Home DestinazioniEuropaGermaniaMonaco di Baviera Cosa vedere allo zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark
Elephant House allo zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark

Cosa vedere allo zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark

0 commento

Durante la nostra visita a Monaco di Baviera, il Britalian baby e io siamo andati a scoprire gli animali dell’Hellabrunn Tierpark, lo zoo di Monaco che si trova all’interno di un grande parco lungo il fiume Isar, lo stesso fiume in mezzo a cui sorge l’isolotto del Deutsche Museum. La gita allo zoo di Monaco è perfetta per le famiglie con bambini e sono sicura piacerà anche ai “grandi” amanti della natura.

Gli animali dello zoo Hellabrunn Tierpark

La visita dello zoo di Monaco inizia subito nel migliore dei modi: subito dopo la biglietteria potrai vedere una colonia di fenicotteri nel loro lago. Noi ci siamo seduti su una panchina qualche minuto ad ammirarli mentre cercavo di orientarmi sulla mappa che mi era stata consegnata all’ingresso.

Mappa dello zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark
Il percorso di visita dello zoo sulla cartina che mi hanno dato in biglietteria all’Hellabrunn Tierpark (sullo sfondo ci sono i fenicotteri ♥︎)

Come sono organizzate le aree dello zoo di Monaco

La particolarità dell’Hellabrunn Tierpark è che gli animali sono distribuiti secondo la provenienza geografica, in delle vaste aree che ricreano il loro habitat naturale. Come visitatrice, sarai tu ad essere spettatrice della vita degli animali e non il contrario.

Gli animali dello zoo infatti sono liberi di muoversi nel loro spazio e possono scegliere liberamente se osservare i visitatori o appartarsi. Per questo motivo quasi tutti gli animali che abbiamo visto erano abbastanza distanti. I pinguini poi non ci hanno proprio considerato per nulla e il fishing cat non si è fatto neanche vedere (probabilmente però perché di fianco a noi c’era una gattara che continuava a dire “micetto vieni da mamma”).

Gli animali dell’Hellabrunn di Monaco

Dopo aver incontrato i fenicotteri all’ingresso siamo andati subito a scoprire World of Primates, l’area dei primati dove vedere diversi tipi di scimmie e scimpanzé, per poi spostarci all’Elephant House, una struttura in stile indianeggiante con un enorme giardino in cui pascolano gli elefanti. Per vederli abbiamo dovuto camminare parecchio perché sono liberi di sostare dove preferiscono e il giorno della nostra visita avevano scelto lo spazio più distante dall’ingresso.

Subito dopo, proseguendo per il percorso segnato sulla mappa, puoi entrare nell’area della giungla Jungle World e vedere i leoni, le zebre, le gazzelle e gli altri animali con cui condividono lo stesso habitat. Lì vicino c’è anche la Tortoise House dove vedere le testuggini.

Dall’altro lato della strada invece puoi spostarti down under e scoprire i marsupiali dell’Australia. Io mi sono commossa vedendo un wallaby entrare nel marsupio della sua mamma, mentre mio figlio era più interessato ai marsupiali che mangiavano.

Marsupiali all'Hellabrunn Tierpark di Monaco di Baviera
Wallaby intenti a mangiare foglie assortite nel loro habitat ricostruito all’Hellabrunn Tierpark di Monaco di Baviera

Dalla parte opposta del parco Hellabrunn invece si trova Polar World, l’habitat degli animali polari con pinguini, orsi, foche, e altri ancora. Come avrai capito non mi ricordo tutti i nomi degli animali, ma vicino a ogni area puoi trovare delle schede dettagliate con le caratteristiche di ciascuna specie, e conoscere anche la storia degli animali che vivono lì.

La fattoria didattica dello zoo di Monaco

Vicino a Polar World c’è il Children’s Zoo, la fattoria didattica del parco. Mio figlio ha apprezzato tantissimo le caprette, le galline e i coniglietti, e ci sono anche tutti gli altri animali da cortile che conosciamo.

Da questo punto devo confessarti che mi sono un po’ persa e mentre cercavo le giraffe e gli orsi polari continuavo a tornare alla fattoria didattica, per la felicità di mio figlio. Alla fine ci siamo “accontentati” di antilopi e rinoceronti alla Rhino House, anche perché era arrivata l’ora di chiusura. Se vuoi vedere tutto per bene, un pomeriggio non ti basta!

Mucche nella fattoria didattica dello zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark
Le mucche della fattoria didattica dello zoo di Monaco. Non saranno esotiche, ma i bambini apprezzano tantissimo vederle in libertà!

Le attività di conservazione dello zoo Hellabrunn Tierpark

Lo zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark, oltre a ospitare numerose specie animali, vuole essere un centro educativo per promuovere la conservazione della biodiversità. Come gli altri zoo “moderni” infatti non solo ha dei programmi educativi, bensì collabora e promuovere diversi progetti di conservazione delle specie in via di estinzione nel mondo.

Nel Centro di conservazione di Hellabrunn i visitatori possono scoprire tutti i progetti attivi dello zoo. Purtroppo durante la mia visita il Centro di conservazione era chiuso a causa dell’emergenza sanitaria, ma dalla pagina dedicata del sito web dell’Hellabrunn Tierpark https://www.hellabrunn.de/en/conservation-at-hellabrunn-zoo/conservation-protection/ puoi scoprire i progetti in corso.

Tra le varie attività di sensibilizzazione proposte ci sono le informazioni fornite dai volontari sugli animali ospitati nello zoo di Monaco, sui programmi europei per allevare le specie minacciate di estinzione e la loro reintroduzione negli habitat idonei. Inoltre ho trovato molto interessante e al passo coi tempi la raccolta dei vecchi telefoni cellulari: lo zoo Hellabrunn Tierpark infatti invita i visitatori a donare i loro cellulari che verranno riciclati professionalmente e i proventi di questa campagna di riciclaggio vanno a finanziare i progetti di conservazione in atto!

Precauzioni coronavirus e attività consentite

Rispetto al pre-covid la visita allo zoo Hellabrunn Tierpark è leggermente cambiata: molte attività sono state cancellate e non sono più visitabili gli ambienti nelle aree chiuse. Per questo motivo se ti interessa vedere degli animali in particolare ti suggerisco di verificare prima del tuo arrivo.

Nonostante le limitazioni, lo zoo di Monaco è davvero grande e non farai comunque in tempo a girarlo tutto in un pomeriggio (io avevo paura di finire chiusa dentro perché a un certo punto ci siamo ritrovati a girare intorno alla fattoria didattica!).

L’accesso allo zoo è stato limitato per evitare affollamenti, ma se decidi di visitarlo in un giorno lavorativo non avrai problemi: quando sono andata io non era particolarmente affollato. L’Hellabrunn Tierpark può comunque ospitare quasi 9.000 persone per cui se vuoi andarci nel fine settimana o durante qualche festività dovrai prenotare il tuo ingresso (al momento in cui scrivo su Munich Ticket, verifica comunque sulla pagina dello zoo dedicata alle misure di sicurezza per il covid).

Gli eventi cancellati, sempre al momento in cui scrivo, sono quelli in cui era possibile interagire con gli animali, come dargli da mangiare o accarezzare gli animali domestici, le visite guidate, e le feste per bambini. Sono invece chiuse al pubblico tutte le aree dei grandi animali, visibili solo dall’esterno, l’arena, l’acquario e il Centro di conservazione.

Fino a nuova comunicazione non è neanche possibile affittare i carretti che usano le famiglie tedesche per trasportare figli e borse (super pratici!) e le sedie a rotelle quindi dovrai provvedere tu stessa se ne hai necessità. Io ho girato quasi tutto il parco con mio figlio nel suo passeggino pieghevole da viaggio Yoyo Babyzen e anche le stradine sterrate sono comunque percorribili.

Info utili per visitare l’Hellabrunn Tierpark

Lo zoo Hellabrunn Tierpark di Monaco è davvero grande per cui se vuoi visitarlo con bambini piccoli ti consiglio assolutamente di portare con te il passeggino o un carrello pieghevole come fanno le famiglie tedesche. Li ho scoperti proprio lì e sono super pratici per trasportare figli e cibo, specialmente per chi viaggia in gruppo.

Dove mangiare allo zoo di Monaco

Ti devo confessare che non parlando tedesco non ho capito se era possibile introdurre nel parco il proprio cibo o meno, tuttavia in vacanza tendo sempre a provare il cibo locale e ho fatto merenda con un wurstel e un bretzel in una delle caffetterie tematiche del parco.

L’Hellabrunn Tierpark infatti ha diversi punti di ristoro, dai chioschi ai ristoranti con tavoli e sedie. Nel periodo estivo sono aperti tutti, mentre in inverno alcuni sono chiusi.

Nei punti di ristoro dello zoo di Monaco puoi gustare sia cucina tedesca che cibo internazionale. Il ristorante principale dello zoo offre entrambe le opzioni, mentre il ristorante Brez’n Sepp è invece specializzato in cibo bavarese. Qui potrai trovare bretzel a volontà accompagnati dai tipici Weißwurst, i wurstel bianchi di vitello, da gustare nell’adiacente Biergarten.

Il ristorante Flamingo offre cibo mediterraneo vagamente italiano come insalate, pizza e rigatoni, accompagnati da dolci e caffè, in un ambiente coloratissimo a tema fenicotteri. Sempre per restare in tema con la cucina italiana apprezzatissima dai tedeschi il Café Rhino è specializzato in panini, pizza e dolci. Infine il Café Mühle è pensato principalmente per i genitori bisognosi di un caffè che vogliono rilassarsi sulla terrazza affacciata sul fiume Isar mentre i figli sono impegnati nelle attività della fattoria didattica.

Paola Bertoni all'Hellabrunn Tierpark di Monaco di Baviera
Qui mi sto riposando dopo aver camminato per chilometri con il passeggino per vedere tutti gli animali dello zoo di Monaco di Baviera!

Quale biglietto acquistare

Della Germania mi piace molto l’attenzione verso le famiglie, qualsiasi tipo di famiglia. I biglietti infatti sono acquistabili sia singolarmente che scontati con un biglietto familiare e non importa il tipo di famiglia.

Sul sito del museo sono presenti biglietti Small family, ovvero genitori single, e Large family, entrambi i genitori – anche dello stesso sesso – e i rispettivi figli, purché residenti allo stesso indirizzo. Se abiti fuori dall’Italia questa mia precisazione ti farà sorridere, ma io ho fatto i saltini di gioia quando ho notato questo particolare.

Sono inoltre presenti convenienti pass annuali, se pensi di tornare più volte a Monaco di Baviera nello stesso anno, e sconti per gruppi o persone con disabilità (ma in questo caso è richiesto il certificato).

Come arrivare allo zoo di Monaco

Lo zoo di Hellabrunn è aperto tutto l’anno, con un orario più lungo d’estate. Puoi raggiungerlo sia in auto (c’è un ampio parcheggio poco distante dall’ingresso) che con il bus 52 o con la linea U3 della metropolitana.

Noi abbiamo seguito le indicazioni di Google Maps e dall’Hilton Munich City siamo arrivati all’Hellabrunn Tierpark con l’autobus 52. Poi Google Maps ci ha fatto passare attraverso le strade sterrate del parco (!), ma c’è un comodissimo ingresso poco distante.

📌 Hellabrunn Tierpark
Tierparkstraße 30
81543 München

Spero che queste informazioni sullo zoo Hellabrunn Tierpark ti siano di ispirazione per il tuo prossimo viaggio. Se visiterai Monaco di Baviera con bambini è un’attrazione da non perdere. Scrivimi nei commenti ⬇︎ se hai già visitato lo zoo Hellabrunn o se è ancora nella tua lista delle destinazioni da vedere.

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy