Home DestinazioniEuropaDanimarca Hygge, design e architettura: guida al lifestyle danese per turisti

Hygge, design e architettura: guida al lifestyle danese per turisti

di Paola
0 commento

Probabilmente la prima cosa che ti viene in mente pensando alla Danimarca non è né l’architettura né il design. Eppure questi due aspetti contribuiscono in modo importante alla creazione della sua tipica atmosfera hygge. In questo articolo scoprirai tutto quello che c’è da sapere sul lifestyle hygge e a riconoscere lo stile danese nei mobili e negli edifici che incontrerai nel tuo prossimo viaggio.

Hygge: il cuore del lifestyle danese

Lo stile di vita danese è considerato uno dei migliori al mondo per l’attitudine del suo popolo alla felicità e al sentirsi comodi e a proprio agio nell’intimità della propria casa. Hygge è uno di quei termini che non ha una traduzione appropriata, Google translate lo traduce malamente come divertimento, mentre in inglese viene utilizzata la parola cosiness che comunque non è totalmente appropriata ed è a sua volta abbastanza intraducibile in italiano.

Acquista online la COPENHAGEN CARD e risparmia con gli ingressi gratuiti, gli sconti nei ristoranti e il trasporto pubblico gratuito

La parola hygge, che si pronuncia più o meno hugheh, è comune nelle lingue scandinave e viene usata per definire lo stato d’animo che provi quando sei in compagnia di amici e famiglia, in un’atmosfera di convivialità, comodità, sicurezza, e accoglienza. In pratica, l’hygge non è una felicità momentanea, bensì di una felicità quotidiana dovuta al vivere in un ambiente semplice e accogliente.

Hai presente quando ti trovi con amici o persone appena conosciute, ma la conversazione scorre piacevolissima come se vi conosceste da sempre, tra un boccale di birra e un pasto caldo? Ecco, quella è la sensazione di hygge che i danesi tendono a ricreare nelle loro vite quotidiane. Io ho vissuto il mio momento hygge al Det Lille Apotek, il ristorante più antico di Copenaghen ❤︎

Una delle sale del Det Lille Apotek, il ristorante più antico di Copenaghen e della Danimarca
Una delle sale del Det Lille Apotek, il ristorante più antico di Copenaghen e della Danimarca

L’architettura danese

Da appassionata di architettura non potevo che ammirare gli edifici di Copenaghen che passano dagli stili medievali a una personale interpretazione danese del Bauhaus. Nella capitale danese sono presenti diversi edifici iconici, oltre al Danish Architecture Centre, uno spazio culturale dedicato proprio all’impatto dell’architettura e del design nella vita quotidiana.

Durante la mia visita c’era un mostra sul design degli oggetti da cucina e un grande allestimento sull’architettura urbana. La casa ricostruita da esplorare aveva delle zone private e ampie aree comuni, come sala giochi e terrazza, un modo fantastico per sentirsi parte della comunità.

Uno scorcio dell'esibizione temporanea Living Better Lives al Danish Architecture Centre di Copenaghen
Uno scorcio dell’esibizione temporanea Living Better Lives al Danish Architecture Centre di Copenaghen

Oltre al DAC, se vuoi scoprire il meglio dell’architettura danese moderna, a Copenaghen, non puoi perderti il Radisson Collection Royal Hotel, opera dell’architetto Arne Jacobsen e primo hotel di design al mondo. Il suo ideatore infatti non ha solo progettato l’edificio con la facciata esterna e la suddivisione delle stanze, ma anche ogni singolo oggetto al suo interno, comprese le maniglie delle porte e le posate. Tra gli elementi di design creati da Arne Jacobsen per il Radisson Collection Royal Hotel ci sono anche le iconiche sedie Egg e Swan.

Un altro edificio incredibile è il Den Blå Planet, l’acquario di Copenhagen, con un’incredibile design a spirale e una facciata argentata che sembra fondersi con l’orizzonte. O anche The Black Diamond, la monolitica estensione della principale biblioteca della capitale, che contrasta con l’originale struttura in mattoni rossi.

A Copenaghen comunque il design è ovunque, basta pensare allo stile unico dei boutique hotel come il Denmark Brøchner in cui ho soggiornato e all’enorme scala argentata al centro di Experimentarium, il museo della scienza della capitale danese.

Lo stile e il design dei mobili danesi

Infine, è impossibile scrivere di design senza citare alcuni elementi d’arredo iconici. Da turisti finiamo per ammirare il meglio dello stile danese negli edifici pubblici, nei musei e nei caffè, ma il suo ambiente naturale sono le case danesi, dove può far risplendere al meglio l’hygge al suo interno.

Le sedie firmate da Arne Jabsen e Hans Wegner sono presenti in molte case danesi, così come le lampade progettate da Poul Henningsen e i mobili stereo e TV di Bang & Olufsen. Il moderno design danese si fonda sulla praticità, proponendo mobili e oggetti creati per un uso quotidiano, in grado di offrire comodità ai suoi utilizzatori.

Secondo me il design migliore si riconosce quando non è un esercizio fine a se stesso, ma gli oggetti si fondono nella quotidianità, diventando invisibili portatori di bellezza e armonia. Sei d’accordo? Scrivimi nei commenti se conoscevi già questi aspetti di architettura e design danesi.

Dove dormire a Copenaghen

La capitale danese è parecchio cara per noi italiani e la scelta dell’hotel può incidere parecchio sul budget giornaliero della tua vacanza. Tuttavia Copenaghen ospita alcuni tra i migliori boutique hotel in stile scandinavo per cui ti consiglio di iniziare da subito a cercare offerte su Booking.com per trovare l’hotel o l’appartamento perfetto al miglior prezzo.

Pronta a scoprire il meglio del design danese? Scrivimi nei commenti la tua esperienza a Copenaghen e dintorni.

.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

* Quando lasci un commento autorizzi Pasta Pizza Scones a gestire i tuoi dati secondo quanto previsto dal GDPR