Home DestinazioniEuropaFrancia Cosa vedere allo Zoo di Mulhouse in Alsazia

Cosa vedere allo Zoo di Mulhouse in Alsazia

Il più antico zoo francese dalla vocazione educativa

di Paola

Lo Zoo di Mulhouse è uno splendido bioparco situato all’interno del giardino botanico cittadino, con oltre 1.200 animali di 190 specie diverse, alcune molto rare come l’okapi, una via di mezzo tra una zebra e una giraffa, e l’orso polare. Il sentiero dello zoo di Mulhouse si snoda nel verde, alternando aree boschive a spazi coltivati in modo ordinato, animali selvatici nei loro recinti ad animali domestici e aree ricreative. Ti consiglio di visitare assolutamente questo parco in Alsazia perché ti sembrerà di essere completamente immersa nella natura.

Zoo di Mulhouse: giardino botanico e giardino zoologico

Lo Zoo di Mulhouse, chiamato ancheParc zoologique et botanique, è uno dei più antichi zoo francesi e la sua costruzione risale al 1868. Durante il giro sul trenino, l’autista ci ha spiegato che alcune strutture in muratura sono state edificate con il contributo di prigionieri di guerra, fatto curioso che stona con il resto della storia dello zoo, con una fortissima vocazione sociale.

A differenza di altri giardini zoologici, lo Zoo di Mulhouse si è dato subito lo scopo di insegnare e trasmettere informazioni sulla botanica e sulla zoologia. Nel 1965 ha avviato anche un progetto formativo di “scuola allo zoo” che continua ancora tutt’ora, con insegnanti volontari che effettuano visite guidate ogni giovedì. Questo servizio oggi offre visite a circa 14.000 alunni ogni anno, grazie a un gruppo di due educatori e mediatori scientifici.

Lo Zoo di Mulhouse, oltre che un bioparco, è anche un giardino botanico. Nell’area sono infatti presenti più di 3.000 piante, tra cui 450 varietà di rododendri. Dal 1995 il giardino riporta i tipi di piante sulle etichette in modo da renderne più semplice il riconoscimento. Tra queste puoi vedere anche 200 specie di piante del conservatorio botanico alsaziano presentate nei giardini tematici.

Il bosco per i bambini

Un aspetto molto bello del percorso dello Zoo di Mulhouse è la completa immersione nel bosco alsaziano, con cartelloni informativi pensati per i più piccoli. Cosa succede quando un albero muore e quali sono gli animali che vivono al suo interno sono solo alcune delle scoperte che puoi fare passeggiando lungo i sentieri del parco.

I bambini più piccoli saranno molto incuriositi dal ciclo della natura e dalla scoperta dei piccoli insetti che popolano il sottobosco. I grandi disegni colorati, le schede informative e gli insetti a grandezza naturale sono un fantastico catalizzatore per tenere alta l’attenzione dei più piccoli e stimolare le domande.

Cartello informativo sul bosco allo Zoo di Mulhouse, in Alsazia, Francia
Il baby blogger alla scoperta degli animali che vivono negli alberi morti allo Zoo di Mulhouse, in Alsazia, Francia

La conservazione della natura e lo Zoo di Mulhouse

A partire dal 1982, lo Zoo di Mulhouse si è trasformato progressivamente in un centro di ricerca, conservazione e allevamento di specie in via di estinzione. Durante la tua visita puoi anche vedere dall’esterno le sale con le incubatrici dedicate alla cova, uno spazio dedicato alla riproduzione di volatili il cui ambiente naturale è oggi a rischio.

Circa la metà delle specie presenti nello zoo sono in pericolo in natura e lo Zoo di Mulhouse partecipa attivamente ai programmi internazionali per la protezione degli animali. Per farti un esempio, il parco è uno dei membri fondatori dell’AEECL, un’associazione nata per proteggere i lemuri del Madagascar. Oggi uno degli obiettivi dello Zoo di Mulhouse è conservare le specie minacciate nel loro ambiente originale.

Arte e mostre temporanee allo zoo

Oltre all’insolito abbinamento parco zoologico e orto botanico, un altro aspetto che mi è piaciuto molto dello Zoo di Mulhouse è stato trovare arte a ogni angolo. Nel parco infatti si susseguivano mostre di animali disegnati dai maggiori fumettisti europei e originali sculture a tema animale. L’ho trovato un modo geniale per attirare l’attenzione sulle varie specie e rendere ancora più interessante la visita.

Scultura giraffa allo Zoo di Mulhouse in Alsazia, Francia
Scultura Margaux la giraffe offerta dall’associazione di Amici dello Zoo di Mulhouse nel 2018

Gli animali dello Zoo di Mulhouse

Lo Zoo di Mulhouse ospita una grandissima varietà di animali, alcuni dei quali molto rari, non presenti in altri parchi e zoo europei. L’okapi è uno degli animali che puoi vedere solo qui, un curioso animale che sembra un incrocio tra una zebra e una giraffa. Noi abbiamo avuto anche la fortuna di vedere un grande orso polare con il suo orsetto, un’immagine niente affatto tenera, ma che ci ha fatto scoprire il lato più aggressivo di questo predatore per come guardava il suo cucciolo a vista muovendosi avanti e indietro!

Allo Zoo di Mulhouse puoi vedere davvero tante specie diverse, dagli animali “classici” degli zoo come le scimmie, gli alpaca e i lemuri, ad animali più rari. Un’area intera è dedicata alle testuggini che puoi vedere passeggiare lentamente. Ci sono anche diverse specie di cervi, coccodrilli nani, canguri e wallaby, panda rossi, lupi e animali polari, oltre ad animali amazzonici.

Per me e mio figlio è stata una vera esperienza immersiva nella natura, con il piacere di una passeggiata nel bosco e l’emozione di scoprire la varietà di animali, piante ed ecosistemi esistenti. Sicuramente un solo articolo non basta per descrivere tutto quello che c’è da vedere allo Zoo di Mulhouse, ma oltre alle informazioni utili per pianificare la tua visita, provo a raccontarti i motivi per cui è davvero imperdibile.

Famiglia di suricati allo Zoo di Mulhouse in Alsazia, Francia
Una coccolosa famiglia di suricati allo Zoo di Mulhouse in Alsazia, Francia

Gli animali rari

Il primo animale raro che abbiamo incontrato allo Zoo di Mulhouse è il gatto delle sabbie, un pucciosissimo gattino che vive nei più aridi deserti africani e asiatici. L’aspetto è molto simile a quello di un gatto domestico morbidoso, ma questi felini sono in grado di adattarsi agli ambienti più estremi. Non l’avevamo mai visto da nessun’altra parte ed è stato una piacevole sorpresa vederlo dal vivo.

Anche il leone asiatico, più tozzo e con la criniera più piccola rispetto al leone africano, si sta lentamente estinguendo. La coppia di leoni asiatici che abbiamo visto allo Zoo di Mulhouse era super rilassata su una piattaforma di legno con vista turisti, ma in natura sono una specie a rischio estinzione. A partire dai secoli scorsi i leoni asiatici erano una preda molto ambita per la caccia sportiva praticata da reali indiani e coloni britannici. Oggi invece il loro ambiente naturale è minacciato soprattutto dall’allevamento di animali domestici nella riserva naturale del Gir, in India, l’ultima area in cui sono presenti.

Un altro animale che ci ha affascinato molto è l’okapi, parte della famiglia delle giraffe, ma con il collo corto e delle strisce da zebra. L’okapi è diffuso in Congo ed è stato “scoperto” dagli europei solo nel XX secolo! Oggi il suo ambiente è minacciato dall’industria del legname e dalla presenza umana, soprattutto per i gruppi armati che minacciano i programmi di conservazione. Vederlo da vicino è un’emozione unica, è un animale davvero particolare quasi impossibile da vedere in libertà.

Scimmia fotografata allo Zoo di Mulhouse in Alsazia
Scimmia fotografata allo Zoo di Mulhouse in Alsazia

I grandi felini siberiani

Lo Zoo di Mulhouse dedica un grande spazio ai felini siberiani che vivono nella zona dell’Amour, con interessanti cartelloni che spiegano specie, habitat e motivi dell’estinzione in corso. Della maestosa tigre siberiana sono rimasti solo 450 esemplari in natura, davvero pochi. Il leopardo dell’Amur è ancora più a rischio, con solo 50 esemplari selvatici, e per questo è considerato il felino più raro del mondo.

I motivi per cui i felini siberiani sono in via d’estinzione variano dalla scarsità di prede al bracconaggio, passando per la perdita del loro habitat naturale e al conflitto con gli insediamenti umani. Infine, meno esemplari ci sono, maggiore è la perdita genetica della specie, causa di maggiore vulnerabilità alle malattie.

Le attività messe in atto dallo Zoo di Mulhouse, oltre alla conservazione di tigri e leopardi dell’Amour, consistono nel monitoraggio degli esemplari in libertà, appoggio tecnico e finanziario alle attività antibracconaggio, sensibilizzazione della popolazione locale riguardo alla protezione dei felini.

L’area della cova

Emozionante e istruttiva anche la struttura dedicata alla cova, visibile esclusivamente dall’esterno. Qui puoi vedere uova nelle incubatrici, pulcini appena nati e giovani esemplari a rischio estinzione. L’allevamento all’interno del parco permette una sopravvivenza molto più alta di uccelli e tartarughine che all’esterno sarebbero una facile preda.

L’area della cova dello Zoo di Mulhouse rientra nelle attività di studio e ricerca EEP (Eaza Ex-situ Program) per la riproduzione degli animali negli zoo, mantenendo la diversità genetica. Un aspetto interessante dei parchi zoologici è proprio il loro ruolo nel ripopolare la natura con esemplari in via d’estinzione.

Sempre più zoo collaborano con associazioni naturalistiche per conciliare la conservazione in situ, ovvero in natura, ed ex situ, in cattività. Entrambe hanno lo stesso obiettivo di reintrodurre le specie nel loro ambiente. Gli zoo non sono più posti tristi in cui gli animali vivono reclusi: sono strutture moderne con lo scopo di tutelare gli animali e ospitano solo esemplari sequestrati o nati in cattività.

Installazione sulle esplorazioni polari allo Zoo di Mulhouse, in Francia
Installazione sulle esplorazioni polari allo Zoo di Mulhouse, in Francia

Le attività per bambini allo Zoo di Mulhouse

Lo Zoo di Mulhouse ci è piaciuto particolarmente anche per la sua struttura particolarmente adatta a una visita in famiglia. Le molteplici aree picnic, i grandi prati e il bosco lo rendono un parco perfetto da visitare in compagnia di piccoli viaggiatori curiosi. Inoltre, come il parco Africa Alive! in Suffolk, anche lo Zoo di Mulhouse ha un trenino elettrico su cui fare il giro completo del percorso di visita.

Il petting zoo

Mio figlio ha adorato l’area dello zoo dei bambini, lo zoo pour enfant, con caprette e pollame con cui interagire. Avevo già visitato dei petting zoo, ma quello dello Zoo di Mulhouse è davvero un paradiso per i più piccoli. Le caprette nane non vedevano l’ora che entrassero nuovi bambini nel recinto per farsi accarezzare e coccolare ❤︎

Il trenino elettrico

Il trenino elettrico dello Zoo di Mulhouse ha due fermate all’interno del parco e un costo di qualche euro da pagare al guidatore, ma per i bambini più piccoli è gratuito. L’autista può ogni due giri racconta in francese curiosità sul parco e sugli animali ospitati prima di partire. L’esperienza del giro in trenino comunque è molto piacevole anche se non capite la lingua.

Il trenino elettrico dello Zoo di Mulhouse, in Alsazia
Il trenino elettrico dello Zoo di Mulhouse, il parco zoologico e giardino botanico che si trova in Alsazia

Informazioni utili per visitare lo Zoo di Mulhouse

Se quello che c’è da vedere allo Zoo di Mulhouse ti sta convincendo a programmare una visita, salva questo articolo tra i Preferiti del browser e prendi nota delle informazioni utili che sto per dirti. Innanzitutto per la tua visita scegli un giorno feriale perché è uno dei siti turistici più visitati in Alsazia, con circa 400.000 visitatori l’anno.

Io ho avuto la fortuna di visitare lo Zoo di Mulhouse nel 2021, dopo un periodo di flusso ridotto causa Covid, quindi non c’era moltissima gente, ma in generale è una destinazione molto apprezzata sia dai turisti che dai francesi e tedeschi che abitano nei dintorni. Considera infatti che la città di Mulhouse si trova quasi sul confine con la Germania!

AGGIORNAMENTO COVID
Per visitare lo Zoo di Mulhouse è necessario avere il Green Pass (agosto 2021). Se non hai una buona connessione internet all’estero, ti consiglio di scaricare sul tuo cellulare sia il QR code del Green Pass che la parte di testo con la data, il nome e il numero di vaccini effettuati. Se hai effettuato solo una dose di vaccino verifica se devi presentare anche un test Covid negativo.

App dello Zoo di Mulhouse

Prima di arrivare al parco zoologico puoi scaricare l’app Zoo di Mulhouse per Android e iOs, e tutti i contenuti per averli offline. La possibilità di usare l’app dello zoo offline è molto utile se hai pochi giga di connessione all’estero. Io uso Ho. che costa poco e funziona bene. Se vuoi provare questo operatore mobile, anche solo per le vacanze, dal mio link per passare a Ho. hai € 5 gratis. In ogni caso internet ti servirà per mostrare biglietti e Green Pass.

Biglietti e orari dello Zoo di Mulhouse

Lo Zoo di Mulhouse ha un orario diverso a seconda delle stagioni, più lungo d’estate e più breve d’inverno. L’apertura invernale è dalle 10:00 alle 16:00, mentre quella estiva dalle 9:00 alle 17:00. La differenza di orario si rispecchia anche sul prezzo del biglietto, € 16,50 nel periodo estivo contro € 10,50 nel periodo invernale. Per visitare lo zoo sono previsti sconti per biglietti stagionali, famiglie o gruppi.

Mangiare allo Zoo di Mulhouse

Lo Zoo di Mulhouse ha delle fantastiche aree picnic dove noi abbiamo fatto colazione con della frutta. Purtroppo non abbiamo pensato di portarci dietro un picnic completo perché ci avrebbe evitato una lunga coda al ristorante self-service dentro il parco. In compenso però il menu hamburger era ottimo, così come la possibilità di mangiare nei tavolini sotto gli ombrelloni.

Se cerchi un’area di ristorazione più di livello, o magari vuoi semplicemente fermarti a cena nei dintorni, l’Auberge du Zoo è il ristorante elegante situato all’interno del giardino zoologico e botanico. Costruito nel 1902 su progetto dell’architetto Joseph Trumm, originario di Mulhouse, offre cucina francese à la carte a prezzi medio-alti e interessanti menu degustazione.

Percorso nel parco dello Zoo di Mulhouse, in Alsazia
Cartelli che indicano il percorso nel parco dello Zoo di Mulhouse, in Alsazia

Come arrivare allo Zoo di Mulhouse

Lo Zoo di Mulhouse si trova su una collina immersa nel verde, a breve distanza dal centro cittadino. Puoi raggiungere il parco comodamente in bus con la linea C7 direzione “hôpital Muller” o 57 direzione “Stiermatt” e scendere, in entrambi i casi alla fermata “zoo”.

Se invece arrivi da fuori città o ti sposti in auto ti basta seguire le indicazioni per “centre-ville”, “gare” e poi “zoo”. Io ho semplicemente impostato Google Maps come faccio sempre e sono arrivata senza difficoltà. Lo Zoo di Mulhouse ha un ampio parcheggio gratuito ombreggiato dagli alberi vicino all’ingresso, quindi la macchina è una buona soluzione.

🐯 Parc zoologique et botanique
51, rue du Jardin zoologique
68948 Mulhouse

Perché visitare lo Zoo di Mulhouse

Lo Zoo di Mulhouse è uno dei migliori parchi zoologici che ho visitato. Puoi vedere moltissimi animali rari non visibili altrove e scoprire tanti aspetti della conservazione della fauna, in un ambiente unico che combina zoo e giardino botanico in un meraviglioso bosco dell’Alsazia. In più questo parco è una destinazione perfetta per famiglie con bambini, grazie ai tanti spazi picnic, al petting zoo e al divertentissimo trenino elettrico.

Scrivimi nei commenti se conoscevi già lo Zoo di Mulhouse e se ti è venuta voglia di visitarlo dopo aver letto la mia recensione!

.

Altri post che potrebbero interessarti

2 commenti

Teresa Scarselli 10/09/2021 - 11:28

Lo so, molti ambientalisti sono contrari agli zoo, o bioparchi, come vengono chiamati oggi, ma io sono in accordo con chi reputa il loro ruolo educativo e sociale fondamentale (oltre al fatto che oggi assolvono anche a funzioni di conservazione di specie in via di estinzione e ricerca scientifica). Questo che descrivi nell’articolo deve essere ancora più speciale, con le mostre d’arte e il bosco per bambini!

Rispondi
Paola 14/09/2021 - 16:13

Personalmente ero molto in conflitto se portare mio figlio o no negli zoo, ma devo dire che non ho quasi mai avuto esperienze o impressioni negative, al contrario può imparare tantissimo. Questo a Mulhouse era davvero una delle strutture più belle in assoluto che abbia mai visitato!

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy