Decorazioni e tradizioni di Natale in Inghilterra

(Quasi) Tutto quello che c’è da sapere sulle tradizioni e decorazioni di Natale in Inghilterra

Se avete già l’ansia del Natale, pensate che nel Regno Unito, appena dopo Halloween, le vetrine dei negozi e i volantini dei supermercati cambiano completamente aspetto e si ricoprono di decorazioni natalizie. Gli inglesi infatti prendono il Natale davvero sul serio e iniziano a scegliere biglietti d’auguri e regali già a novembre!

So benissimo che si tratta di una festa religiosa, ma non essendo credente non posso raccontarvi questa parte. Il mio Natale è fatto da abbuffate di cibo e tradizioni divertenti, come indossare il Christmas jumper o mangiare tutta la cioccolata del calendario dell’avvento. Una mia amica musulmana fa lo stesso, così come tanti altri inglesi per cui la natività non ha nessun significato. Fuori dal contesto religioso le feste diventano un momento in cui passare del tempo insieme e mi sembra ancora meglio che venerare qualcuno nato più di 2.000 anni fa.

Noi stiamo ancora cercando di far quadrare ferie, traghetti e aerei per riuscire ad incontrare tutta la famiglia perché lo scopo del Natale è principalmente, in Inghilterra come in Italia, ritrovarci per mangiare più cibo possibile, ma abbiamo già deciso che trascorreremo questo periodo nel Regno Unito, dove l’atmosfera natalizia è davvero più sentita. Non vedo l’ora di partire per scoprire quali decorazioni spopoleranno dopo l’invasione dei cervi geometrici dell’anno scorso.

Foto di stock con tizi che indossano ridicoli maglioni natalizi e ridono senza motivo
Foto di stock con tizi che indossano ridicoli maglioni natalizi, le coroncine di carta dei crackers e ridono senza motivo (io piangerei se a Natale mi servissero ‘meatball spaghetti’)

Quali sono le migliori tradizioni inglesi di Natale

Il mio primo Natale in Inghilterra il mio fidanzato mi ha imposto di indossare un Christmas jumper, un maglione ridicolo a tema natalizio ed io, da perfetta italiana fissata con il ‘vestirsi bene’ sempre e ovunque, ero imbarazzatissima a farmi vedere in giro con il mio orso strafatto di anfetamine. Dopo aver visto maglioni molto più assurdi del mio, mi sono appassionata alla tradizione e sono finita a passare in rassegna i modelli più divertenti di ogni anno.

Il mio preferito è quello con un royal corgi indossato nel 2016 dalla versione natalizia della regina al museo delle cere Madame Tussauds di Londra. L’ho cercato disperatamente online, ma sono ancora riuscita a trovarlo in vendita da nessuna parte. Se lo vedete, per favore lasciatemi un commento con il link perché devo assolutamente averlo. Vi prometto ridicole instagrammate natalizie con l’hashtag #britalianchristmas.

La famiglia reale con maglioni natalizi esposta nel 2016 al museo delle cere Madame Tussauds di Londra
La famiglia reale con maglioni natalizi esposta nel 2016 al museo delle cere Madame Tussauds di Londra

Le decorazioni per la casa e l’abete natalizio invece seguono uno stile decisamente più elegante e c’è davvero l’imbarazzo della scelta tra i vari negozi di arredamento. L’anno scorso ho scoperto che le candele nelle giare tipo Yankee Candle in Inghilterra costano molto meno che in Italia e ho fatto una scorta incredibile, contagiando anche il fidanzato in questa passione.

Oltre alle candele, mi piacciono tantissimo le decorazioni geometriche in ceramica e mi sono trattenuta solo pensando ai gatti. Vi immaginate quanto tempo potrebbero resistere delle kitschissime decorazioni color oro su una mensola? Visto che anche l’abete natalizio potrebbe trasformarsi in un parco giochi per gatti, probabilmente anche quest’anno ci limiteremo ad appendere una ghirlanda di nastri e legno naturale sulla porta.

Comunque, per dovere di cronaca, anche in Inghilterra si decora l’albero, a volte persino con biscotti a tema. Sarei curiosa di scoprire se queste decorazioni arrivano davvero fino a Natale oppure scompaiono all’ora del tè.

Biscotti di Natale da appendere all'albero
Biscotti di Natale da appendere all’albero (immagine da Tastemade.com)

Il calendario dell’avvento serve invece a contare i giorni prima di Natale ed è stato inventato dai luterani tedeschi nel XIX secolo, prima di diventare una decorazione legata più alla tradizione natalizia in generale che alla religione. In questo calendario, ad ogni giorno di dicembre corrisponde una ‘porta’ dietro alla quale di solito si nasconde del cioccolato in una forma natalizia. Possiamo trovare calendari dell’avvento ovunque, al supermercato realizzati in cartoncino e contententi cioccolato industriale, nelle pasticcerie con dolci di alta qualità e anche nei negozi per la casa, come una serie di cassettini in legno riutilizzabili negli anni successivi.

Su una qualsiasi tavola di Natale inglese non possono poi mancare i crackers, stesso nome e nessuna correlazione con i nostri omonimi prodotti da forno. I crackers inglesi sono dei tubi di cartone decorati con colori brillanti e disegni natalizi che vengono utilizzati come segnaposto nella tavola natalizia e vanno vanno aperti da due persone prima di iniziare a mangiare. Ogni commensale tira un lato del cracker facendolo ‘scoppiare’ e scoprendo così la sorpresa, solitamente una coroncina di carta e una poesia natalizia. Se il lancio di petardi sul servizio buono vi preoccupa, sappiate che il botto dello scoppio dei crackers viene creato solo da una striscia di carta contenente qualche sostanza chimica instabile che esplode per frizione e non ci sono mai stati morti né feriti per decorazioni esplosive 😛

Confezione di Christmas crackers
Esempio di confezione di Christmas crackers in vendita nei negozi

Nell’attesa di leggere il post sui dolci natalizi inglesi, scrivetemi le vostre tradizioni e decorazioni preferite nei commenti 🎄⬇︎

2 Replies to “(Quasi) Tutto quello che c’è da sapere sulle tradizioni e decorazioni di Natale in Inghilterra

  1. Post molto carino e adoro il nome del tuo blog sappilo!! 😀 cmq… ho sempre visto i crackers nei film e ammetto che ho sempre desiderato aprirne uno….ma ancora niente! Dopo il tuo post quasi quasi mi metto a cercarli su amazon!!! A me il natale piace ma non la frenesia dei regali o il “vorrei ma non posso”. Bisogna riscoprire il piacere dello stare insieme e di farsi piccoli pensieri azzeccati. Intanto temporeggio fino all’8 (qui in Friuli la tradizione dice cosi’) e poi via con albero e addobbi!

    1. Io mi ero conservata dei cracker l’anno scorso per poi importarli in Italia, ma sono vietati alla frontiera perché rientrano nella categoria degli esplosivi – vero! In UK sono fiscalissimi su queste cose – per il resto sono d’accordo con te, quest’anno sto cercando delle idee regalo legate a qualche progetto interessante invece che le solite cose super pubblicizzate 🙂

Fatemi sapere cosa ne pensate con un commento :)