rubinetti doppi

Di rubinetti doppi e lavandini senza miscelatore, ovvero come ustionarsi una mano e gelarsi l’altra nello stesso momento

Un trauma comune a tutti gli italiani appena mettono piede sul suolo inglese è scoprire che i miscelatori sono quasi sconosciuti perché qui si usano due rubinetti separati per l’acqua calda e per l’acqua fredda. Non solo due manopole differenti, proprio due rubinetti con due distinti flussi d’acqua.

Prima di trasferirmi nella perfida Albione pensavo che i lavandini con due rubinetti fossero una leggenda metropolitana come la moquette in bagno, ed invece entrambe le storie si sono dimostrate vere. Dario Argento spostati.

Come si usano i lavandini con due rubinetti

Voi che leggete da una casa confortevole con i miscelatori, non sapete quanto sia difficile la vita di noi emigranti. Non parlo di lasciare famiglia e amici, quello si riesce a superare, mi riferisco proprio all’utilizzo dei sanitari made in England. Provate a fare uno sforzo di immaginazione per capire il nostro dramma contemporaneo. Oppure guardate questo video.

Ora immaginatevi di avere due rubinetti separati in tutti i lavandini della casa.

Lavarsi la faccia

Dimenticate l’acqua tiepida, qui è tutto molto spartano. La faccia si lava con l’acqua fredda. Anche se è traumatico. Avendo difficilmente un bar sotto casa in grado di preparare un buon caffè, credo che l’acqua gelida venga considerata un modo efficace per svegliarsi. Io personalmente lo parificherei alla tortura.

Farsi la doccia

Su questo fronte va abbastanza bene, la doccia si riesce a fare tranquillamente. Naturalmente non aspettatevi docce di lusso o quantomeno con una vaga idea di eleganza, in Inghilterra qualsiasi caratteristica abitativa fondamentale per noi italiani viene presa in considerazione solo dalle persone più benestanti.

Per fortuna però anche i bagni moquettati più scarsi hanno un unico doccino miscelatore. Piccolo e di scarsa qualità of course, ma con un’unica uscita dell’acqua (Alleluia! God save the Queen! Ecc. ecc.). Interessante notare che per complicare comunque le cose spesso si trovano lo stesso due rubinetti per caldo/freddo o due rubinetti per temperatura/potenza dell’acqua.

Lavare i piatti

Peggio, molto peggio del lavarsi la faccia al mattino con l’acqua gelida c’è il lavare i piatti. Qui non avete scelta, i piatti e le pentole non potete lavarli solo con l’acqua fredda, a meno di non mangiare solo insalate, perché l’unto non va via. Neanche con tanto detersivo da uccidere migliaia di pesci nei mari, laghi e fiumi. Usare solo l’acqua calda invece non è pensabile perché con le diaboliche caldaie inglesi riesce a raggiungere la temperatura necessaria a trasformarsi in vapore.

Sinceramente non ho ancora capito come facciano gli inglesi senza lavastoviglie a lavare i piatti. Sto seriamente iniziando a pensare che abbiano sviluppato mani di amianto in seguito a qualche mutazione genetica.

Soluzioni creative per sopravvivere ai rubinetti doppi

Le difficoltà rafforzano lo spirito e noi europei continentali ci stiamo attrezzando per combattere le manie British sulla rubinetteria. Se guardate su internet l’hackeraggio dei lavandini è molto diffuso ed esiste anche un adattatore già pronto all’uso.

La bottiglia-miscelatore

Questo metodo per simulare un miscelatore è poco raffinato e poco elegante, ma abbastanza funzionale. Bisogna però impostare la caldaia con l’acqua calda a 45° in modo da non fondere la plastica della bottiglia.

Lavandino con due rubinetti modificato con bottiglia di plastica

Lavandino con due rubinetti modificato con bottiglia di plastica

I tubi di plastica

Se siete ingegneri o se avete le abilità di MacGyver allora il secondo metodo fa per voi. Ancora inelegante e ancora molto grezzo, viene arricchito da quel tocco di fai da te che fa impazzire gli appassionati. Nessuno dei miei conoscenti l’ha provato però, quindi non posso garantirne il funzionamento.

Lavandino con due rubinetti modificato in modo artigianale

La sostituzione dei rubinetti

C’è poi chi invece ricorre ai metodi brutali ed efficaci sostituendo i perfidi rubinetti con un miscelatore come si deve. Questo lavoro si può anche fare da soli senza bisogno di chiamare un idraulico. Basta un minimo di competenza sul fai da te. Purtroppo non si possono modificare parti della casa se si è in affitto, a meno di non ottenere il benestare del landlord, il quale difficilmente capirà il motivo della richiesta.

Lavandino con due rubinetti

Lavandino con due rubinetti dopo modifica miscelatore

Il retromixer

Infine se siete pigri e volete una soluzione esteticamente gradevole con il minimo sforzo potete comprare un adattatore. Il Retromixer non è altro che la versione fashion del primo metodo per simulare un miscelatore. Questo prodotto così semplice è davvero una meraviglia che può ovviare agli inconvenienti dei due rubinetti separati in modo veloce ed efficace. Io l’ho provato in cucina e funziona perfettamente.

retromixer

5 Replies to “Di rubinetti doppi e lavandini senza miscelatore, ovvero come ustionarsi una mano e gelarsi l’altra nello stesso momento

  1. Gli inglesi non sciacquano i piatti!! questo è il secondo trauma che mi porto dalle vacanze studio… Schiuma a nastro e passa la paura! Per i rubinetti io chiudevo col tappo e creavo una pozzetta di acqua miscelata e mi ci gettavo con la faccia…
    Però devo dire che il tubicino è veramente top!

    1. @Sandra ahahah è vero anche questo! Devo indagare e scriverci un post 😉
      Comunque se lavano i piatti con l’acqua gelata non sciacquarli diventa una questione di sopravvivenza!!!

      1. Indaga!! perchè questa cosa mi ha sempre sconvolto tantissimo… ho anche pensato che usano dei detersivi diversi dai nostri…

  2. Forse sono stata fortunata, ma mi e’ capitato raramente di vivere in case con rubinetti separati (che pero’, purtroppo, abbiamo nei bagni in ufficio, ma per fortuna non in cucina). In genere credo che stiano andando in estinzione perche’, nella mia esperienza, ho visto o avuto piu’ rubinetti col miscelatore che senza. Immagino siano piu’ frequenti nelle case vecchie in cui non siano stati fatti lavori di recente. I miei colleghi scozzesi si lamentano anche loro dei rubinetti separati in ufficio 🙂

    1. @Marta sei stata decisamente fortunata! Forse dipende anche dalla zona, magari se sei in città è più facile trovare appartamenti ristrutturati in maniera più attuale. Qui sulla costa orientale (mi sono appena resa conto che fa molto figo dire east cost!!!) li stanno sostituendo molto moooolto piano. Ci sono tante case vecchie e quando mi sono guardata un po’ in giro per cercare di evadere dal creepy flat ho visto appartamenti anche peggiori!

Dimmi cosa ne pensi con un commento