Home Appunti di viaggio Il film d’animazione The Queen’s Corgi – Rex Un Cucciolo A Palazzo
Locandina italiana di The Queen's Corgi - Rex Un Cucciolo A Palazzo

Il film d’animazione The Queen’s Corgi – Rex Un Cucciolo A Palazzo

0 commento

I film d’animazione per bambini sono perfetti per riposarci un’oretta sul divano staccando da tutto, e The Queen’s Corgi ci offre pure una full immersion di cultura British. Dietro all’apparenza del semplice cartone animato troviamo infatti un film intelligente pieno di riferimenti culturali, e se lo guardiamo in lingua originale è perfetto per migliorare il nostro inglese e quello dei nostri figli, divertendoci insieme.

Perché vedere il film sui corgi della regina Elisabetta

Il film d’animazione The Queen’s Corgi, o Rex Un Cucciolo A Palazzo se preferite usare il titolo italiano, è infatti un film d’animazione per bambini che piace anche agli adulti. La storia si può infatti seguire su più livelli: mentre i bambini sono coinvolti dalle avventure del corgi Rex, gli adulti ridono del marketing della famiglia reale inglese e delle infrazioni al protocollo di Trump.

Donald Trump si fa i selfie con la Guardia Reale in The Queen's Corgi
La parte più divertente di The Queen’s Corgi è il ritratto della tamarraggine di Donald Trump, in questa scena intento a farsi un selfie con una malcapitata Guardia Reale

Le ambientazioni di Buckingham Palace e del St James Park di Londra sono davvero realistiche così come sono identici, solo in versione cartone animato, i protagonisti del film. Non so però dirvi se i bambini non inglesi conoscono la regina Elisabetta II, il Principe Filippo e la passione della sovrana inglese per i corgi. Probabilmente si godranno l’avventura di Rex come quella di un qualsiasi cane nobile, mentre i piccoli inglesi avranno un riferimento culturale più forte.

I nomi dei cani reali sono già uno spasso: il favorito della regina si chiama Rex che in latino significa ‘re’, Charlie, Nelson e Lady Margaret. Non ho trovato nessuna conferma ufficiale, ma mi sono venuti subito in mente Carlo, l’ammiraglio Nelson, e la principessa Margaret o Margaret Thatcher. Non ho capito però perché rappresentare il povero principe Carlo come un cane così diabolico, probabilmente uno degli autori non gli avrà mai perdonato il divorzio da Lady D.

I corgi di The Queen's Corgi. Da sinistra a destra Charlie, Rex, Nelson e Lady Margaret
Da sinistra a destra Charlie, Rex, Nelson e Lady Margaret, i corgi protagonisti di The Queen’s Corgi

La trama di The Queen’s Corgi

Il film racconta le avventure di Rex, il corgi preferito della regina, che vive con altri tre corgi nel lusso di Buckingham Palace. All’inizio della storia si vanta del suo titolo di “Top Dog” e si dimostra così viziato e incurante del protocollo da far arricciare costantemente il naso ai suoi pari e al personale del palazzo, per non parlare del Principe Filippo a cui mastica costantemente le ciabatte.

La sua fortuna però viene meno quando durante una visita di Donald e Melania Trump si rifiuta di accoppiarsi con il loro cane Mitzi, rovinando la cena e mordendo il presidente dove non batte il sole. A sua discolpa c’è da dire che Mitzi è una bulla proprio come il suo padrone, da cui prende tutto il modo di fare e la mancanza di buone maniere. Il povero Rex non riesce neanche a intrappolarla in una stanza destinata a contenere i souvenir kitsch dei royal corgi che lei lo insegue spietata!

Sgridato dalla regina per averla messa in imbarazzo, Rex viene ingannato da Charlie che lo attira fuori dal palazzo reale con la promessa di farlo diventare uno dei cani del Papa in Vaticano. In seguito alla sua fuga e alla messa in scena di Charlie, a Buckingham Palace Rex viene creduto morto, mentre in realtà finisce in un canile. In mezzo a qualche riferimento inappropriato al Fight Club, in canile Rex trova l’amicizia e l’amore. Non voglio spoilerarvi nulla, ma la storia porta a un lieto fine abbastanza ovvio e molto scenografico.

Locandina italiana di The Queen's Corgi - Rex Un Cucciolo A Palazzo

Curiosità su The Queen’s Corgi

Produrre il film d’animazione The Queen’s Corgi è costato circa venti milioni di dollari. Anche se la lingua originale è l’inglese, si tratta di un film belga della nWave Pictures, diretto da Ben Stassen e Vincent Kesteloot, e scritto da John R. Smith e Rob Sprackling.

I trailer inglese e italiano non sono proprio uguali e puntano l’attenzione rispettivamente sulla famiglia reale britannica e sulla storia d’amore di Rex, tagliando i riferimenti a Trump. Io ho visto il film in inglese e ho riso tantissimo ascoltando il perfetto accento British dei cani reali e delle persone a Buckingham Palace, motivo per cui vi consiglio di vedere The Queen’s Corgi in lingua originale.

Trailer inglese

Trailer italiano

Fatemi sapere nei commenti se avete visto The Queen’s Corgi – Rex Un Cucciolo A Palazzo e se vi è piaciuto. Io l’ho trovato molto divertente e ben scritto nonostante la trama non fosse particolarmente originale. Le figuracce di Donald Trump e l’inutile Principe Filippo valgono da sole la visione di questo film d’animazione!

Altri post che potrebbero interessarti

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per adempiere alla noiosa burocrazia europea dovresti confermarmi che sei d'accordo. Accetto Privacy & Cookies Policy