Home DestinazioniEuropaGermania Monaco di Baviera con bambini: come organizzarti e cosa vedere

Monaco di Baviera con bambini: come organizzarti e cosa vedere

di Paola

Viaggiare con bambini non è facile, ma si può fare con la giuste dose di organizzazione e le destinazioni adatte. Monaco di Baviera è una di queste perché è davvero una città a misura di bambino come quasi tutta l’Europa del nord e continentale. In questo articolo potrai leggere come mi sono organizzata e quello ho maggiormente apprezzato di Monaco di Baviera in viaggio da sola con mio figlio, come genitore single.

Come organizzare il tuo viaggio a Monaco di Baviera con bambini

Per me viaggiare è innanzitutto un turismo di scoperta: cibo, cultura e posti nuovi da visitare e gustare. In viaggio con mio figlio vale lo stesso, non credo che con bambini sia necessario limitarsi alla vacanza al mare o in montagna. Il viaggio infatti può essere uno stimolo anche per i più piccoli e aiutarli ad allargare i loro orizzonti.

Da questo punto di vista Monaco di Baviera è la città perfetta perché si gira facilmente anche in passeggino grazie all’ottimo sistema di trasporto pubblico locale, diversi parchi, musei a misura di bambino e traffico moderato. Per contro, molte indicazioni sui mezzi pubblici e nelle attrazioni sono solo in tedesco, ma conoscendo l’inglese è facile orientarsi perché Monaco di Baviera è la città più internazionale del sud della Germania.

A Monaco di Baviera puoi visitare diversi musei con bambini, rilassarti in un parco o esplorare le zone più turistiche. Ho visitato la città sia da sola che con mio figlio e ti posso assicurare che c’è abbastanza da vedere e da fare per almeno una settimana, senza contare le attrazioni dei dintorni. In base agli interessi di tuo figlio puoi scegliere tra auto, animali o tecnologia solo per citare i musei e parchi più famosi tra il Museo BMW, l’Hellabrunn Zoo e il Deutsches Museum.

Se invece hai poco tempo a disposizione puoi anche solo fare un passeggiata nel centro storico del capoluogo della Baviera, toccando i luoghi più turistici. L’iconica Marienplatz con il suo gigantesco orologio a cucù Glockenspiel e il goloso Viktualienmarkt incantano da secoli adulti e bambini. Con un giorno a disposizione e bambini in passeggino o più grandi ti consiglio il tour gratuito di Monaco di Baviera per un’introduzione alla storia e agli edifici principali della città in una passeggiata di tre ore.

Vista di Marienplatz a Monaco di Baviera, Germania
Ingresso sulla piazza Marienplatz a Monaco di Baviera, Germania

Dove mangiare a Monaco di Baviera con bambini

Il posto migliore per assaporare l’atmosfera della città, gustare Bretzel, Bratwurst e acquistare i biscottoni da appendere come souvenir è sicuramente il Viktualienmarkt, il quotidiano mercato alimentare di Monaco di Baviera. Si trova a breve distanza a piedi dalla famosa Marienplatz ed è il posto perfetto per iniziare il tuo giro turistico tra i profumi e i sapori della Baviera.

Sulle bancarelle puoi trovare souvenir di ogni genere, ma anche frutta, verdura, fiori, carne e pesce acquistati dai locali, compresi i tipici panini con i wurstel, amati da grandi e piccoli. Con mio figlio le bancarelle e i negozi di Pretzel e Bratwurst a Monaco di Baviera sono diventati tappa fissa.

Se viaggi con bambini, ti consiglio di fare scorta di Brezel al mattino e approfittare dello street food perché nei ristoranti il servizio è solitamente molto lento rispetto alle nostre abitudini. I tedeschi nei ristoranti sono in genere meno tolleranti rispetto ai bambini, se un bambino strilla i genitori escono con lui fino a quando si calma.

Siccome il servizio è lento anche nelle birrerie e nei locali più informali, il mio metodo per mangiare in pace era portarmi sempre dietro un Bretzel per mio figlio, da sgranocchiare in attesa delle portate, oppure mangiare direttamente street food durante il giorno. Curiosamente ho notato che al contrario il servizio è invece più veloce nei ristoranti eleganti, come i ristoranti degli hotel, dove l’attesa è minima.

Dove dormire a Monaco di Baviera con bambini

Quando viaggio con mio figlio preferisco gli aparthotel o le grandi catene internazionali che garantiscono un servizio standard ed efficiente in tutto il mondo. A Monaco di Baviera ho scelto l’Hilton Munich City, un hotel stupendo in un’ottima posizione, a pochi passi dalla fermata della metropolitana e dal Deutsches Museum.

Il centro storico con il Viktualienmarkt e Marienplatz si trovano a una ventina di minuti a piedi, facilmente raggiungibili con una passeggiata. Noi ci siamo spostati sempre con il passeggino pieghevole al seguito, molto comodo per visitare la città a piedi.

Diversi hotel a quattro e cinque stelle si trovano nella stessa zona dell’Hilton Munich City dove ho soggiornato con mio figlio. Ti consiglio questo quartiere in viaggio in famiglia perché è vicino al centro e ai mezzi pubblici, ma allo stesso tempo in una zona tranquilla, lontana dai locali notturni.

Booking.com

Come spostarsi a Monaco di Baviera con bambini

I mezzi pubblici a Monaco di Baviera sono molto efficienti. Se programmi in anticipo i tuoi spostamenti e scegli i biglietti cumulativi riesci a risparmiare rispetto alle corse singole. La rete del trasporto pubblico urbano di Monaco di Baviera comprende metropolitana, treni urbani, bus e tram. Puoi quindi arrivare ovunque, anche nei quartieri più lontani, compresi quelli dove hanno sede il Museo BMW e lo zoo Hellabrunn Tierpark.

A Monaco di Baviera i bambini sotto i sei anni viaggiano gratis su tutti i mezzi pubblici, mentre quelli compresi tra i sei e i quattordici anni hanno degli sconti sui biglietti singoli, i carnet di biglietti e i biglietti giornalieri. Se viaggi con figli adolescenti esistono sconti anche per loro fino a vent’anni.

Il mio consiglio è valutare quanti siete e cosa desiderate visitare prima di acquistare pass cittadini o biglietti dei mezzi pubblici. A seconda di cosa desideri visitare potrebbe convenirti l’acquisto della CityTourCard di Monaco di Baviera che comprende utilizzo gratuito dei mezzi pubblici e sconti nelle attrazioni turistiche.

La card turistica di Monaco di Baviera è perfetta se viaggi con adulti e adolescenti, mentre se i bambini sono piccoli, in base alla mia esperienza, è impossibile rispettare un programma serrato di attrazioni e musei. In questo caso potresti risparmiare acquistando i singoli ingressi ai musei, con con corse singole o biglietti giornalieri dei mezzi pubblici, in base a dove si trova la tua destinazione.

Se invece viaggi in gruppo con altre persone, amici o parenti non importa, il biglietto di gruppo dei mezzi pubblici potrebbe essere una buona scelta. Prima di partire verifica tutte le informazioni aggiornate sul sito MVV dei mezzi pubblici di Monaco di Baviera.

Quale guida di Monaco scegliere

Prima di partire ti suggerisco di acquistare una guida di Monaco di Baviera da portare con te. Ti servirà sia per organizzare il viaggio da casa che per poter trovare delle alternative al volo nel caso l’attrazione scelta non si riveli particolarmente adatta ai bambini.

Ogni bambino infatti ha i suoi gusti e le sue preferenze e non è detto che tuo figlio voglia passare la giornata intera al Deutsches Museum come il mio. Se per organizzare il viaggio da casa e scegliere cosa visitare mi affido molto ai travel blog delle mie colleghe perché amo leggere impressioni e notizie, avere una guida sottomano mi permette di avere i riferimenti per cambiare programmi al volo.

Le mie guide cartacee preferite per organizzare un viaggio sono in genere le classiche Lonely Planet, affiancate da guide tematiche sulle curiosità locali. Tuttavia per le guide delle singole città ci sono tantissime edizioni valide di piccolo formato, molto pratiche da portare con te. Di seguito ti elenco le più popolari disponibili online.

[content-egg-block template=offers_list_no_price groups=”guida monaco”]

Attrazioni e musei da vedere a Monaco di Baviera con bambini

Monaco di Baviera è una città a misura di famiglie, come tutte le città mitteleuropee e nordiche in generale. In base al tempo a disposizione, in viaggio con tuo figlio puoi scegliere se vivere un’introduzione al capoluogo della Baviera girando per il centro senza meta oppure pianificare visite ai musei.

Noi abbiamo scelto la seconda opzione perché conoscevo già la città. Tuttavia se per te è la prima volta ti suggerisco di partecipare a una visita guidata, come il free tour di Monaco di Baviera. I tour gratuiti hanno il vantaggio di “costare” in base al livello di soddisfazione (➔ leggi il mio articolo su come funzionano i free tour).

In questo modo non rischi quindi di spendere soldi inutilmente per una visita non adatta ai bambini, specialmente se non conosci ancora il livello di attenzione di tuo figlio. Il mio per esempio nel periodo in cui abbiamo visitato Monaco di Baviera era super interessato alle automobili e alle moto del Museo BMW, ma assai poco all’architettura di Marienplatz!

Marienplatz: palazzi storici e Glockenspiel

L’iconica piazza di Monaco di Baviera con il gigantesco orologio-carillon si chiama Marienplatz ed è stata il fulcro della città per oltre 900 anni. Un tempo ospitava il mercato quotidiano, oggi spostato nell’attuale sede del Viktualienmarkt. La maggior parte dei negozi di souvenir si trovano in Marienplatz e dintorni, e da qui partono anche molti percorsi turistici a piedi.

I palazzi affacciati sulla piazza sono davvero incredibili: qui puoi ammirare il Neues Rathaus e l’Altes Rathaus di Monaco, rispettivamente il nuovo municipio e il vecchio municipio cittadini. Il Glockenspiel, l’orologio a cucù con i personaggi animati, si trova sul Neues Rathaus, dall’elaborata facciata in stile gotico. Ogni giorno, le campane del Glockenspiel suonano e le statue si animano.

Zoo Hellabrunn Tierpark

Un’attrazione di Monaco di Baviera da non perdere se viaggi con bambini è lo zoo Hellabrunn Tierpark, un centro educativo che si occupa di promuovere la conservazione della biodiversità. Ospita numerosi animali di tutti i continenti, suddivisi per aree geografiche e habitat naturali, all’interno di un grande parco accanto al fiume Isar.

Lo zoo è davvero grande e non ti basterà un solo pomeriggio per vederlo completamente. Visto la presenza di vari punti di ristoro, ti suggerisco di visitarlo al mattino ed eventualmente pranzare lì per riuscire a vedere tutto. Le famiglie tedesche sono super organizzate e arrivano direttamente con i loro carretti pieghevoli su cui trascinare bambini e vettovaglie.

Noi abbiamo passato diverso tempo a guardare le scimmie, i marsupiali, le antilopi e la fattoria didattica. Quest’ultima piacerà sicuramente ai più piccoli perché sono visibili tutti gli animali da allevamento che i bambini conoscono già. Tra gli animali più amati ci sono anche i pinguini e gli elefanti in un’area dedicata.

Puoi approfondire come organizzare la tua visita leggendo il mio articolo su cosa vedere allo zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark.

Elephant House allo zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark
Mio figlio intento ad ammirare gli elefanti ospiti dell’Elephant House dello zoo di Monaco Hellabrunn Tierpark

Giardino Inglese

Per rilassarti nel verde di un parco cittadino, ti suggerisco di visitare l’Englischer Garten, il Giardino Inglese. Considerato il polmone verde di Monaco di Baviera, ha una superficie di quasi quattro chilometri quadrati ed è uno di più grandi parchi pubblici del mondo. Si chiama Giardino Inglese per il suo stile architettonico e riserva parecchie sorprese. Con tuo figlio potrai divertirti a raggiungere i palazzi più belli in una divertente caccia al tesoro.

La Pagoda Cinese Chinesischer Turm è una struttura di legno alta 25 metri, sullo stile della Grande Pagoda dei Royal Botanic Gardens di Londra. La pagoda originale del 1789 fu distrutta durante i bombardamenti del 1944 e ricostruita identica nel 1952.

Ispirato invece al Giappone, il Japanisches Teehaus è invece un piccolo complesso che comprende un giardino giapponese e una sala da tè, costruito in occasione delle Olimpiadi del 1972. Ancora oggi nella sala si tiene regolarmente la cerimonia del tè secondo la tradizione giapponese.

Il Monopteros è invece un tempio in stile greco neoclassico dalla pianta circolare, commissionato da Ludovico I nel 1831. Nella parte più a nord del Giardino Inglese puoi invece trovare tre Wetterpilz degli anni Venti del secolo scorso. I Wetterpilz sono dei graziosi ripari per la pioggia sparsi nei parchi e armonizzati con la natura circostante.

Il Giardino Inglese è un luogo fantastico per godere di una giornata estiva. Puoi anche mangiare nel parco grazie alle numerose Biergarten presenti. L’area del Englischer Garten compresa tra la Japanisches Teehaus e il Monopteros si chiama Schönfeldwiese ed è dedicata alla pratica del nudismo, attività molto comune in Germania. Te lo segnalo perché molti italiani hanno una sensibilità diversa sul tema rispetto a buona parte d’Europa.

Deutsches Museum

Una tappa obbligata in un viaggio a Monaco di Baviera con bambini è il Deutsches Museum, il museo più grande del mondo dedicato a scienza e tecnologia. Per vedere tutta l’esposizione completa ci impiegheresti più di otto giorni per cui ti suggerisco di scegliere in anticipo cosa vedere.

Noi abbiamo dedicato la nostra visita principalmente alla miniera ricostruita, una vera e propria visita nel sottosuolo, a navi e sottomarini, macchine utensili ed elettricità. Durante il giorno puoi anche assistere a dimostrazioni gratuite come la creazione di un vero fulmine.

I bambini più grandi apprezzeranno anche la sezione dedicata allo spazio e al planetario, ma il Deutsches Museum offre un assaggio di scienza e tecnologia per tutti i gusti. Al suo interno è presente anche un’area dedicata ai bambini dai tre agli otto anni dove poter sperimentare con laboratori a misura della loro età.

Museo BMW

La visita al Museo BMW è praticamente una tappa obbligata in un viaggio con bambini a Monaco di Baviera. Si trova in un edificio a forma di ciotola, accanto alla sede BMW che invece ha l’aspetto di quattro cilindri affiancati. L’esposizione è davvero futuristica e ripercorre il design e la storia del marchio.

I più piccoli rimarranno a bocca aperta davanti alle installazioni interattive e ai modelli di auto e moto da gara. Il BMW Museum offre anche esposizioni temporanee davvero uniche. Nella mia guida al Museo BMW e al BMW Welt a Monaco di Baviera ne parlo in modo più completo, spiegando anche come è organizzato il percorso di visita e come arrivarci.

Quando sono andata con mio figlio al Museo BMW, una parte era dedicata a celebrare il trentennale della caduta del muro di Berlino, con un ruolo da co-protagonista per la piccola bubble car BMW Isetta. Un altro spazio del museo ospitava invece un’importante esibizione sulla mobilità sostenibile e il futuro dell’auto elettrica.

Inoltre l’esposizione non si limita al BMW Museum. Attraversando la passerella di fronte all’ingresso arrivi al BMW Welt, lo spazio espositivo dei marchi BMW, MINI, Rolls-Royce Motor Cars and BMW Motorrad, dove puoi mangiare qualcosa nei ristoranti, acquistare il merchandising ufficiale e vedere gli ultimi modelli in commercio.

Auto d'epoca esposta nel Museo BMW di Monaco di Baviera
Un’auto d’epoca esposta nel Museo BMW di Monaco di Baviera in un allestimento molto Sixties

Scrivimi nei commenti se questi consigli ti sono stati utili e come hai organizzato il tuo viaggio in famiglia a Monaco di Baviera. Per viaggiare con bambini è necessario pianificare tutto in dettaglio, ma è una grande soddisfazione vedere la nostra passione per viaggi e scoperte nei nostri piccoli viaggiatori ♥︎ Sei d’accordo?

📌 Salva questo articolo su Pinterest

.

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy