Home DestinazioniEuropaRegno Unito Vita da expat: rubinetti doppi e lavandini senza miscelatore

Vita da expat: rubinetti doppi e lavandini senza miscelatore

di Paola

La scoperta dei rubinetti doppi è un trauma comune a tutti gli italiani in Regno Unito. Oltre alla mancanza del bidet, anche i miscelatori sono praticamente sconosciuti oltremanica. Nei lavandini britannici infatti di solito trovi due rubinetti separati per l’acqua calda e per l’acqua fredda, perfetti per ustionarti una mano e gelarti l’altra nello stesso momento.

Come si usano i lavandini con due rubinetti

Quando ti parlo di lavandini con due rubinetti intendo proprio due rubinetti con due distinti flussi d’acqua, non solo due manopole. Prima della mia esperienza da expat in Inghilterra annoveravo lavandini con i rubinetti doppi e moquette in bagno tra le leggende metropolitane. Purtroppo entrambi si sono dimostrati veri.

Se stai leggendo questo articolo da una casa confortevole con i miscelatori, sicuramente non hai idea di quanto sia difficile a volte la vita degli expat. Non tanto per la lontananza di famiglia e amici, quanto per la difficoltà a usare tutti i giorni i lavandini britannici. Puoi immaginare la triste realtà oppure guardate questo video esplicativo ⬇︎

Ora immaginati con tutti i lavandini di casa con due rubinetti separati, è un vero incubo!

Lavarti la faccia

Dimentica l’acqua tiepida, in Inghilterra è tutto molto spartano. Per comportarti da vero in inglese, devi lavarti la faccia con l’acqua fredda, attività super traumatica in inverno. Ho immaginato che questa abitudine derivi dal fatto che non essendo abituati all’espresso gli inglesi utilizzino l’acqua gelata per svegliarsi di colpo.

Farti la doccia

Lato doccia va abbastanza bene perché la doccia riesci a farla tranquillamente grazie al soffione unico. Naturalmente non aspettarti docce idromassaggio, con base in vetroresina o semplicemente di una larghezza accettabile, in Inghilterra qualsiasi caratteristica abitativa desiderata da noi italiani viene considerata solo dalle persone molto benestanti.

Per fortuna però anche i peggiori bagni moquettati hanno un unico doccino miscelatore. Puoi comunque trovare lo stesso due rubinetti per caldo/freddo o due rubinetti per temperatura/potenza dell’acqua. Di solito i rubinetti della doccia sono così piccoli che è impossibile girarli con le mani insaponate, per cui la doccia fredda o bollente è sempre possibile.

Il mio suggerimento per sopravvivere alla doccia britannica è di regolare la temperatura prima di iniziare a insaponarti e non chiudere mai l’acqua, neanche per salvare il pianeta e risparmiare energia.

Lavare i piatti

Peggio, molto peggio, del lavarti la faccia al mattino con l’acqua gelida c’è solo lavare i piatti. Qui non hai scelta e devi ustionarti per forza perché non puoi far andare via l’unto della cucina inglese da piatti e pentole solo con l’acqua fredda. Io ho avuto piatti mal lavati per tutto l’anno che ho vissuto in Inghilterra perché con le diaboliche caldaie inglesi l’acqua calda esce praticamente come vapore talmente è calda.

Sinceramente non ho ancora capito come facciano gli inglesi senza lavastoviglie a lavare i piatti e sopravvivere. A proposito, la storia dei piatti non sciacquati è vera, ma non sono riuscita a comprenderne la tecnica abbastanza da scrivere un articolo sul blog.

Soluzioni creative per sopravvivere ai rubinetti doppi

Le difficoltà rafforzano lo spirito, e noi europei continentali ci siamo attrezzati per combattere la mania britannica dei rubinetti doppi. Su internet infatti puoi trovare una serie di idee creative per simulare miscelatori, oppure comprare direttamente Retromixer, un geniale adattatore che è stato il mio bene più prezioso quando vivevo in Inghilterra. Puoi anche leggere la mia recensione di Retromixer qui sul blog.

La bottiglia-miscelatore

Questo metodo per simulare un miscelatore è poco raffinato e poco elegante, ma abbastanza funzionale. Devi però impostare la caldaia con l’acqua calda a 45° per non fondere la plastica della bottiglia.

Lavandino con due rubinetti modificato con bottiglia di plastica
Lavandino con due rubinetti modificato con bottiglia di plastica

I tubi di plastica

Se sei un’ingegnera o se hai l’abilità di MacGyver allora questo secondo metodo fa per ti. Ancora inelegante e molto grezzo, il sistema dei tubi di plastica è arricchito da quel tocco di fai da te che fa impazzire gli appassionati. Nessuno dei miei conoscenti però l’ha provato, quindi non posso garantirti il funzionamento.

Lavandino con due rubinetti modificato in modo artigianale

La sostituzione dei rubinetti

Il metodo definitivo è sostituire direttamente i rubinetti doppi con un miscelatore. Su internet trovi anche i tutorial per farlo da sola senza chiamare un idraulico, tuttavia devi sapere che all’estero di solito non puoi mai modificare nulla se sei in affitto. In particolare, in Inghilterra per sostituire i rubinetti del lavandino dovresti prima ottenere il benestare del landlord, il quale difficilmente capirà il motivo della tua richiesta.

Lavandino con due rubinetti
Lavandino con due rubinetti dopo modifica miscelatore

Retromixer

Infine, per una soluzione immediata ed esteticamente gradevole, puoi semplicemente comprare un adattatore. Io ho utilizzato Retromixer, facilissimo da installare e perfetto per ovviare agli inconvenienti di un lavandino con due rubinetti separati. L’ho utilizzato fisso in cucina per tutto il periodo in cui ho vissuto in Suffolk e ti devo confessare che ancora me lo porto in valigia se prevedo di soggiornare in B&B con i rubinetti doppi.

Scrivimi nei commenti se conoscevi già la tortura britannica dei rubinetti doppi e se anche tu sei finita nel vortice delle soluzioni creative per risolvere il problema. Io ancora oggi mi stupisco di come gli inglesi davvero apprezzino i lavandini con due rubinetti separati e non li considerino minimamente un problema!

.

Altri post che potrebbero interessarti

5 commenti

Marta 04/04/2017 - 11:44

Forse sono stata fortunata, ma mi è capitato raramente di vivere in case con rubinetti separati (che però, purtroppo, abbiamo nei bagni in ufficio, ma per fortuna non in cucina). In genere credo che stiano andando in estinzione perché, nella mia esperienza, ho visto o avuto più rubinetti col miscelatore che senza. Immagino siano più frequenti nelle case vecchie in cui non siano stati fatti lavori di recente. I miei colleghi scozzesi si lamentano anche loro dei rubinetti separati in ufficio 🙂

Rispondi
P 05/04/2017 - 22:36

Sei stata decisamente fortunata! Forse dipende anche dalla zona, magari se sei in città è più facile trovare appartamenti ristrutturati in maniera più attuale. Qui sulla costa orientale (mi sono appena resa conto che fa molto figo dire east cost!!!) li stanno sostituendo molto moooolto piano. Ci sono tante case vecchie e quando mi sono guardata un po’ in giro per cercare di evadere dal creepy flat ho visto appartamenti anche peggiori!

Rispondi
Sa 04/04/2017 - 10:41

Gli inglesi non sciacquano i piatti!! questo è il secondo trauma che mi porto dalle vacanze studio… Schiuma a nastro e passa la paura! Per i rubinetti io chiudevo col tappo e creavo una pozzetta di acqua miscelata e mi ci gettavo con la faccia…
Però devo dire che il tubicino è veramente top!

Rispondi
P 05/04/2017 - 22:30

Ahahah è vero anche questo! Devo indagare e scriverci un post 😉
Comunque se lavano i piatti con l’acqua gelata non sciacquarli diventa una questione di sopravvivenza!!!

Rispondi
Sa 06/04/2017 - 07:16

Indaga!! perchè questa cosa mi ha sempre sconvolto tantissimo… ho anche pensato che usano dei detersivi diversi dai nostri…

Rispondi

Fammi sapere cosa ne pensi con un commento

Questo sito internet utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Conferma se sei d'accordo o leggi come vengono utilizzati i tuoi dati. Accetto Privacy & Cookies Policy