Home DestinazioniEuropaRegno Unito Norwich e Great Yarmouth con bambini: itinerario facile in treno

Norwich e Great Yarmouth con bambini: itinerario facile in treno

di Paola
0 commento

L’East Anglia è il mio luogo del cuore, come sai se segui questo blog da tempo. L’Inghilterra è il posto in cui ho vissuto e che ho sentito come casa molto più di quanto mi sia successo in Italia. Appena ho potuto quindi sono tornata a esplorare la contea del Norfolk con mio figlio. Questo è l’itinerario che abbiamo scelto per il nostro primo viaggio insieme in Norfolk, visitando la città capoluogo Norwich e la costa di Great Yarmouth.

Perché visitare il Norfolk con bambini

L’Inghilterra è un Paese facilissimo da visitare con bambini. Nel Regno Unito infatti tutto funziona bene: le stazioni ferroviarie sono accessibili ai passeggini, i ristoranti e gli hotel sono tutti attrezzati con colori o libri per intrattenere i piccoli viaggiatori, ci sono menu bambini disponibili ovunque e i prezzi non costano una follia.

Inoltre è facilissimo trovare parchi giochi e attrazioni per bambini ovunque. Una vacanza in famiglia può quindi passare da un museo scelto per noi adulti a un pomeriggio in un parco per i più piccoli, con una golosa pausa pranzo a base di fish & chips se siamo sulla costa. Il mare inglese ha spiagge così pulite che ti dimentichi in fretta del clima e ti godi semplicemente il panorama.

Il Norfolk è una delle contee che conosco meglio e la mia esplorazione dell’Inghilterra con mio figlio è partita proprio da qui. Non Londra, non le grandi città, ma con un itinerario più a misura di famiglia, con ritmi più lenti e attrazioni scelte pensando a mio figlio.

Il baby blogger sulla spiaggia di Great Yarmouth
Il baby blogger sulla spiaggia di Great Yarmouth

Itinerario facile Norwich e Great Yarmouth

L’itinerario di viaggio che ho seguito con mio figlio toccava le città di Norwich e Great Yarmouth, rispettivamente il capoluogo del Norfolk e una cittadina sulla costa con una lunga spiaggia di sabbia e attrazioni per famiglie.

Giorno 1 – Da Torino a Great Yarmouth

Il primo giorno della nostra avventura l’abbiamo dedicato al viaggio con trasferimento a Great Yarmouth.

  • Volo di andata da Torino Caselle a Londra Stansted
  • Treno diretto Greater Anglia dall’aeroporto Londra Stansted a Norwich (uno ogni ora)
  • Treno Greater Anglia da Norwich a Great Yarmouth (uno ogni ora)
  • B&B The Weatherdene a Great Yarmouth

Ho scelto un volo con orari comodi per me e mio figlio nonostante sapessi di perdere la mattina. Partendo da Torino a metà mattinata siamo infatti arrivati a destinazione nel pomeriggio. Le attrazioni in Inghilterra però chiudono tutte verso le 18:00 per cui per sicurezza ho preferito non acquistare biglietti e non fare programmi.

Gelato 99 con cioccolato Flake sulla spiaggia di Great Yarmouth
La prima attività da fare nella nostra to-do-list era mangiare un gelato 99 con cioccolato Flake sulla spiaggia di Great Yarmouth

Il nostro volo partiva da Torino alle 10:00 per atterrare a Londra Stansted alle 11:00. Per esperienza però ti posso dire che con un bambino però è meglio vedere qualcosa di meno e arrivare a destinazione rilassati piuttosto che organizzare un fitto programma di viaggio che rischia di diventare difficile da rispettare.

Sia all’andata che al ritorno abbiamo volato con Ryanair non solo per il prezzo, quanto per l’aeroporto di destinazione. Non tutti i voli per Londra infatti atterrano a Stansted, ma dall’aeroporto di Stansted partono treni diretti Greater Anglia per Norwich ogni ora con fermata nelle principali città dell’East Anglia (tra cui Cambridge, casomai ti servisse per il prossimo viaggio). Una volta arrivati a Norwich, dalla stessa stazione abbiamo preso un treno diretto per Great Yarmouth.

Ci siamo quindi sistemati nel nostro B&B per poi dedicarci a esplorare il lungomare e mangiare il nostro primo fish & chips della vacanza sulla spiaggia, il primo di una lunga serie. Nonostante di solito prenoti hotel di catena quando viaggio, il B&B The Weatherdene di Great Yarmouth è una struttura perfetta per i viaggi in famiglia. La nostra camera era pulitissima e ogni mattina ci aspettavano biscottini inglesi, caffè e tè nel nostro angolo con bollitore.

Situato in una caratteristica casa inglese a schiera, questo B&B si trova a cinque minuti di distanza a piedi dalla spiaggia e quindici minuti dalla stazione. Se non vuoi camminare con la tua valigia comunque sappi che i taxi in Inghilterra costano molto meno che in Italia.

Giorno 2 – Villaggio in miniatura e spettacolo dal vivo

Abbiamo dedicato il secondo giorno interamente a Great Yarmouth, con alcuni appuntamenti fissi.

Il nostro secondo giorno di vacanza ci siamo svegliati presto per esplorare il centro storico e le arcate vittoriane con i negozi ancora chiusi prima di dirigerci al Merrivale Model Village, la nostra prima tappa. Questo grazioso villaggio in miniatura è stata una piacevole sorpresa e offre la possibilità di tornare gratuitamente nei 7 giorni successivi.

Il motivo principale per cui abbiamo soggiornato a Great Yarmouth però era l’Hippodrome Circus, lo storico circo stabile di Great Yarmouth che propone divertenti spettacoli per famiglie tra teatro e acrobazie circensi. Si trova in un edificio storico davvero particolare, uno degli ultimi due di questo tipo rimasti in piedi in Inghilterra. Non potevo quindi che cogliere l’occasione per vederlo anche dall’interno.

La sera il lungomare di Great Yarmouth si trasforma in una sfavillante Las Vegas in miniatura, con luci e sale giochi a ogni passo. Rivedere questo tipo di intrattenimento “per famiglie”, soprattutto mentre ero con mio figlio, è stato abbastanza curioso. I giochi e le slot machine sono qualcosa di davvero normale nelle vacanze al mare inglesi. Anche se ci può sembrare strano fa parte della cultura locale!

Il villaggio vacanze con la ruota panoramica del Merrivale Model Village di Great Yarmouth
Il villaggio vacanze con la ruota panoramica del Merrivale Model Village di Great Yarmouth

Giorno 3 – Acquario e Norwich

Il terzo giorno abbiamo lasciato Great Yarmouth, dopo aver visitato il suo acquario, per dirigerci a Norwich e far vedere a mio figlio i miei quartieri preferiti ❤︎

L’ultima tappa a Great Yarmouth è stata l’acquario SEA Life, situato sul lungomare. Rispetto agli altri acquari SEA Life in Inghilterra e nel mondo quello di Great Yarmouth è più piccolo, ma ospita comunque tantissimi animali marini, tra cui pesci con le zampe, cavallucci marini e pinguini.

Mio figlio ha adorato l’acquario dimostrando tanto entusiasmo per tutto, ma soprattutto per l’area centrale in cui poter vedere i pesci dagli oblò di un sottomarino. Dopo la visita all’acquario ci siamo fermati ancora a Great Yarmouth per l’ultimo fish & chips, prima di tornare a prendere i nostri bagagli al B&B The Weatherdene e dirigerci in stazione.

I treni diretti per Norwich partono dalla stazione capolinea di Great Yarmouth ogni ora e il viaggio dura circa mezz’ora. Siamo quindi arrivati con tutto il pomeriggio davanti a noi per esplorare la città. Il nostro hotel a Norwich, il Premier Inn Norwich Nelson City Centre si trova poco distante dalla stazione, appena attraversato il fiume, quindi abbiamo lasciato immediatamente le valigie e cominciato la nostra esplorazione.

La facciata dell'acquario SEA LIFE Great Yarmouth
La facciata dell’acquario SEA LIFE Great Yarmouth

Giorno 4 – Norwich

Nel capoluogo del Norfolk c’è tantissimo da vedere e molte attrazioni puoi scoprirle passeggiando nel centro storico come ti suggerisco di fare nel mio articolo su cosa vedere in un giorno a Norwich. Probabilmente è anche il modo migliore per farla apprezzare a un bambino, tra parchi e aree pedonali.

Durante questo viaggio il Castello di Norwich, un imponente edifico normanno, era in ristrutturazione per cui ho deciso di rimandare la visita visto che l’avevo già visto qualche anno fa. Tra l’altro avevo visitato il Castello già con mio figlio, quando ero incinta, ma ancora non sapevo di esserlo!

La Cattedrale a prima vista sembra probabilmente poco family friendly come destinazione, tuttavia è circondata da un’enorme parco in cui correre e giocare. Le chiese in Inghilterra sono decisamente meno noiose che in Italia. Difficilmente verrete reguarditi se un bambino parla ad alta voce, bensì i volontari saranno così gentili da suggerire attività per i più piccoli.

Nella chiesa di St Peter Mancroft per esempio ci hanno indirizzati su per il campanile, che non credevo accessibile, perché c’era la spiegazione di come si suonano le campane che poteva interessare mio figlio. Ed effettivamente è stata super interessante, anche se lui è rimasto un po’ deluso dal fatto che non ci fossero campane vere da suonare.

Per concludere la giornata, dopo aver visto il centro storico e passeggiato per Elm Hill, una delle vie più antiche d’Inghilterra, ci siamo diretti verso Riverside, il nuovo quartiere sul lungofiume. Qui si trovano tanti ristoranti e pub affacciati sul fiume Wensum, tra cui uno dei due Nando’s di Norwich, uno dei miei ristoranti preferiti.

La strada Elm Hill a Norwich, una delle vie più antiche d'Inghilterra
La strada Elm Hill a Norwich, una delle vie più antiche d’Inghilterra, con pavimento acciottolato e edifici Tudor originali

Giorno 5 – Da Norwich a Torino

Il quinto giorno di vacanza è stato utilizzato per il viaggio di rientro. Come per l’andata ho preferito avere meno tempo per visitare la città, ma tempi più rilassati e compatibili con un viaggio in famiglia.

  • Treno diretto Greater Anglia da Norwich all’aeroporto Londra Stansted
  • Volo di rientro da Londra Stansted a Torino Caselle

Il treno per l’aeroporto di Londra Stansted parte ogni ora e abbiamo preso quello delle 10:00 dopo un ultimo breve in giro a Norwich per rifornirci di biscotti inglesi. Il nostro volo partiva alle 15:00, ma siccome sono sempre abbastanza apprensiva in viaggio ho preferito arrivare con un po’ di anticipo e pranzare in aeroporto. Faccio sempre così, specialmente in viaggio con mio figlio, per non dover correre in caso di ritardi non dipendenti da me.

Il chiostro della Cattedrale di Norwich
Il chiostro della Cattedrale di Norwich

Come costruire un itinerario di viaggio in East Anglia in treno con bambini

Quando ho creato il nostro itinerario ho selezionato villaggi in miniatura, passeggiate in spiaggia, parchi, spettacoli teatrali e assaggi gastronomici. Questo però è solo una minima parte di quello che si può fare in Norfolk con bambini. Avrei aggiunto ancora più attrazioni se avessi avuto più tempo.

Avendo pochi giorni abbiamo scelto di muoverci in treno perché c’è un comodissimo treno diretto Greater Anglia dall’aeroporto di Londra Stansted a Norwich e un altro treno diretto da Norwich a Great Yarmouth. Scegliere il treno per noi significa soprattutto meno stress e tanto divertimento in più perché mio figlio, come quasi tutti i bambini in età prescolare, adora i treni.

L’unica cosa da considerare viaggiando solo con i mezzi pubblici è che alcune attrazioni fuori città sono scomode da visitare, a meno di non prendere due o più bus. Per questo motivo ho escluso da subito molte attrazioni per cui avrei dovuto cambiare più di un mezzo di trasporto (puoi leggerle comunque nel mio articolo su cosa vedere in East Anglia tra Norfolk e Suffolk).

I Broads per esempio avrebbero bisogno di una vacanza dedicata esclusivamente alla scoperta di questa meravigliosa rete di canali navigabili. Gli stessi parchi avventura e ferrovie storiche sono molto più facili da raggiungere in auto rispetto che con i mezzi pubblici. Ho scelto quindi di non togliere spazio alle attrazioni cittadine, visto che per noi questo era solo il primo di una serie di viaggi insieme mamma e bimbo in Inghilterra.

Hotel o B&B: dove dormire in Inghilterra in viaggio in famiglia

Come molti appassionati dell’Inghilterra sanno, i B&B possono variare da splendidi a terrificanti. Negli ultimi anni sono migliorati molto, ma puoi ancora incappare in B&B in splendide case a schiera vittoriane che nascondono bagni moquettati effetto palude. Il modo migliore per evitarli è affidarti a strutture professionali e non scegliere camere troppo economiche su Airbnb, a meno di non leggere tutte le recensioni e guardare tutte le foto in ogni dettaglio.

Tuttavia ci sono anche B&B splendidi come The Weatherdene in cui ho soggiornato a Great Yarmouth, basta saperli trovare. Su Booking aveva delle recensioni con un punteggio altissimo e infatti corrispondeva perfettamente alle aspettative. Il B&B, quando curato e ben tenuto, è sicuramente un ottimo modo per vivere la tua destinazione e soggiornare in una vera abitazione inglese.

In alternativa è sempre un’ottima scelta soggiornare in un hotel Premier Inn, specialmente in viaggio in famiglia. Questa catena inglese offre camere spaziose identiche in tutti i suoi hotel con tre letti, un matrimoniale con un divano letto trasformabile in terzo letto.

Il prezzo di una camera in un Premier Inn è uguale sia che gli occupanti siano uno, come quando viaggio da sola, che due, quando viaggio con mio figlio. Inoltre i bambini non pagano la colazione. Unica pecca, devi prenotare direttamente dal loro sito e non da Booking che io uso sempre per tenere tutte le prenotazioni in un posto solo.

Come spostarti con i mezzi pubblici in Norfolk

Spostarti in Norfolk con i mezzi pubblici, treno e bus, è abbastanza semplice. Da Norwich partono bus regolari per tutta la contea. Per raggiungere la costa ci sono i bus First Bus Coastlink oppure il Border Bus 146, l’opzione migliore se vuoi visitare i paesi più piccoli.

Per arrivare alle cittadine più importanti della costa però è probabilmente più comodo il treno. I treni Greater Anglia infatti partono e arrivano in centro città, sono spaziosi e puliti. I biglietti costano poche sterline e puoi acquistarli direttamente online dall’app Greater Anglia.

Oppure puoi acquistare i biglietti del treno da Trainline o Omio, così se organizzi un viaggio in treno anche in altre contee hai tutti i biglietti del tuo viaggio insieme. In Inghilterra infatti non c’è il monopolio delle ferrovie e diverse aree hanno compagnie ferroviarie diversi.

Greater Anglia infatti è la compagnia ferroviaria che opera solo nell’East of England. Dal box sotto puoi iniziare a cercare i treni giusti per organizzare il tuo viaggio.

Scrivimi nei commenti se stai pensando di visitare il Norfolk in treno e cosa ti interessa di più vedere in questa magnifica contea inglese.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR