo la borsa nel sedile laterale e allungando le gambe. Per un viaggio breve la seconda classe è più che sufficiente perché non avrei avuto il tempo di gustarmi lo spuntino di benvenuto e riuscire a scrivere al computer (poi dipende dallo spuntino, forse per un croissant appena sfornato avrei messo via il computer!).

Fatemi sapere nei commenti se avete avuto le mie stesse impressioni sulla seconda classe di treni Frecciargento e se come me amate viaggiare con questo mezzo di trasporto.

Altri post che potrebbero interessarti

2 commenti

antomaio65 11/10/2019 - 10:18

Adoro viaggiare in treno e utilizzo spesso i Frecciarossa, penso di aver preso una sola volta il Frecciargento e non ho notato delle grandi differenze. Sono comodi, puliti e velocissimi. Forse sono una delle poche che utilizza il portavaligie accanto alle porte delle carrozze ma data la mia bassa statura lo trovo comodissimo!

Rispondi
Paola 13/10/2019 - 19:47

Non sai quanto mi rende felice scoprire di non essere l’unica a usare i portavaligie! Per me sono comodissimi, eppure ho scoperto chiacchierando in giro che molti non li usano perché non si fidano ad ‘abbandonare’ la valigia, anche se chiusa con il lucchetto e bella pesante 🙁

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy